Giovanili Ragazzi/Esordienti

Cronaca di un torneo…

…ovvero tutto quello che accaduto al “Due Torri” di Parma.
Si comincia di venerdì. Per ragazzi ed allievi la partenza è alle ore 8.00 con destinazione Parma.
Macchine stipate di valige e di tutto l’occorrente per 3 giorni di gioco sul campi Quadrifoglio e Franchini.
Arrivo ore 9.30, ragazzi tranquilli (troppo tranquilli), piccolo riscaldamento nel campo adiacente a quello di gioco in attesa che finisca il primo incontro della giornata.
Ore 10.30 Athletics vs Oltretorrente B. Marchignoli sul monte mette strike out i primi due battitori, mette in base per ball il terzo, che però viene fulminato da Zanini su tentativo di rubata.
In attacco il lanciatore parmense concede ai primi tre giocatori del line up Bolognese altrettante basi per ball; Zanini gira e colpisce una lunga valida all’esterno centro: fuoricampo interno da 4 punti.
I ragazzi a questo punto sono molto carichi, altri tre “K” per Marchignoli e altri 4 punti per noi con le valide di Monti e Paganelli che completano l’opera.
In difesa al 3° inning si prosegue con l’azione difensiva perfetta di Silvestri che raccoglie la palla battuta e con scambio da manuale assiste Paganelli in copertura sulla prima base. Marchignoli completa con altri 2 out. Alla fine del 3° inning gli Athletics conducono 12 a 0.
Stagni rileva Marchignoli sul monte, l’Oltretorrente in questa fase di gioco porta casa 4 punti, ma i nostri in battuta rispondono con altri 3. Si conclude la partita a fine 5^ con il risultato di 19 a 4 per gli Athletics.

E la prima è andata, pausa pranzo per i giocatori e poi si riprende con la successiva gara, il Crocetta Parma. C’è euforia si respira un clima bellissimo, tutti i partecipanti al torneo (30 squadre) si alternano nei vari campi di gioco grazie ad un’organizzazione perfetta. Anche la croce rossa ha allestito la sua tendopoli ed è sempre presente agli incontri, pronta a intervenire in caso di infortunio dei giocatori. Vedere tutti gli atleti, anche di altre nazioni, raggruppati e soprattutto rispettare gli altri mi ha lasciato una sensazione di benessere interiore.

Dopo questa piccola parentesi si gioca al campo “Franchini”, un campo di terra rossa e ghiaia all’esterno contro il Crocetta. Primo pensiero della giornata:” speriamo che gli esterni non si facciano del male”.
Partono bene gli Athletics portando a casa 4 punti con le valide di Vignali, Monti e di uno scatenato Zanini. Silvestri sul Monte di lancio parte al rallentatore ma la difesa regge il colpo e il Crocetta segna solo un punto. Il nostro secondo attacco si conclude con un nulla di fatto, mentre il crocetta porta a casa un altro punto. I nostri credono di aver già vinto l’incontro al 2^ inning e si deconcentrano: anche il 3^ inning si chiude senza punti per gli Athletics, il Crocetta ne approfitta e segna i due punti del pareggio.
Mi aspettavo una reazione collettiva, invece i nostri sono spenti come lampadine fulminate. Nemmeno Monti che rileva Silvestri dal monte riesce a contenere gli avversari che, punto su punto, ci sorpassano. Finisce l’incontro con il Crocetta vincente per 10 a 4. Preoccupati? Neanche per idea… si raccoglie il materiale e si va in albergo.

Sistemazioni camere, doccia, piccolo relax e poi si ritorna al Franchini per la cena. Dopo cena diamo il via libera ai genitori e io con gli allenatori Scudo e Lelo ci prestiamo come controllori di volo. I ragazzi si comportano molto bene, trovano da divertirsi anche con ragazzi di altre società, lo spirito del torneo è vivo.

