Buon pareggio a Parma

Pranzopiù Athletics Bologna e Oltretorrente Parma si dividono equamente la posta in palio nella prima giornata di Campionato di Serie B, girone B, ma non senza rammarico per i bolognesi. Rammarico per non aver potuto presentare la miglior formazione con Gerbi che non recupera dall’infortunio, Saletti a corto di preparazione, Roda febbricitante, Trentini all’estero per un concerto; a tutto questo, come se non bastasse, va aggiunto l’infortunio (contrattura) patito dal leader della squadra, Rumenos, durante una corsa tra seconda e terza base. Un infortunio che, a detta degli specialisti dell’Ospedale di Parma, dovrebbe risolversi in non più di tre settimane. Una tegola che si abbatte sulla testa del team bolognese al quinto inning, 1 a 1 il risultato, con Parma in vantaggio al primo, valida di Zanichelli che manda a casa Ghiretti e pareggio giallo verde al secondo valida di Deligia e punto segnato da Casadei, Rumenos è in base per ball, Andrian batte valido a destra, Rumenos corre veloce, passa la seconda base, poi la smorfia di dolore. Tutti capiscono che è successo qualche cosa di poco piacevole, a zoppo galletto raggiunge a fatica la terza per poi lasciarsi andare ad un pianto disperato, un po’ per il dolore, un po’ per il dispiacere. Si pensa ad uno strappo che fortunatamente non sarà confermato dagli ortopedici di Parma. Ambulanza e via, lo accompagna Gerbi. L’attacco continua, Tambone a correre per Rumenos. Ci pensa il domenicano Ledesma a riportare alto il morale battendo il primo dei suoi due doppi della partita, casadei completa il 3 a 1 con una smorzata di sacrificio. La squadra reagisce bene, Roncarati, sul monte subisce il punto del 2 a 3, ma tiene bene la sfuriata parmense. Al sesto Bologna si porta sul 5 a 2 per la valida di Minarini, un errore su bunt di Guidoni e la volata di sacrificio di Tambone. Al settimo Pranzopiù dilaga. Tre doppi in catena, il primo di Ledesma (contro il muro di fondo a 120 metri!), Deligia ed Andrian firmano l’allungo, 10 a 2. All’ottavo è big-inning per Parma. Roncarati viene rilevato, a basi piene, dal giovane Tavolazzi che però colpito a freddo costringe Coach Spisni a giocarsi la carta Poppi, tenuta in serbo per gara due. Poppi chiude l’inning e l’Oltretorrente si ferma sull’8 a 10. Il nono inning vede ancora un punto per lo score bolognese, doppio rimbalzante di Guidoni e punto a casa di Pontini, per il definitivo 11 a 8. Gara due esiste praticamente per due inning cioè finché tiene Saletti, buttato nella mischia, ma a corto di preparazione. Parma avanti 2 a 0 al primo inning, svantaggio contenuto da una grande assistenza da parte dell’esterno destro Andrian per il terzo out a casa base dove Ragona (che dovrà poi uscire per infortunio) elimina l’accorrente Mulazzi. Punto Athletics al secondo inning, aperto da un rabbioso triplo al centro di Casadei sospinto a casa dal singolo dell’ottimo Deligia. Al terzo Parma dilaga, Saletti non ne ha più e cede il monte a Tambone che regge poco ed a chiudere toccherà proprio a Deligia, ma sono i 9 punti subiti al terzo inning a decretare la sconfitta dei bolognesi. Per la cronaca gli Athletics segnano un altro punto, al quinto, battuto a casa dal singolo del dominicano Ledesma che, alla sua prima esperienza in Italia, chiude con un buon 3 su 7. Per questa performance i compagni di squadra hanno firmato la pallina del suo primo doppio in Italia. Nel frattempo Rumenos era tornato in panchina a fare il tifo per i suoi compagni. Ambiente sereno, nonostante la sconfitta, perché, fino a che c’è stata partita, i ragazzi di Spisni, hanno dimostrato di non essere inferiori ai più accreditati rivali, e domenica prossima si dovrebbero recuperare Gerbi, Roda e Trentini, niente da fare per Rumenos. Avversario di turno, i Dragons di Castelfranco Veneto che hanno a loro volta pareggiato con Crocetta. In testa alla classifica balzano Buttrio, Padova e Verona… come da pronostico.

Articoli consigliati