Come purtroppo è accaduto troppe volte in questa stagione, gli Athletics appaiono come svuotati nella gara dedicata ai soli lanciatori ASI, con le responsabilità sia in termini di rendimento che di approccio alla partita che però sono da condividere fra tutti, salvo poi sembrare ricompattati e vivi nella gara riservata ai pitchers stranieri, anche se nella stragrande maggioranza dei casi il tutto non è ugualmente sufficiente per l’ottenimento del risultato. In gara1 Gerbi non sfrutta assolutamente la chance avuta come partente (ip 0.1 3hit 3bb 4er) e pure il rilievo Poppi non è certo da meno (ip 2.0 8hit 2k 3bb 7er), impotenti nell’arginare il pur forte attacco veneto (alla fine le valide saranno ben 13). Per contro né la difesa (5 errori) né l’attacco (1 sola valida interna in tutto l’incontro) vengono certo in aiuto. In un quadro del genere l’unica nota positiva è il rilievo del giovane Angelini che, pur a dispetto di problemi fisici, non concederà più nulla (ip 4.2 2hit 2bb 4k) anche se non potrà essere certo lui ad evitare la chiusura al settimo per 11 a 0.

In gara2 invece i gialloverdi giocano un match con tutto un altro piglio, letteralmente trascinati da Guanchez sia sul monte che in difesa (almeno due sue giocate difensive sono state da highlights) ed anche l’attacco ha dato segni di risveglio battendo con numeri maggiori rispetto al Ponte di Piave ma, come capita troppo frequentemente, quasi mai con uomini sopra (le occasioni a avute al primo, al terzo ed al settimo gridano ancora vendetta). Si arriverà a fine settimo sul punteggio di 2 a 2 con l’equilibrio che verrà decisivamente rotto all’ottavo con il triplo di Petersman su un Guanchez più che comprensibilmente ormai senza energie ed il rilievo poco controllato di Roncarati al nono fisserà il risultato sul definitvo 4 a 2. Aldilà di tutto, ed a conferma della bontà del progetto messo in atto dagli Athletics quest’anno, ci sono degli importanti riscontri positivi riguardo i giocatori più giovani, in particolare ieri si è segnalato Adelmi che ha giocato una buonissima e solida partita sotto tutti gli aspetti.