Sabato sveglia alle ore 8.00, colazione e organizzazione per le fasi successive.
Con stupore scopro che i ragazzi sono in piedi dalle 6 e in tutta autonomia hanno già fatto colazione. Ma avranno dormito? Penso di sì, non ho sentito caos lungo i corridoi dell’albergo stanotte.
Si riparte per il terzo incontro valido per la qualificazione l’obbiettivo è divertirsi e giocarsela fino in fondo. Katalpa vs Athletics ore 12.15
Noi in casa con Marchignoli sul monte che alla seconda palla lanciata colpisce il battitore. Va bene, vediamo cosa capita dopo; lancio sul secondo giocatore , battuta lunga… molto lunga… fuoricampo interno da 2 punti. Gli allenatori reagiscono immediatamente a sostegno dei nostri giocatori, ma si respira un clima pesante. Non è affatto vero, la difesa c’è, 2 assistenze e un strike out chiudono la prima parte dell’incontro con 2 punti subiti.
In battuta si inizia con Vignali: doppio verso l’esterno destro. La voglia di portare a casa l’uomo a punto è forte e ci pensa Monti con una battuta sempre all’esterno destro che porta Vignali a punto.
Fine 1^ inning: Katalpa 2 Athletics 1
Il secondo e il terzo inning lasciano invariato il punteggio, da notare l’ottima prova di Marchignoli con 5 strike out.
A inzio 4^, Marchignoli viene avvicendato sul monte da Silvestri e il Katalpa porta a casa un altro punto su errore della difesa.
Il cambio del lanciatore avversario porta bene, non riesce a centrare neanche uno strike e, base dopo base entrano 4 punti. Risultato a fine 4^: Athletics 5 Katalpa 3
Ora non si deve sbagliare nulla, questa è l’ultima possibilità di recupero per la squadra avversaria.
Silvestri da il massimo e centra due strike out sui primi 2 battitori del line up. Il fuoricampo interno del terzo uomo porta il Katalpa molto vicino al pareggio. Silvestri è impassibile: incassa il colpo con determinazione e chiude con l’ennesimo strike out che porta i nostri a vincere l’incontro.
Dopo questa sudatissima vittoria, la felicità dei genitori, del sottoscritto e degli allenatori, si va tutti in fila indiana a pranzare.

Il nostro girone si è concluso con tre pari merito (noi, Crocetta e Catalpa) e dobbiamo aspettare le 15,00 per sapere quale sorte tocca ai nostri atleti.
Arriva l’ora fatidica e con Scudo e Lelo ci avviciniamo al tabellone: “SECONDI” diciamo in coro, “ma, perché?”. Chiediamo spiegazioni all’organizzazione:”siete pari anche negli scontri diretti perciò siamo andati a verificare quanti corridori avversari sono passati sulla terza base e il Crocetta ne ha meno di voi, quindi siete secondi. Ah beh allora… dopo questo chiarimento controlliamo il prossimo avversario, si gioca alle 18.00 e ci attende il Brno.
Lo avevamo già incontrato in Settembre al torneo di Firenze e, se non ricordo male, erano tutti giocatori di grande stazza a discapito dell’età anagrafica. Niente paura, ci proviamo, chissà se qualche angelo del paradiso ci assiste.

