Dopo otto vittorie arriva la prima sconfitta stagionale per l’Under 18, battuta al Pilastro dalla più temibile rivale per il primo posto nel girone, ovvero la Fortitudo che ha avuto sicuramente nel monte di lancio la sua arma vincente, con il partente Francesco Chiti assoluto dominatore (5ip, 0r, 0h, 1 bb, 1hp e ben 12 k), rivelatosi ostacolo assolutamente insormontabile per un attacco gialloverde oggi davvero con le polveri bagnate. Di contro, buona prova difensiva e dei lanciatori, in particolare di un ottimo Errico che non ha concesso alcun arrivo in base per propria responsabilità. Partita in generale dominata dalle difese, se è vero che sono state battute appena 4 valide complessive equamente distribuite tra le due squadre.

La cronaca

I due partenti sono Lorenzo Capelli per gli Athletics e Francesco Chiti per la Fortitudo e si intuisce fin da subito che la gara sarà in salita per i nostri colori: gli ospiti infatti si portano in vantaggio già al primo con il doppio di Marchi, su cui gli esterni sono stati, diciamo così, rivedibili, che avanza in terza su lancio pazzo e segna sulla volata di sacrificio a destra di Ferri (0 a 1). I primi tre attacchi gialloverdi sono davvero telegrafici, 3 su e 3 giù con 7 K dell’imbattibile Chiti ed al terzo la Fortitudo allunga: colpito Ghisolfi, Gaiba (K) è il primo eliminato, colpito anche Irimescu con Gaiba che avanza in seconda, singolo di Marchi che spinge a punto Ghisolfi (0 a 2) ed Irimescu in terza, altro lancio pazzo con lo stesso lead off bianco blu che segna lo 0 a 3, poi lo stesso Marchi arriva fino in terza ma lì rimarrà in quanto Capelli chiude l’inning senza ulteriori danni. La grande occasione di riaprire la gara arriva al quarto inning quando gli Athletics riempiono le basi con Ballestri, in base ball, Errico, sulla cui battuta la difesa ospite sbaglia l’assistenza in seconda, e Migo, colpito, ed il tutto con un solo eliminato ma Capelli e Lama finiscono K e l’opportunità sfuma. Al quinto, dopo la base ball a Ghisolfi, Capelli viene rilevato da Errico che esce senza danni da una situazione di prima e seconda occupate senza eliminati grazie ad un out a casa base dello stesso Ghisolfi sulla battuta di Marchi. Dopo cinque riprese da padrone assoluto della scena, al sesto Chiti viene rilevato da Campanella, ma gli Athletics riescono solo ad accorciare le distanze quando, con già due eliminati, Errico batte un doppio a sinistra, prima valida gialloverde dell’incontro, avanza in terza sul successivo singolo di Migo e segna l’1 a 3 su palla mancata, sarà questo il risultato finale in quanto la settima ripresa non vedrà segnature.

Nell’occasione l’attacco gialloverde ha trovato davvero pane per i propri denti, costretto a fermarsi ad appena due valide, quelle citate di Errico e Migo al sesto, subendo qualcosa come 15 K in sette riprese, bravi i lanciatori ospiti, con Chiti davvero superlativo, ma anche troppo spento l’attacco, quasi irriconoscibile. Piuttosto bene invece la difesa (2 errori peraltro ininfluenti sul risultato) ed i lanciatori (2 sole valide concesse), alla fine la differenza l’hanno fatta i due colpiti del terzo inning, entrambi sul conteggio di due strike. Gli Athletics restano al primo posto della classifica ed attendono di conoscere il risultato del recupero della settima giornata tra Modena e Fortitudo che si disputerà il 30 maggio, la vincente si avvicinerà ad una sola partita di ritardo ed il prossimo difficile impegno per gli Athletics sarà proprio a Modena sabato 2 giugno alle ore 16, sfida quasi decisiva per la classifica del girone.

 

Successione punteggio Lanciatori
Fortitudo 1 0 2 0 0 0 0 = 3 Bv 2  E 1 Capelli L. (L) 4+ip, 3r, 2h, 1bb, 2hp, 3k
Athletics 0 0 0 0 0 1 0 = 1 Bv 2  E 2 Errico M. (Rf) 3ip, 0r, 0h, 0bb, 2k
Box Score
Ballestri D. 0/2 1bb
Monopoli L. 0/3
Errico M. 1/3 1r
Migo D. 1/2 1hp
Capelli L. 0/3
Lama I. 0/3
Capponcelli P. 0/3
Montanari F. 0/2 1bb Di Nuzzo F. 0/0
Morselli M. 0/2 Silver G. 0/1