26 febbraio, una domenica che ha visto tutti coloro che hanno avuto accesso alle comode tribune del Copernico avere in regalo dalle squadre coinvolte nelle fasi conclusive del torneo Puffiamoci nel baseball, categoria Ragazzi, una dimostrazione che è uno sport che può dare emozioni intense. Un caloroso grazie ai genitori e tecnici che hanno prestato la loro preziosissima opera e alle squadre coinvolte: Athletics, San Lazzaro, Nuova Pianorese e Longbridge.

Ad aprire le danze iniziano gli Athletics contro la Nuova Pianorese. Pronti via, gli A’s vanno subito a segno con una splendida valida di Axel che manda a punto Riccardo. Abbiamo immediatamente rotto il ghiaccio, un chiaro segno che oggi abbiamo voglia di giocare. Cambio di campo, si va in difesa per mantenere il risultato che grazie a ottime azioni difensive di entrambe le squadre, procede senza sussulti fino al 6° inning dove in nostri ragazzi riescono ad incidere la solida difesa avversaria, cogliendo tre punti in rapida successione con Tommaso, Axel e Giacomo. Manca solo un altro punto per avere la matematica certezza del risultato. Invece, una splendida assistenza della seconda base Pianorese al compagno ricevitore riusciva a spegnere sul finale la coraggiosa corsa di Sofian verso casabase: terzo eliminato. Si torna in difesa con l’imperativo di non subire quattro punti per non vanificare il lavoro svolto finora. Ahimè, concediamo un punto con il pianorese Baschieri sospinto a casa da una potente valida di Corazza. Cavazza si esibisce in una poderosa smazzata che porta Corazza in posizione punto in seconda base. Fortunatamente non ci scoraggiamo, mantenendo il successo grazie al giovane Gabriele che raccogliendo una pericolosa rimbalzante di Valledares, con uno scatto felino si impossessa della terza base anticipando lo stesso Corazza in qualità di corridore obbligato. Fine match; ci si prepara per la prossima che vede di fronte gli Athletics e il temibilissimo San Lazzaro che veniva da 5 vittorie su altrettanti incontri disputati.

Una splendida giornata soleggiata, che avrebbe consigliato una gita fuori porta, magari al mare, per una emozionante domenica. Le emozioni vere, quelle forti, quelle che ti fanno amare il meraviglioso gioco del baseball, quelle che ti spingono a cercare ansiosamente altri appuntamenti del batti e corri, oggi però, si vivono al Copernico! Dopo la bella partita giocata con la Nuova Pianorese, si è voluto esagerare. La compagine del San Lazzaro, secondo logico pronostico, avrebbe dovuto passeggiare sul nostro diamante, invece nel primo inning dopo un attacco inspiegabilmente sterile, culminato da una deliziosa presa a terra di Sofian che dalla posizione di esterno sinistro spara un’assistenza terra-area nel guantone dell’impassibile Riccardo per la terza eliminazione. Il San Lazzaro incamera poi ben 4 punti (il massimo ottenibile) da Riccardo, Tommaso, Axel e Alex, concedendo, già nel primo inning, un turno di battuta a ben 8 giocatori del nostro line-up (ruolino di battuta). Il terza base Sofian e l’esterno centro Alessandro incorniciano la loro prestazione con un splendida presa al volo al terzo e quinto inning. La concentrazione, la tenacia e la voglia di essere protagonista dei nostri ragazzi, evidentemente accresce la titubanza degli avversari che termina però al terzo, quando le segnature dei San Lazzaresi Nobili, Cancelliere, Ganzagan e Bellelli concorrono non solo ad impattare la contesa, ma anche a implementare il pathos fra i genitori, che nonostante la incipiente raucedine, continuano a fare il tifo, sempre estremamente corretto, verso i loro pargoli. Il quarto inning è similare al primo, zero punti per il San Lazzaro, tre punti per noi. I nostri increduli, entusiasti supporters cominciano a fare i conti con il dolore causato dalle incessanti battute di mani. Sul punteggio di 7 a 4, nonostante la caparbia ottima difesa messa in campo, non riusciamo ad evitare di subire due punti nel 5°. Il momentaneo punteggio ci vede ancora prevalere per 7 a 6 all’alba della decisiva 6° ripresa, dove effettuiamo una sensazionale eliminazione sull’asse 6-2 (interbase-ricevitore) impedendo la segnatura di Cancelliere. Ma nell’azione successiva una potente battuta di Serini consente a Ganzagan di toccare inarrestato il cuscino di casabase e sancire il definitivo pareggio per 7 a 7. Che dire a questo punto dei nostri ragazzi. E’ vero, lo confesso, non ho parole. Nell’arco delle due partite, con il punteggio sempre in bilico (specialmente nella seconda), nell’affrontare due ottime formazioni, i piccoli Athletics, dai più esperti Axel e Riccardo, i compagni Giacomo, Sofian, Enrico, Alessandro, Tommaso, Alex fino all’ultimo ingresso di Gabriele, hanno esibito grande tenacia, concentrazione e capacità di migliorarsi. Soprattutto hanno dato una lezione di atteggiamento positivo a tutti noi, mantenendo la testa nella partita senza mai perderla con il piglio di chi vuole giungere fino alla fine e ci vuole arrivare bene. Se queste sono le basi…… Nella partita successiva scendevano in campo i ragazzi del Longbridge contro il San Lazzaro. Le due compagini hanno battagliato seguendo lo spirito delle prime due dispute, dando responsabilità maggiori alle difese, improntando il match su una assoluta parità concretizzando un pareggio finale per zero a zero.

Forza A’s!!!

Athletics 1-0-0-0-0-3= 4 N.Pianorese 0-0-0-0-0-1=1—–S. Lazzaro 0-0-4-0-2-1=7 A’s 4-0-0-3-0-0=7