Domenica 3 giugno la Pavignani Athletics incontra Pianoro e l’inizio è quasi surreale, gli Athletics battono con continuità singoli e doppi che i ragazzi ospiti, in evidente stato deferenziale rispetto ai nostri eroi (?), trasformano in doppi e tripli.
Poi la partita si acquieta, con i gialloverdi che vivacchiano sul 10 a 0 acquisito e sulla potenza e/o precisione dei lanciatori, a partire da Abbati, buon starter per tre inning, per proseguire con Lazzari ed Accorsi. Consequenzialmente Pianoro si accorge che il diavolo non è poi cosi brutto, prende fiducia e comincia a giochicchiare in difesa.
Si arriva sul 16 a 0 ad inizio 6^, si direbbe tutto bene, ma non è saggio avere speranze. A quel punto chi dei gialloverdi si annoia in queste partite decide che è il momento di dare sfogo alla propria creatività, e uno sport semplice come il baseball, che proprio per questo motivo può essere praticato con successo anche dagli americani, diventa improvvisamente complesso.
Fra esterni che giocano all’altezza degli interni, arbitri che non vedono out su pick off, lanciatori che invece di tirare strike colpiscono battitori e corridori sulle basi, entrano 4 punti per Pianoro in un finale tragicomico, da rimuovere dalla mente il più presto possibile.
Il prossimo w.e. ultimo concentramento per il campionato nazionale, contro S.Marino e Bolzano, al centro sportivo Pilastro (ore 10 e 16).

Seguici anche su Instagram !