Allievi out con onore

Si è concluso con il secondo posto il concentramento dei quarti di finale play off disputatosi a Rovigo per i nostri allievi: il bilancio finale di una vittoria e una sconfitta non è sufficiente per il passaggio al turno successivo, ottenuto invece dai padroni di casa che si sono imposti in entrambi gli incontri conquistando con merito il diritto a proseguire il cammino. Due partite dall’esito diametralmente opposto per la nostra squadra, che era quella con l’età media più bassa con ben quattro atleti del 2001. Alla netta vittoria nel primo incontro contro Padova ha fatto da contraltare un altrettanto netto ko contro il Rovigo, che aveva battuto in rimonta i patavini nel primo match domenicale. In ogni caso la nostra squadra chiude con onore il suo campionato, andato oltre le migliori previsioni considerata l’età molto giovane e la scarsa esperienza in questa categoria di quasi tutti i componenti del roster (appena 3 atleti su 12 avevano già giocato con gli Allievi nel 2012). Questo il resoconto delle due partite.

Padova – Athletics        2 – 15                 

Inizia con il botto la nostra domenica con una sonante vittoria che, in qualche modo, “vendica” la primas squadra sconfitta proprio dai patavini nella finale di serie A Federale. Da sottolineare l’eccellente prova sul monte del nostro partente Federico Montanari che concede solo due punti in quattro riprese riuscendo ad imbrigliare a dovere l’attacco avversario, composto per la quasi totalità da atleti del ’99. Padova riesce a rimanere in partita finchè resta sul monte il partente Urbinati, poi evidentemente la mancanza di rilievi all’altezza ha permesso agli Athletics di dilagare. Vantaggio gialloverde già al primo con le basi a Monopoli e Ballestri e l’errore decisivo sulla battuta di Montanari (2 a 0), che subisce poi un punto nella parte bassa segnato da Urbinati sul singolo di Ferro (2  a 1) che poi arriva in terza su rubata e palla mancata ma è out a casa. Al secondo i gialloverdi ruotano tutto il line up grazie al colpito su Romagnoli , la base a Vignali e, con due out, il fondamentale singolo di Capponcelli con annesso errore dell’esterno sinistro (4 a 1) che fa perdere sicurezza al pitcher, il quale concede tre basi ball per il punto forzato del 5 a 1. Nella parte bassa del terzo i patavini accorciano con il punto segnato da Santori sul doppio di Paghera (5 a 2), ma poi il rilievo di Pallotta segna il big inning gialloverde che chiude la pratica con il singolo di Ballestri, l’errore sulla battuta di Montanari e ben cinque basi ball che fissano il punteggio sul10 a 2, che “Koala” mantiene. Al quinto la gara sul monte di Giacomazzo dura appena due battitori, entrambi in base ball, poi l’ultimo rilievo Santori subisce il singolo di Montanari e concede ben sei basi ball per il 15 a 2 finale. Da segnalare l’esordio sul monte in questa categoria per Denzel Migo che chiude molto bene il quinto attacco avversario. Gialloverdi in vantaggio dall’inizio alla fine, sempre in controllo della gara, pronti ad approfittare dei problemi di controllo dei lanciatori avversari (ben 20 basi ball concesse) e che si guadagnano il diritto a giocarsi la gara decisiva contro i padroni di casa del Rovigo.

Successione punteggio

Athletics  2 3 0 5 5 = 15          BV 3, E 0

Padova     1 0 1 0 0 = 2            BV 3, E 4

 Box Score

Monopoli L.       0/2         3bb, 1r

Capponcelli P.   1/3         2bb, 2r

Ballestri D.         1/1          3bb, 3r

Montanari F.     1/3         1bb, 1r

Scalici M.            0/1         3bb, 2r

Capelli L.            0/2         2bb, 2r

Migo D.               0/4        

Romagnoli T.     0/1         1bb, 1hp, 2r        Di Nuzzo F.        0/0        1bb, 1r

