Prestigioso successo per i Cadetti che conquistano le Tuscany Series di Firenze sfruttando al meglio la formula del Torneo che rendeva importanti soprattutto le ultime partite a discapito delle prime tre. Dopo una partenza da incubo con 3 KO in altrettante gare i nostri, rinforzati dall’ottimo prestito di Andrea Di Tavi dal S. Lazzaro, si sono ripresi alla grande sconfiggendo nettamente lo Junior Grosseto in semifinale e, con una rimonta incredibile, il Riccione nella finalissima.

La cronaca

Athletics-Riccione 2-12

Brutta partenza per i gialloverdi, rimasti in partita per un paio di innings ma poi crollati alla distanza anche perché sul monte di lancio sono stati impiegati nel finale pitchers non di ruolo per risparmiare il braccio dei titolari, ma poco male.

P1150935J.Firenze-Athletics  3-2


Sconfitta maturata nel finale con i bolognesi in vantaggio costante fino a metà sesto prima 1 a 0 grazie al punto segnato da Ballestri al primo a causa di un errore dell’esterno centro sulla volata di Capelli e poi 2 a 0 al quarto con l’homer interno di Di Tavi. Sul monte bene Errico per tre riprese, poi al quarto il rilievo Di Tavi subisce il punto del 2 a 1 grazie al triplo di A. Krashniqui che spinge a casa Amichini in prima per 4 ball ed al sesto ed ultimo attacco fiorentino i due punti del sorpasso col singolo di Savorelli che porta a casa Biondi e Ceseri, rispettivamente in terza e seconda, chiudendo la gara in modo amaro.

J.Grosseto-Athletics 10-9

Anche qui una sconfitta maturata all’ultimo respiro dopo che i nostri erano riusciti a rimontare lo svantaggio P1160045iniziale di 2 a 0 al secondo, con il nostro partente Capelli che ha concesso qualche base ball ma non è stato aiutato dalla difesa. Al terzo gli Athletics accorciano con Cosattini, in base su errore, che segna sui singoli consecutivi di Errico e Di Tavi ma subito dopo il triplo di Chelli ed i singoli di Sacchi e Baccetti ci portano sotto 4 a 1. Big inning Athletics al quarto con ben 6 punti segnati con i singoli di Morselli, Cosattini, Errico e Di Tavi, il doppio di Migo e due basi ball che ci portano sul 7 a 4. Grosseto pareggia nella parte bassa grazie soprattutto alle cinque basi ball concesse da Capelli e dal rilievo Di Tavi. Al quinto Athletics di nuovo in vantaggio con due punti frutto di 4 basi ball e del singolo di Capponcelli ma nella parte bassa altri tre punti per i maremmani causati da una palla mancata e dal doppio di Chelli a basi cariche pone fine alla partita sul 10 a 9 per i nostri avversari, che ritroviamo nella finale pomeridiana da primi classificati nel girone.

Semifinale: J.Grosseto-Athletics  2-7

P1150883Esordio sul monte per Davide Ballestri e per il Grosseto è tutt’altra musica, anche perché l’attacco gialloverde legge bene i lanci del partente avversario Sacchi. Vantaggio Athletics al primo con il singolo di Migo che ruba la seconda, avanza in terza sulla grounder di Capelli e segna sul singolo di Ballestri. Immediato pareggio maremmano segnato da Tiberi, in base ball, che ruba la seconda, avnaza in terza sul singolo di Querci e segna l’1 a 1 sulla volata di sacrificio di Chelli. Al terzo però le mazze gialloverdi smontano definitivamente Sacchi: base a Di Tavi ed homer interno di Migo (3 a 1), singoli di Errico e Ballestri, scelta difesa Capelli (out Ballestri in seconda), singolo di Lisi con Errico che segna il 4 a 1, due lanci pazzi e Capelli segna il 5 a 1, basi a Capponcelli e Monopoli che riempiono i cuscini e singolo da due punti di Di Tavi per il 7 a 1. Su Ballestri il Grosseto segna solo un inutile punto al quinto, ma il 7 a 2 ci porta inaspettatamente in finale.

Finale: Riccione-Athletics  12-13

Gara a due facce, la prima dominata dagli attacchi, la seconda dalle difese con gli Athletics che riescono a P1160082rimettere in carreggiata una situazione davvero difficilissima: il nostro partente Errico subisce 6 punti al primo con i singoli di Lonzi e Giustozzi, i doppi di Signorotti e Carboni, un colpito ed un errore. Gli Athletics tornano sotto al secondo contro il partente Aiello, già molto sfruttato nelle gare precedenti e quindi un po’ stanco: base a Lisi, homer interno di Errico (6 a 2), basi a Capponcelli e Monopoli, singolo di Di Tavi (6 a 3) con successivo errore dell’esterno centro che fa segnare anche Monopoli (6 a 4). Il rilievo di Ruini è però ugualmente complicato: altri 6 punti con altrettante valide, una difesa quasi in bambola che commette tre errori e Riccione vola sul 12 a 4, ma lì si fermerà perché l’ottimo rilievo di Capelli e la perfetta salvezza di Ballestri non permettono ai romagnoli di segnare altri punti. Gli Athletics invece macinano alla grande: al terzo errore sulla battuta di Capelli, doppio di Lisi e secondo homer interno di Errico (7 a 12), dopo gli out di Capponcelli e Ruini, singoli di Monopoli, Di Tavi e Migo e triplo di Ballestri che sparecchia le basi (10 a 12). Al quarto sul rilievo L. Morresi, triplo di Capelli, doppio di Lisi (11 a 12), singoli di Errico (12 a 12), Ruini e Monopoli (13 a 12), poi non vi saranno altre segnature con Capelli e Ballestri che annullano l’attacco aversario regalando il successo ed il torneo ai gialloverdi.

Una vittoria davvero inaspettata, visto l’inizio, dovuta ad un attacco asfittico nelle prime tre partite ma che nelle due che contavano davvero ha messo a segno ben 21 valide complessive.  La bella tre giorni della nostra squadra è stata completata dalla vittoria di Lorenzo Lisi nell’home run derby e dal premio di miglior utility del torneo conquistato da Mirko Errico.

Non c’è però tempo di esultare: come avevo scritto in precedenza si è verificato l’arrivo ex-aequo di tre squadre al primo posto del girone B del campionato, quindi sarà necessario uno spareggio tra queste formazioni, ovvero Athletics, Modena e S. Lazzaro che sarà disputato domenica 17 luglio e sarà decisivo per la qualificazione alle finali regionali a cui accederà la vincente di questo concentramento.

Dopodichè il 22-23-24 luglio saremo a Grosseto per un altro Torneo: Cadetti forever on the road!P1160111