Martin Perez nega agli Athletics Bologna il doppio colpo a Firenze

momento più spettacolare degli incontri tra Fiorentina e Athletics Bologna e cioè l'arrivo a casa base di Pablo Suarez che ha letteralmente scavalcato il catcher della Fiorentina Marco Baccelli arrivando così salvo sul piatto di casa base segnando un punto.
Il momento più spettacolare degli incontri tra Fiorentina e Athletics Bologna e cioè l’arrivo a casa base di Pablo Suarez che in Gara1 ha letteralmente scavalcato il catcher della Fiorentina Marco Baccelli arrivando così salvo sul piatto di casa base.

Gli Athletics Bologna ritrovano smalto ed entusiasmo e disputano complessivamente una buona serie al “Pier Paolo Cesare Vita”, zona Campo di Marte, contro una Fiorentina che nutre ambizioni di Play Off.

Box Score di Gara1 dal CNC Fibs

In Gara1, nonostante una partita disputata comunque interamente su buoni livelli, i ragazzi di Dimes Gamberini rimontano un parziale passivo di 3-0 dopo 4 riprese complete di gioco, accorciando prima le distanze durante il quinto inning poi stravolgendo completamente a proprio favore il match con un pirotecnico ottavo attacco, dove i gialloverdi segnano la bellezza di 9 punti, fissando poi al nono inning il punteggio sul definitivo 12-3. In un contesto dove l’intera squadra si è espressa positivamente meritano indubbiamente maggiori attenzioni le prestazioni di Pablo Suarez, autentico trascinatore in attacco con 4 su 5 nel box di cui 2 doppi e 2 RBI, e quelle dei due pitchers impiegati e cioè Francesco Giorgi, finalmente tornato a buoni standard di rendimento, ed il giovanissimo classe 2004 Riccardo Nepoti che si è tolto la soddisfazione di ottenere la prima vittoria in A2 e che, ragionando soprattutto già in ottica 2021, in questo preciso momento probabilmente meriterebbe qualche chance in più da parte dei selezionatori della nazionale di categoria.

Box Score di Gara2 dal CNC Fibs

Gara2 disputata sotto i riflettori invece, dopo 3 inning dove l’unica vera emozione è stata purtroppo il grave infortunio al gomito del lanciatore della Fiorentina Francesco “Cocco” Dall’Olio, giocatore bolognesissimo ex Castenaso e Pianoro, ed al quale si rivolge un sincero in bocca al lupo da parte di tutti, la contesa si decide fondamentalmente durante il quarto attacco toscano quando il pitcher partente bolognese Lazaro Hernandez perde totalmente il controllo dei suoi lanci e, dopo 4 punti subiti principalmente per basi su ball concesse, deve cedere il posto al rilievo Alessio Napoli. Per contro, in casa Fiorentina il rilievo di Dall’Olio e cioè il cubano Martin Perez sfodera una prestazione dominante sia sul monte di lancio (appena 2 valide concesse all’attacco degli Athletics) che nel box di battuta (4 su 5 con 2 RBI) diventando indiscutibilmente MVP del match. I gialloverdi provano, praticamente solo sfruttando qualche errore fiorentino, a restare comunque in partita ma al termine sono i padroni di casa che si aggiudicano meritatamente il match per 8-3. in questo secondo incontro, e ragionando non solo sul presente, vanno considerate positivamente le riprese finali del secondo rilievo bolognese Davide Ballestri.

Ora, dopo l’ultima ennesima sosta di questo campionato, gli Athletics Bologna Domenica 13 Settembre (ore 11:00 e 15:30) finalmente torneranno a giocare nel proprio diamante di casa al Centro Sportivo Pilastro di Via Pirandello a Bologna quando affronteranno nel “derby” cittadino il Longbridge.