Dopo un luglio di allenamenti senza partite ed un agosto in cui i nostri Ragazzi hanno partecipato al Torneo di Collecchio (buono alla fine il 5° posto ottenuto, frutto di un ruolino di 7 vittorie e 2 sole sconfitte, penalizzati dalla formula del torneo), si è svolto sul diamante del Copernico sabato 3 settembre il concentramento dei quarti di finale del campionato. Protagonisti, oltre ai nostri, il Torre Pedrera Falcons, da due anni campioni d’Italia di categoria, ed il Tommasin Padova.

DSC_3217Come era abbastanza logico aspettarsi la partita che ha deciso il concentramento è stata la prima, tra gli Athletics ed il Torre Pedrera, chiusosi purtroppo con la vittoria dei romagnoli per 9-2. Eppure a fine terzo il risultato era a nostro vantaggio per 2-1, frutto di una prestazione strepitosa di Lorenzo “Attila” Montanari dal monte, una sola valida subita (tra l’altro una fortunosa smanicata dietro il terza base) e ben 8K. Purtroppo i successivi lanciatori, Manuel Monda e Davide Bonetti, non sono riusciti a seguire le sue orme subendo rispettivamente 4 punti a testa nel quarto e quinto inning, frutto più di basi ball che di valide avversarie (solo 3 alla fine), comunque al cospetto di un attacco molto temuto.

 

 

DSC_3252Ma è sostanzialmente nella fase offensiva che i nostri hanno perso la partita, riuscendo a battere valido soltanto con Bonetti (suo il lungo doppio che ha aperto la partita) al primo inning e non sfruttando al meglio la partenza difficile del lanciatore avversario, il nazionale Tognolo: solo due punti sul suo ruolino prima di scendere sostituito da Ravegnani (3IP) e Belletti (1IP) sui quali i nostri non sono riusciti minimamente a prendere le misure, pur se non si può certo dire fossero particolarmente veloci. Hanno avuto quindi ragione i tecnici del Torre nel risparmiare per la partita successiva i loro primi pitcher, rispettivamente Sartini e Ioli (appena tornati dalle World Series di Little League con la rappresentativa dell’Emilia Romagna), portandosi a casa facilmente l’ultimo incontro della giornata contro Padova (8-3 senza la minima discussione) e vincendo meritatamente il concentramento.

DSC_3414Nel secondo incontro della giornata, subito dopo la sconfitta con il Torre Pedrera, i nostri hanno affrontato il Tommasin Padova, vincendo in maniera abbastanza netta pur se il risultato finale di 9-6 è abbastanza stretto. I nostri, a parte il primo inning in cui hanno subito 3 punti frutto di alcune belle battute dei veneti sul nostro partente Mattia Caprini, hanno difeso molto bene, aiutando con diverse assistenze e prese al volo il lavoro dei nostri pitcher, oltre a Mattia (2IP e 4R) i rilievi Stefano Tassinari (3IP ed un solo punto subito) e Thomas Caprini (1IP e 1R). In attacco invece molto meglio rispetto alla partita del mattino, di fronte a lanciatori di tutto rispetto, dotati di ottima velocità (NdR: la squadra patavina si è giocata i migliori lanciatori con noi, visto quelli schierati nella gara col Torre). Purtroppo le 6 valide complessive dei nostri sono da state effettuate da soli quattro giocatori, Davide Bonetti (2/5 con un lungo triplo e un altrettanto fortunoso doppio) Lorenzo Montanari (1/3 con un triplo) Manuel Monda (2/3 con un triplo) e Thomas Caprini (1/3). Questo vuol dire che il resto del line-up non è riuscito a battere valido, palesando notevoli difficoltà. In parte questo è stato dovuto alla lunga inattività di molti, dato che chi non ha partecipato al Torneo di Collecchio non giocava una partita da oltre 2 mesi, davvero troppo tempo.

Morale della favola: si chiude il campionato della nostra squadra Ragazzi, con un ruolino finale che dice, tra fase regionale e fase nazionale, 12W e 2L. Comunque un’ottima annata (non dimentichiamo la vittoria nel Città di Bologna e il secondo posto in Winter League) che non è per niente finita, visto che già domenica prossima 11/9 parte la Coppa Regione Emilia Romagna, contro la Fortitudo Aquilotti.

Forza A’s!