Grandi emozioni al Copernico ieri sera, dove la squadra Ragazzi A ha affrontato la Fortitudo Falchetti e vinto 12-11 al primo extrainning. Una partita che sembrava vinta, poi persa, infine recuperata e vinta con prova di carattere. Lo scorso anno due sconfitte agli extrainning ci avevano fatto perdere la testa del girone, questa volta probabilmente, visto ora il vantaggio sulle inseguitrici, ce l’ha regalata. Ma veniamo con ordine.

WhatsApp-Image-20160525 (2)Partono forte gli A’s, con Montanari sul monte praticamente perfetto nei suoi tre inning lanciati. Solo due valide al primo inning, poi nessun altro arrivo in base e 6K. In attacco su Liverziani partente per la F segniamo un punto al primo grazie al triplo di Bonetti (dopo i primi due out) a casa poi per lancio pazzo e 4 punti al secondo, grazie alle 4 basi gratis e alle due valide, doppio di Monatanari e singolo ancora di Bonetti. Al terzo attacco invece zero nello score, con il più classico dei 3up 3down. Fine terzo e siamo 5-0 per noi. Dal quarto inning, sceso Montanari, cominciano i problemi per i gialloverdi. Thomas Caprini è poco aiutato dalla difesa e in due inning subisce 7 punti, colpito dalle mazze biancoblu (alla fine saranno 10 valide per loro contro le 8 nostre), ma anche sfavorito dai 5 errori difensivi. In attacco facciamo ancora il pieno sul rilievo Tamburini al quarto, prima grazie alla base gratis a Bonetti a basi piene (riempite con una base un colpito ed una valida interna di Montanari) poi al gran doppio all’esterno centro di Monda. Al quinto un solo punto sullo score, Thomas Caprini in base per valida spinto fino a casa da un paio di errori della difesa biancoblu, fino a quel momento ineccepibile.

WhatsApp-Image-20160525 (3)Inizia il sesto inning con il punteggio di 10-7 per gli A’s. Sale a lanciare Bonetti, ma viene colpito forte da Frassineti prima (doppio all’esterno destro) e da Bacci poi (triplo all’esterno sinistro). Se aggiungiamo una base ed un colpito, più la valida finale di Ciaramella ecco fatti 4 punti ed il sorpasso. Inizia la parte bassa del sesto con la F sopra di uno. Carolingi K, Montanari spara un legno lungo lungo, ma l’esterno sinistro Gamberini che giocava prudenzialmente altrettanto lungo, si inventa una presa tra il fortunoso ed il prodigioso. Sono così due giù e Mezzetti alla battuta. Dopo i primi due ball di Tamburini il manager fortitudino manda a lanciare Piretti che non riesce ad evitare la base gratis al nostro Axel. A battere Bonetti, probabilmente il miglior battitore su cui i gialloverdi possono contare al momento (prima di oggi a 688 di avg), che con il conto di 2b e 2s spara una legnata tra il terza base ed il cuscino, mandando a casa il punto del pareggio e raggiungendo poi la terza base. Il pop (non facilissimo per il terza base F) di Monda chiude gli inning regolamentari.

A lanciare viene chiamato lo stesso Monda che tiene splendidamente a zero gli avversari con un K, una assistenza 4-3 e una linea sullo SS. Nella seconda parte del settimo ancora Piretti a lanciare colpisce Thomas Caprini e subisce il triplo in ritardo di Monari in campo opposto che chiude la partita tra il tripudio dei compagni.

WhatsApp-Image-20160525Bellissima partita tra due squadre che si assomigliano, con qualche problema dal monte e 3/4 battitori di rilievo. La differenza l’ha fatta il fatto che al settimo inning la F si è presentata con la parte bassa del line-up mentre gli A’s con la parte centrale. Ora come segnato nelle premesse la testa del girone è saldamente nelle mani dei gialloverdi con 3 partite di vantaggio sulla Fortitudo Aquilotti e 4 sui Falchetti. Ma sarà un’atra settimana intensa con tre partite al Falchino a partire da domenica 29 con gli Aquilotti, passando per il 1/6 e finendo il 5/6 con i Falchetti di nuovo.

Il mio augurio è che siano partite come quella di ieri sera, a prescindere dal risultato: la cosa fondamentale non è vincerle, ma giocarle, abituandosi alla tensione e a dare il meglio sotto pressione. Solo così i nostri cinni potranno diventare giocatori migliori.

Forza A’s!