Da ormai tre weekend è iniziata la stagione outdoor per la nostra formazione Under 15, dopo che la stagione indoor ha riservato molte soddisfazioni.

Secondo posto a Trento
Riccardo Nepoti premiato come miglior lanciatore 

Ricordando che la manifestazione Winter League è riservata ai nati nelle annate dal 2004 in giù (la vecchia categoria Allievi o Under 14 che dir si voglia) la nostra squadra ha raggiunto sia la finale regionale che quella nazionale. Nel girone regionale, dopo essersi qualificata seconda nel proprio raggruppamento con l’unica sconfitta rimediata dallo Junior Rimini, nella semifinale contro l’eterna rivale (almeno in questa manifestazione) del S.Marino i nostri ragazzi hanno finalmente rotto il tabù che li vedeva sempre sconfitti da tre anni a questa parte contro i ragazzi del Monte Titano, sfoderando una prestazione di carattere che gli ha permesso di raggiungere la finale contro quel Rimini già affrontato. Purtroppo, dopo una avvincente finale, la vittoria ha arriso ai romagnoli, all’ultimo inning con un walk-off single. Nella finale nazionale svoltasi a Trento la nostra squadra ha vinto il proprio raggruppamento con vittorie su Padova e S.Bonifacio per essere nuovamente sconfitta in finale dal S.Marino, che si è preso quindi una scottante rivincita sui gialloverdi. A corollario della partite dobbiamo segnalare i premi individuali portati a casa dagli Athletics: migliore lanciatore della manifestazione regionale per Riccardo Nepoti e miglior battitore di quella nazionale per Andrea Rosa.

Finita la stagione indoor poche settimane e subito in campo per il campionato outdoor. Due le formazioni schierate, l’Under 15 vera e propria e l’Under 14 (o Under 15 in deroga).

L’Under 15 ha iniziato il suo percorso nella c.d. “Guerra dei Monda” ossia contro gli Yankees S.Giovanni in Persiceto guidati da Mario Monda ossia il padre del nostro catcher Manuel. Facile la vittoria per 15-2, con troppa differenza fisica e tecnica tra le due squadre. Dopo un successivo turno di riposo nell’ultimo weekend i nostri sono stati impegnati a Carpi, in una formazione un po’ rimaneggiata per diverse assenze. Sul risultato finale (sconfitta per 6-5) hanno pesato i troppi uomini lasciati in base, per ben due volte “morti a basi piene”, ed alcuni errori difensivi che in una partita punto a punto sono stati alla fine decisivi.

Troppo facile il compito della Under 14 nei primi due impegni, contro Padule Sesto Fiorentino (28-2) e contro la Virtus Ozzano (23-2): i punteggi finali si commentano da soli. Tutta questa facilità ha però giocato un brutto scherzo ai nostri che nell’impegno di sabato scorso contro il Longbridge hanno pensato fosse tutto altrettanto facile. Sbagliando di grosso!! I ragazzi della F hanno mostrato carattere e voglia, nonchè una ottima predisposizione in battuta, riuscendo a completare due inning da 5 punti e arrivando alla fine del 5° inning in vantaggio per 10-8. A quel punto però i nostri ragazzi hanno mostrato carattere e dopo aver pareggiato al sesto inning, sono riusciti a tenere a zero i biancoblù nel settimo (da segnalare una splendida presa al volo dell’interbase Davide Bonetti) e a piazzare il punto decisivo con la grounder di Noemi Marincolo (new entry proveniente dalla Under 12) che mandava a punto Riccardo Carolingi, autore di uno splendido doppio sull’esterno sinistro.

Prossimi impegni già il 25/4 sia per la Under 14 a Parma vs Crocetta che per la Under 15 al Pilastro vs Fortitudo. due partite che metteranno a dura prova i nostri.

Forza A’s!