Athletics: non vince, ma convince

Il girone C della serie B nazionale, così come in altri gironi, inizia tra intemperie e rinvii. Nonostante il clima autunnale si riescono comunque a giocare quattro gare sulle otto in programma. Gli Athletics, opposti al Cupra, offrono una bella prova di squadra, soprattutto nel box di battuta, ma è loro fatale l’extrainning. Nonostante la sconfitta si sono rilevate diverse cose positive. Si diceva della battuta, bene, nell’unica partita disputata, quella del mattino, giocata tutta sotto una pioggia fastidiosa che ha reso ovviamente insidioso il terreno, i ragazzi del nuovo manager cubano, Duarte, hanno messo a segno 12 valide, con capitan Depau ( 3 su 5 ed una volata di sacrificio), il debuttante Natali (3 su 6 con due doppi) e Trentini (2 su 3) in evidenza e con Rumenos che ha battezzato il suo secondo anno in giallo verde con un lungo fuoricampo al centro. La difesa ha tenuto bene il campo, almeno fino all’inning fatale, compiendo anche ottime giocate.

Inizio positivo degli Athletics che dopo due inning si trovano in vantaggio per 2 a 0, punti entrati su disattenzioni difensive del Cupra, ma al terzo il partente Gerbi (Roncarati infortunato e Poppi a mezzo servizio) dopo aver tirato ottimamente per due riprese, subisce un breack di tre valide consecutive poi, dopo essere riuscito a completare due eliminazioni, perde l’area di strike infilando una serie di basi e colpiti. Alla fine del terzo attacco gli ospiti avranno segnato ben 7 punti. Un big inning che, in altri tempi, avrebbe tagliato le gambe alla squadra bolognese, invece questa volta reagiscono, e, dopo aver ribattuto punto sui punto nel quarto inning (4 a 9) al quinto, sul punteggio di 10 a 4 per gli ospiti, gli Athletics rendono pan per focaccia ai marchigiani. Inizia la “rumba” con ancora Scarabitti (partente) sul monte che subisce le valide di Natali e Trentini e concede due basi gratis per un punto forzato a casa, a basi piene viene rilevato dall’esperto Pigini, ma la difesa tradisce, erroraccio del seconda base ed altri due punti a casa, la rincorsa dei padroni di casa è completata da una volata di sacrificio di Depau (punto di Carrà) ed un homer da due punti di Rumenos, a fine quinto il risultato è di 10 a 10. Ma la gioia dura poco ed il nuovo entrato Bucchi (per Gerbi) subisce tre punti che riportano avanti Cupra. Nel contrattacco i bolognesi segnano un punto con Ledesma, in base su singolo. Il settimo inning è di riposo, nessun punto. All’ottavo Bologna riagguanta il pareggio, base a Ledesma, doppio a destra di Minarini e singolo di Trentini che li manda a casa entrambi. Al nono nessuna emozione, si va all’extra inning. Bucchi ha un accenno di stanchezza e mette in base due avversari, poi è Natali ad eliminare al volo Pierangeli, ma il successivo tentativo di cogliere fuori base un avversario si trasforma in un errore che fa avanzare i corridori in posizione punto, un lancio pazzo e Cupra segna un punto, Bucchi si infortuna nell’azione e viene rilevato da un Poppi non al meglio della condizione. Il rilievo bolognese non entra in partita e concede più del dovuto, l’inning finisce con Cupra in vantaggio 16 a 13. Oramai tutte le energie fisiche e mentali sono state spese e l’ ultimo attacco bolognese si dimostra sterile. La seconda partita, in programma per le ore 15,30, viene rinviata per impraticabilità di campo.

Nelle altre gare disputate en-plain del Macerata contro il Chieti (due manifeste 11-0 e 17-1) ed i Redskins Imola che hanno avuto la meglio sul Fano per 12 a 3.

Parco lanciatori in emergenza per cui non giudicabile. In attacco, invece, almeno una valida l’hanno battuta tutti, il solo Casadei a secco in questa partita, perciò, nel complesso, c’è da essere più che soddisfatti, considerando anche che, nelle annate passate, si erano battute meno di 8 valide a partita. In campo si sono viste molte giocate difensive e tanta vitalità sulle basi, nonostante la pioggia, lo spirito di gruppo è già ad alto livello. La squadra c’è!

La seconda giornata di campionato vedrà gli Athletics impegnati nella difficile trasferta di Fano, domenica prossima, 3 maggio.

Seguici anche su Instagram !