Arrivano le fatidiche ore sei, tutti in campo i ragazzi sconvolti, i primi commenti dei nostri ragazzi : ”ma non sono loro, vero? Sono grandi, ma sono bravi?”. Ovviamente il nostro compito è quello di rassicurare i ragazzi ed è qui che ho perso la voce, per incitarli e per caricarli, oltre che per l’esito dell’incontro che a breve vi racconterò.
Partiamo in attacco: Vignali e Silvestri tentano invano con deboli battute di penetrare la difesa Ceca, Monti ci riesce con una bella valida che purtroppo non porta punti. Il Brno ha davanti a sé Monti come nostro lanciatore partente. L’inizio è ottimo, l’inning si chiude con 2 strike out e un out per assistenza in prima.
Nel 2^ inning noi l’esito è lo stesso della ripresa precedente. In difesa un errore del nostro seconda base porta la squadra avversaria a segnare il primo punto. A parte questo la difesa non sbanda e con qualche buone assistenze tiene a bada gli avversari.
Inizio 3^ , base concessa a Vignali, Silvestri batte e raggiunge le basi. Zanini viene colpito e carica le basi. Monti batte la palla e, grazie ad un errore difensivo, entrano 2 punti. Marchignoli completa l’opera portando a casa il terzo punto. In difesa un piccolo calo del nostro Monti porta il Brno a segnare 4 punti. Risultato alla fine del 3^: Brno 5 Athletics 3.
Ragazzi, che sofferenza, c’è tensione nell’aria, il tifo è stratosferico con tutti i giocatori ed i genitori della squadra allievi a sostenere i piccolini
4^ inning: cambio del lanciatore ceco e 2 punti segnati per noi sempre grazie alla battuta di Monti e alla complicità difensiva del ricevitore che sbaglia un’assistenza. Zanini rileva Monti sul monte, l’impegno è notevole ma, nonostante tutto, altri 2 punti per il Brno.
5^ e ultimo inning, Scudo e Lelo caricano ulteriormente i ragazzi, ci si gioca il tutto per tutto.
Draghetti, Gamberini e Menozzi raggiungono le basi. Flavia Socciarelli batte verso la terza base e il difensore ci mette un po’ a raccogliere la palla battuta. Flavia salva in prima e punto di Draghetti. Silvestri risolve la situazione con una battuta potente verso l’esterno destro che porta i compagni a segnare tre punti. Siamo in vantaggio di 2 punti, ma loro però hanno l’ultimo turno in battuta.
Vignali sale sul monte rilevando il buon Zanini. La difesa elimina il prima battitore, il secondo batte un valido, il terzo va strike out, mentre i successivi due vanno in base per ball o per battitore colpito. Con la basi piene, la successiva base ball manda a punto il corridore in terza. 9 a 8 per noi, tutti in piedi, si sentono solo urla e tifo dagli spalti, siamo tutti con te Marco. Strike 1, strike 2, un boato su un ball chiamato dall’arbitro e alla fine arriva il definitivo terzo strike che porta i ragazzi alla vittoria e in FINALE.

Che cosa mi è accaduto? Mi lacrimano gli occhi, corro dai ragazzi urlo insieme a loro (per lo meno con quel po’ di voce che mi è rimasta), sono euforico. Che partita.

Tutti a festeggiare… domani il grande giorno, anche gli allievi sono arrivati in finale.

FANTASTICO!

La notte passa tranquilla e ci credo: i baldi giovani avevano speso talmente tante energie che arrivati in albergo sono crollati.

Domenica sveglia alle 9.00, colazione poi tutti a vedere gli allievi contro il San Marino.
Altra emozione nel vederli giocare, altro infarto… la partita va agli extra inning, ma alla fine la squadra Allievi di porta a casa il trofeo Due Torri

Nel frattempo i nostri ragazzi si preparano per giocare la finalissima contro il Crocetta, una squadra già incontrata e da non sottovalutare. Si parte puntuali alle ore 14.30 con il sorteggio per decidere chi gioca in difesa e poi play ball.

Tutti i giocatori del crocetta iniziano battendo ma, la difesa è concentrata e in questa fase di gioco entra solo un punto. Paganelli ci prova: batte ma la squadra non porta risultati e resta solo sulle basi.
Il nostro pareggio arriva al 3^ inning , Bolognini avanza sulle basi e ruba casa base su palla mancata del ricevitore.
La replica del Crocetta non si fa attendere tanto, battuta su battuta portano a casa 4 punti.
Risultato parziale a fine 3^: Crocetta 5 Athletics 1
I ragazzi sono demoralizzati la mia voce ormai non la sentono più, sono vani i tentativi di sorreggere la squadra.
Si apre uno spiraglio di luce, a inizio 5^ le battute di Vignali e Draghetti consentono ai nostri di segnare 3 punti (ricordo che la finale è di 6 inning ), segno che i nostri non mollano.
Ancora una volta il Crocetta dimostra di non farsi intimidire e chiude l’incontro portandosi a casa altri 3 punti e la vittoria finale. Crocetta 9 – Athletics 4

Peccato! Ma siamo ugualmente soddisfatti di questi ragazzi che hanno ottenuto splendidi risultati e soprattutto hanno dimostrato carattere e spirito di squadra. Obbiettivo raggiunto.
Un Grazie di cuore a tutti i ragazzi: Paganelli, Vignali, Zanini, Draghetti, Monti, Silvestri, Marchignoli, Gamberini, Stagni, Bolognini, Socciarelli, Menozzi e ai tecnici Scuderi e Morelli per l’emozione che ci avete regalato.