Domenica 8 maggio la formazione esordienti ha incontrato la squadra della Fortitudo Scriccioli, in due partite (andata e ritorno) terminate con il punteggio di 17-1 e 8-3 per i giovani della F.

Chi ama il meraviglioso gioco del baseball, ha imparato ad analizzare i numeri, anche maniacalmente e scientificamente, diventando fan della sibermetrica (matematica e statistica applicata al baseball), ma come ogni prestazione in cui il protagonista è la performance umana, i numeri non dicono tutto oppure possono distogliere dal realmente accaduto. Nel contesto di oggi, sicuramente i numeri e anche lo scrivente, unitamente a chi ha assistito al pomeriggio in questione, non può che congratularsi con la compagine fortitudina per la concretezza, la preparazione tecnica e l’atteggiamento cinico nel concludere con tale precisione ogni gioco difensivo. Sicuramente, senza dubbio alcuno, la migliore squadra affrontata finora. Nel contempo, però, devo fare, con orgoglio e con estrema fiducia per il futuro, i complimenti alla nostra squadra per il piglio con cui hanno affrontato la gara. Incoscienti della forza altrui o semplicemente vogliosi di essere in quel momento su quel campo per giocare a quel gioco. I nostri hanno fornito forse la migliore prestazione offerta finora, con molte lacune, ma con interminabili speranze per il futuro. Le due formazioni viaggiavano effettivamente a due velocità diverse, ma i giovanissimi ragazzi virtussini, molti alla prima esperienza, hanno mantenuto le loro posizioni, effettuando correttamente le coperture e compiendo le dovute assistenze, magari con qualche attimo di ritardo. Hanno anche effettuato diverse eliminazioni al volo. Al termine delle due partite, la solita gioia dipinta sul volto dei nostri ragazzi. Finchè c’è la passione….. tanta, tanta roba.

Forza A’s e Virtus.