Summer League, domenica il gran debutto

Da baseball.it

9 squadre al via in rappresentanza di 5 regioni (Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte e Veneto). Accordo di collaborazione con Italywood che fornirà le mazze di legno per le varie partite.

Il grande giorno è arrivato. Domenica debutta ufficialmente la prima edizione della Summer League, il nuovo torneo riservato alla categoria Allievi che prevede per il 2010 la partecipazione di 9 squadre (Athletics Bologna, Avigliana, Bollate, Cervignano, Parma, Ponzano Veneto, Redipuglia, Ronchi dei Legionari e Verona) in rappresentanza di 5 regioni (Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte e Veneto).
Per la prima giornata sono previsti tre concentramenti: domenica a Parma si riunirà la West Division con Avigliana, Bollate, Parma; a Cervignano la Central Division che oltre i padroni di casa vede anche la presenza di Verona ed Athletics Bologna; a Redipuglia la East Division con Ronchi dei Legionari, Ponzano Veneto ed appunto Redipuglia. Il playball è previsto per le 11, 13.30 e 16.
Ma c’è una novità dell’ultima ora con l’accordo di partnership tra la Summer League e la Italywood, un’azienda di Malnate (Varese) che si occupa di arredamenti e lavorazione di legni pregiati: da sempre nel mondo del baseball ha deciso di produrre mazze da baseball omologate in legno nel segno del “made in Italy”. Una collaborazione particolarmente importante visto che tra le varie regole c’è l’obbligo della mazza di legno che verranno appunto fornite dalla Italywood.
La Summer League nasce per volontà di alcuni tecnici e dirigenti di società che, seguendo le linee guida della FIBS sulle franchigie, intendono valorizzare i propri giovani. Giovani che aspirano a diventare atleti dedicando tempo ed energie maggiori rispetto la normale attività di routine. “Infatti abbiamo aumentato il numero di partite che è attualmente troppo basso – dicono gli organizzatori della Summer League – Complessivamente con questo torneo si giocano una ventina di partite di buon livello”.
La Summer League, concepita seguendo le linee guida della FIBS sulle franchigie, vuol essere una sorta di IBL per la categoria Allievi. Collaborazione è la parola d’ordine, in modo da superare le barriere del tesseramento vincolante per singole società.
“La neonata lega si pone come un’attività in più rispetto a quelle tradizionali ma rispetta le norme federali. Tutti gli atleti devono essere tesserati; le squadre che partecipano alla Summer League devono partecipare anche ai campionati federali. In caso di concomitanza, è l’attività del campionato federale che prevale. Ed ogni concentramento della Summer League viene disputato dopo aver richiesto l’autorizzazione alla COG di competenza con il pagamento della tassa prevista”.

Alessandro Labanti

Articoli consigliati