Sabato e Domenica, doppio appuntamento per i nostri “Ragazzi”, o più attualmente, per i nostri U12. Una squadra in maglia Athletics che milita nel torneo U12 regionale, con la palla “dura”, cioè regolare e una in maglia Virtus che si destreggia nel torneo U12 con la palla “morbida”. Entrambe, due cantieri aperti che vedono l’esordio di tantissimi giovanissimi atleti guidati da pochi esperti veterani e dalle sapienti indicazioni dei nostri tecnici.

La Virtus, composta per la quasi totalità dai 2007 che hanno gloriosamente trionfato nella categoria “esordienti” nel torneo invernale “Puffiamoci nel Baseball”, implementati da alcuni 2005 che hanno esordito proprio in questi giorni, hanno affrontato nel campo casalingo di Ozzano la compagine del Minerbio. 1° Inning, entra il nostro partente Luca, lanciatore da quest’anno, visibilmente emozionato apre con un battitore colpito. Un dubbio amletico contagia gli spettatori presenti: lancio impreciso o intimidatorio? Minerbio, non è venuta a mangiare il gelato, anche se la temperatura decisamente estiva, avrebbe consigliato quel tipo di svago. Infatti, riusce a concretizzare due punti con i primi 4 battitori e con qualche errore di troppo in difesa. Marzio, il nostro coach, in sede di preparazione tattica del match, decide di schierare nelle primissime posizioni del line-up, i bombardieri di cui dispone. Alessandro, sempre molto aggressivo nel box di battuta, tanto che chiuderà con un perfetto 4 su 4 (1000 di avg), guadagna furbescamente la seconda base con una velenosa rimbalzante sul lanciatore partente avversario che sbaglia l’assistenza in prima. La tattica aggressiva, preventivamente concertata, paga e si concretizza con Filippo che esplode una linea verso il lanciatore, il quale evidentemente colto alla sprovvista, ripete l’errore precedente e consente l’arrivo in terza e la segnatura di Alessandro. Il successivo lancio pazzo determina i primi due punti per i bianconeri con lo stesso Filippo. Il lanciatore Rivelli, colpito duro, riesce a raccogliere le proprie energie mentali e assesta in successione tre Strike-outs consecutivi. Chapeau!! Nel secondo la difesa bianconera molto più attenta tiene a zero punti l’attacco ospite. I nostri smazzolatori che fin dall’inizio della stagione invernale, sono sempre stati molto potenti, mettono a segno ben 4 punti, e danno un’impronta ben precisa all’andamento della gara. 3° ripresa, sale il rilievo ozzanese Alessandro, anch’egli all’esordio, che d’embèe, opera tre fulminanti eliminazioni su quattro battitori affrontati. L’attacco, poi ne rafforza la prestazione, mettendo a segno due punti. A metà partita siamo 8 a 2 per noi. E’ ufficiale, il gelato lo mangiamo dopo!!! Nel 4° la storia si ripete inesorabilmente: Alessandro, in pedana, 3 eliminazioni su 4 affrontati e due punti per il nostro attacco. 5° inning, sale su monte di lancio Filippo, intenzionato a non far giocare i suoi compagni in difesa, attuando tre rapidissime eliminazioni. Chiude cinicamente anche il 6° inning senza subire valide. Indubbia la meravigliosa nota positiva che scaturisce dalla posizione di pitcher (lanciatore): tre giovanissimi ragazzi, due del 2007 e un 2008 che hanno perpetrato ben 16 eliminazioni su 27 avversari affrontati, con 12 Strike-outs. Sensazionale!! Gli ultimi attacchi un po’ sterili, hanno delineato il risultato finale sul 11 a 4 per Ozzano. Un’ottima partita, decisa e con poche distrazioni, che fa ben presagire per il futuro. Forza Virtus!!!

Minerbio = 2-0-0-2-0-0 = 4 Virtus = 2-4-2-2-0-1 = 11

Anche gli Athletics, di scena la domenica dopo, sono una squadra di nuovissima composizione con la metà dei componenti nati nel 2007, contro Modena avente solo 2005 e 2006. I nostri ragazzi fino ad ora abituati a partite a tempo di un’ora cadauna, hanno retto in difesa estremamente bene, con Riccardo come lanciatore partente, per i primi due inning, lasciando gli avversari a zero punti. I nostri giovanissimi ragazzi, hanno ottenuto due preziosissimi punti con il sempre temibile attaccate Filippo, spinto a casa dall’altro bomber Alessandro. Nella terza e quarta ripresa il line-up avversario, sfrutta alcune indecisioni della difesa e del lanciatore e mette a segno ben 7 punti in due inning, marcando decisamente l’andamento della partita. I giallo-verdi, che per le prime tre riprese hanno resistito riuscendo a concretizzare 4 segnature che ne hanno consentito il galleggiamento, sono poi crollati nella restante metà della gara, evidentemente a causa dell’ancora scarsa abitudine a battagliare per così tanto tempo. La compagine modenese con giocatori più esperti e quindi più avvezzi a partite la cui durata superi le due ore, hanno continuato a martellare la difesa bolognese fino a chiudere il match sul 12 a 4. L’adattamento ad avere la concentrazione per così tanto tempo si matura con l’esperienza e con maggiori partite disputate. L’atteggiamento manifestato nella prima parte, già esibito nei tornei invernali, è sicuramente ben augurante per il proseguo del campionato. Bisognerà lavorare in sede di allenamento, ma il materiale è tangibilmente presente e pronto per esprimere le proprie potenzialità. Forza A’s.

Modena = 0+0+3+4+1+4=12 A’s = 1+1+2+0+0+0 = 4