Due vittorie pericolose

Auguriamoci che nessuno si monti la testa! Occorre non lasciarsi prendere da facili entusiasmi. Basterebbe guardare i numeri per capire che le due vittorie di San Marino sono sì frutto del buon momento dei lanciatori, ma ancor più dei regali ricevuti in dono dagli avversari. La partita del pomeriggio ha vissuto sull’egemonia dei rispettivi monti di lancio anche se non si comprende in pieno come non si sia potuto battere di più (6 Hits) su un lanciatore non irresistibile come Achilli. Nella gara notturna, invece, il numero delle valide felsinee si è fermato a 5, mentre i sammarinesi hanno toccato quota 15, ed hanno perso. Analizzando questa partita si evidenzia un’esagerata esuberanza, una gran voglia di strafare, dei corridori del Titano in quanto ben quattro di loro sono stati eliminati in posizione punto colti rubando o fuori base, a questo si aggiungano i tre doppi giochi difensivi (almeno la difesa gira bene!) ed ecco materializzata la differenza tra le due squadre. Gli Athletics battono poco, ma vincono, è un dato di fatto, la lecita domanda è “quanto può durare?”. Ci si potrebbe accontentare, ma si sa che il girone di ritorno sarà molto più duro ed è lecito chiedere qualche cosa di più dall’ingessato ed inamovibile line up deciso da Paolo Dolzani. Nel dettaglio, i numeri sono questi, Carlini (il leadoff) batte a 169, Deligia a 226, Gamberini (MVP a San Marino) 328, Bergami 258, Bondioli 306 (buona media ma poco incisivo con corridori in posizione punto), Cantelli 271 (ripresosi dopo un lungo slump), Avendano 259 (in fase opaca e discendente), D’Andrea 219, Depau 256. Media di squadra 247.
GARA 1: Grande occasione Athletics al terzo. Triplo di D’andrea che poi sbaglia e viene eliminato in ballerina. Vantaggio dei Titani al 3°. Bologna si porta a sua volta in vantaggio (2 a 1) al sesto di gamberoni e Bondioli le hits decisive. Partita splendida dei lanciatori Poppi e Lentini da una parte, Achilli e Frau dall’altra. Ultimo inning da tachirdia. Pranzo Più segna il suo terzo punto con Avendano spinto a casa da Depau. Contrattacco finale del S.Marino. Mondino valida a sinistra poi due out consecutivi. Lentini inciampa in un lancio troppo invitante e Bernabei batte un doppio, punto a casa di Mondino. Palla mancata da Fabio Lentini, corridore in terza e base ball a Zafferani. La partita ha termine con la presa al volo di Gambero su Achilli.
GARA 2: Ancora San Marino in vantaggio e Bologna che prima annaspa poi ribalta il risultato (5 a 2 al 7°). E’ ancora la difesa a fare la differenza con due pregevoli doppi giochi ed una ermeticità (0 errori) invidiabile. L’attacco invece appare affaticato e solo il cambio del pitcher avversario (7°) permette ad Avendano e Gamberini di battere valido. Buona partenza di Dolzani (W – 6 rl – 2 pgl – 14 bvc – 5 k) ed ancor miglior chiusura di Saletti (S – 3 rl – 0 pgl – 1 bvc – 2 k) uscito brillantemente da diverse situazioni pericolose.

Articoli consigliati