Athletics, pareggio a testa alta

Quella vista domenica contro i Dragons di Castelfranco veneto è stata una Pranzopiù Athletics Bologna convincente e grintosa, i meriti della formazione giallo verde vanno ben al di là del risultato di pareggio conseguito in campo. Ancora condizionata dalle importanti assenze di Rumenos e Gerbi la squadra di Spisni presenta Casadei all’interbase e, in gara uno, Giacomo Poppi sul monte, riservandosi Roncarati per gara 2. Poppi confeziona una super prestazione, ma, purtroppo, un errore difensivo, uno dei pochissimi commessi dai padroni di casa, determina il risultato negativo. Gara uno è stata avvincente e, nonostante la sconfitta, di misura, gli Athletics sono usciti dal campo a testa alta, tra gli applausi del pubblico e degli avversari che hanno a loro volta partecipato da protagonisti allo spettacolo. Lanciatore vincente Omar Mercatucci lasciato sul monte per tutti i nove inning. Mattinata calda. La partita inizia bene per i bolognesi che riempiono le basi con due out, ma la bella volata di Casadei si spegne nel guanto dell’esterno destro veneto. Zero a zero fino al terzo inning che è aperto dai veneti con un singolo interno di Driutti, l’errore successivo di lancio di Casadei su battuta di Squizzato è punito poi dal singolo di Massaro che manda a casa il punto del vantaggio dei Dragons che, nel prosieguo dello stesso inning, porta il vantaggio sul 3 a 0 con una volata di sacrificio ed un singolo. Gli Athletics continuano, per due attacchi, a non concretizzare la gran mole di gioco profusa in campo lasciando uomini su uomini sulle basi, alla fine saranno dieci le opportunità lasciate per strada. Al quinto assalto ecco l’acuto bolognese che riapre la partita. Trentini e Andrian sono stati eliminati, nel box Ledesma Santana batte valido a sinistra, gli fa eco Minarini che con un gran doppio, in fondo, al centro, manda il punto a casa. La riscossa Pranzopiù continua ed è Deligia a battere a casa il punto del 2 a 3, l’eliminazione al volo di Depau chiude però l’inning. Ancora tanta difesa, da una parte e dall’altra, Saletti (tornato ad un buon livello) rileva Poppi all’ottavo e non subisce punti, poi, tanto per citare una giocata su tutte, nono inning attacco veneto battuta valida al centro di Massaro che spinge Druidi dalla seconda base verso casa, Pontini raccoglie la pallina dopo un rimbalzo e fionda a casa base, Carrà chiude l’out in tuffo, giù il cappello, signori ! L’ultimo assalto bolognese è carico di buona volontà, ma l’ottimo Mercatucci amministra il vantaggio e, di mestiere, obbliga a battere male gli ultimi tre battitori giallo verdi. Pranzopiù esce sconfitta 3 a 2, ma che partita ragazzi!! Gara due tutta in discesa per gli Athletics che dopo quattro inning conducono già 10 a 0. Roncarati amministra dal monte la supremazia bolognese chiudendo la partita al settimo collezionando 7 eliminazioni al piatto. Convincente la prestazione nel box di battuta del Bologna con Pontini (3 su 5) Ledesma e Trentini (1 su 1) Carrà (2 su 3) ed il giovane Guidoni (2 su 4 con un doppio). In difesa Casei non sbaglia più un colpo e chiude alcune eliminazioni con giocate fenomenali per la gioia degli occhi del numeroso pubblico pomeridiano. Sul monte avversario si avvicendano ben cinque lanciatori, molti dei quali giovanissimi. La partita termina per manifesta superiorità al 7° inning con la vittoria degli Athletics per 16 a 2. Di solito i direttori di gara vengono citati solo per gli errori, ma in questo caso pare giusto sottolineare l’ttimo l’arbitraggio dei signori Campori e Pesce. Classifica che inizia a snodarsi con al comando Buttrio e Padova a punteggio pieno, poi il gruppone delle inseguitrici tra le quali la Pranzopiù che, il prossimo weekend giocherà in trasferta, a Rovigo.

Articoli consigliati