5 marzo, tempo di finali a Bologna, il gotha del baseball regionale ha compiuto il suo epilogo nella Winter League alla mattina. Quello provinciale del Puffiamoci nel baseball, categoria ragazzi insieme a Puffiamoci nel Baseball categoria esordienti nel pomeriggio, organizzate ormai dal ventennale impegno degli Athletics Bologna, capitanati dal proprio manager Massimo. Centinaia di ragazzi dai 6 ai 12 anni racchiusi in decine di squadre provenienti dalla Repubblica di San Marino, Rimini, Ravenna, Brescello, Carpi, Imola e tutte quelle della provincia felsinea, maschili e femminili, hanno richiesto l’opera volontaria di decine di addetti per permettere a questi baldi pargoli di gioire nel praticare il meraviglioso gioco del baseball anche in inverno. Un’idea nata dalla lungimirante e appassionata intuizione dei vertici della società Athletics, che si è rapidamente e solidamente estesa a livello nazionale, riconosciuta dai più autorevoli esponenti della Federazione e del giornalismo italiano di categoria. Un trionfo, assistere all’impegno delle famiglie e degli atleti che si iscrivono a queste manifestazioni con l’intenzione di partecipare ad un evento prestigioso. Un orgoglio, pensare che proprio la nostra società è fautrice di tale miracolo, almeno così veniva considerato alle origini. Il torneo Winter League regionale, categoria ragazzi ha visto prevalere la compagine del Brescello su San Lazzaro con il punteggio di 6 a 0. La formazione originaria del paese reso celebre da Guareschi, ha sfruttato l’incisiva azione sul monte di lancio e in battuta del titanico Spagnolo, unitamente alla maggiore esperienza e gioco di squadra. Per il terzo posto il Ravenna ha battuto il Castenaso sul filo di lana per 3 a 2. Rimini al 7° posto, Imola all’8°. 9° San Marino, ultima la Nuova Pianorese. Per la quinta posizione la Fortitudo ha superato gli Athletics in una partita avara di giocate eclatanti. La formazione giallo-verde ha evidenziato tutte le sue lacune nella posizione lanciatore ricevitore, essendo composta da giovanissimi atleti che devono ancora essere formati sotto questo aspetto. La F scudata ha imposto il maggiore e più quotato tasso tecnico vincendo per 10 a 0. Nel torneo Puffiamoci nel baseball, al pomeriggio, la squadra degli Athletics ha disputato un’altra finale valevole per il terzo posto imponendosi questa volta sulla Nuova Pianorese per 5 a 0. La stessa squadra che aveva militato in Winter League alla mattina, non avendo il cruccio del lanciatore in quanto per regola, codesto compito veniva svolto dal proprio allenatore, ha potuto giocare con maggiore tranquillità che gli ha permesso di valorizzare il lavoro degli interni sempre sollecitati dalle continue battute pianoresi. Nulla da eccepire alla nostra difesa che ha lasciato la compagine avversaria a 0 punti. Segnaliamo due ottime prese in posizione di interbase e di esterno destro di Axel. La prima effettuata con talmente nonchalance da risultare quasi irriverente. Ma noi che lo conosciamo bene possiamo testimoniare che la sua sportività e educazione non è in questione, si trattava solamente di una linea la cui traiettoria e velocità era tale da indirizzarsi comodamente nel guantone appena alzato senza richiede ulteriori inutili sforzi. L’attacco per altro non ha brillato più di tanto, avendo comunque come punta di diamante ancora il nostro Axel, unico ad aver effettuato due doppi consecutivi con la mazza di spugna, al 4° e al 6° inning, entrambi sorvolanti il terza base avversario. Consolidiamo con il terzo posto una crescita costante che auspica un prosieguo di stagione outdoor interessante ma con molti interrogativi dovuti alla giovanissima età dei protagonisti chiamati a un energico quanto evidente salto di qualità, specialmente nelle batterie. La vittoria del torneo ha arriso alla Longbridge Fortitudo, squadra indiscutibilmente molto bene attrezzata che ha superato con un esiguo 2 a 1 il San Lazzaro dando vita ad una partita estremamente interessante dal punto di vista agonistico e tecnico, decisa dagli acuti di Martelli e del promettentissimo Merolla, contrapposti alla sola marcatura dell’ottimo Ganzagan. Un sussulto emozionale ha fatto saltare i supporter del San Lazzaro quando, al 6° e decisivo inning, con la Fortitudo sul punteggio di 2 a 0, il San Lazzarese Nanni, con due compagni sulla prima e seconda base, ha esploso una poderossima linea che ha proseguito oltre l’esterno centro per un fuoricampo interno da addirittura tre punti che avrebbe portato ad una eccitante vittoria. Purtroppo, al termine della segnatura dell’ultimo corridore, con la squadra che già inneggiava all’autore della prodezza balistica, si è appreso dal direttore di gara, che la corsa della pallina si era conclusa incastrandosi nei materassini posti a protezione, contro le pareti della palestra scaturendo con vivo rammarico dei verdi-nero, solo un legittimo avanzamento per regola arbitrale di soli due basi ottenendo un unico punticino al posto di tre. Entrambe le premiazioni, Winter League Regionale e Puffiamoci nel Baseball hanno visto la commossa partecipazione degli esponenti dei massimi organi regionali e del manager della Fortitudo attuale Campione di Italia.

Forza A’s!!! N.Pianorese=0-0-0-0-0-0=0 A’s=3-0-1-0-0-1=5