Vignali L.            0/0        4bb, 1r

Lanciatori

Montanari F. (W)            4ip, 2r, 3h, 6bb, 7k

Migo D. (RF)                    1ip, 0r, 0h, 1bb, 2k

Athletics – Rovigo       6 – 19

Risultato che dice tutto: purtroppo il nostro partente Davide Ballestri non è riuscito ad arginare lo strapotere dell’attacco rodigino, i suoi lanci sono stati letti fin da subito e toccati con grande potenza: i meriti degli avversari nell’occasione sono stati preponderanti rispetto ai nostri demeriti, che pure ci sono stati, semplicemente abbiamo affrontato una squadra superiore. Che la gara sarebbe stata una sofferenza lo si è visto fin da subito, con il doppio di Frigato, la base a Reyes ed il grave errore del catcher che non trattiene l’assistenza a casa sulla battuta di Pellegrin (0 a 1), poi il singolo di Gonzales ed il doppio da due punti di J. Castaldelli fissano il punteggio sullo 0 a 4. Per contro il partente rodigino Reyes si dimostra assolutamente intoccabile per le nostre mazze che, nelle prime tre riprese, non ottengono null’altro che la base ball a Ballestri al primo, poi otto K ed un out in diamante. Rovigo invece continua a picchiare duro: “Austin” riesce ad ottenere due out inframezzati dal singolo di Frigato, ma poi il doppio di uno scatenato Reyes (4/4), il triplo di Pellegrin (con la collaborazione del nostro esterno destro), il singolo di Gonzales, la base ad Agostinello ed il singolo di J. Castaldelli portano il punteggio sull’8 a 0. Al terzo Ballestri apre con due K, ma poi la base a Cavallati, il lungo homer da due punti del solito Reyes, due brutti errori di una difesa che di certo non ha aiutato il pitcher, ed il doppio di Agostinello portano il Rovigo sull’11 a 0. Solo al quarto il nostro attacco si risveglia con la base a Capponcelli, il doppio di Ballestri, il colpito su Scalici ed un altro doppio di Capelli (3 a 11), ma il nostro rilievo Monopoli (sotto una pioggia battente) subisce i singoli di K. Castaldelli (poi eliminato a casa), Reyes e Pellegrin più tre basi ball (3 a 15) tenendo poi a 0 l’attacco avversario al quinto. Nel frattempo altri tre punti per i gialloverdi al quarto sul rilievo Agostinello con la base a Cosattini, il singolo di Monopoli, il doppio di Ballestri ed il singolo di Montanari (6 a 15). Al sesto oramai la pioggia è notevolmente aumentata di intensità ed il nostro secondo rilievo Capelli subisce altri quattro punti con il doppio dell’implacabile Reyes il singolo di Pellegrin, un errore e due basi ball prima che la gara venga sospesa e gli atleti si precipitino nel dog out per sfuggire all’acquazzone che oramai aveva reso il diamante una piscina. Peccato perché, dopo la prima sonante vittoria, eravamo speranzosi nell’impresa, ma comunque questa squadra ha disputato una stagione al di sopra delle aspettative e va quindi solamente elogiata.

Siamo oramai giunti alla fase conclusiva della stagione, in calendario si presenta l’impegno in Coppa Emilia contro Imola (forse domenica), poi la lunga pausa invernale con gli impegni di Winter League, ma di questo ci sarà modo di parlare in seguito.

Successione punteggio

Rovigo      4 4 3 4 0 4 = 19          BV 15, E 0

Athletics    0 0 0 3 3 /= 6              BV 5, E 5

 Box Score

Monopoli L.       1/3         1r

Capponcelli P.   0/2         1bb, 1r

Ballestri D.         2/2         1bb, 2r

Montanari F.     1/3        

Scalici M.            0/2         1hp, 1r

Capelli L.            1/2        

Migo D.                0/2        

Romagnoli T.     0/1                                        Schinoppi A.      0/1        

Di Nuzzo F.        0/1                                        Cosattini E.        0/0        1bb, 1r

Lanciatori

Ballestri D. (L)                 3ip, 11r, 10h, 3bb, 6k

Monopoli L. (R)                2ip, 4r, 3h, 4bb, 0k

Capelli L. (RF)                  0ip, 4r, 2h, 2bb, 0k

Articoli consigliati