Campionati Nazionali Giovanili

Si è chiusa domenica scorsa, 10 giugno, la Little League Nazionale per le categorie ragazzi ed allievi. Una bella esperienza che ha contribuito a far giocare di più ed ad un livello superiore a quello normalmente visto in campionato, incentivando i tecnici ad utilizzare un maggior numero di ragazzi nei ruoli chiave, come lanciatore e ricevitore, mentre l’abolizione del limite dei punti costringeva le squadre a tenersi sempre in gioco. Negli allievi, l’introduzione della mazza di legno, avvenuta per accordo fra le società coinvolte, oltre che essere propedeutica per il futuro di questi giovani, ha determinato un livellamento del gioco verso l’alto, soprattutto in difesa.

I commenti delle società coinvolte sono stati generalmente molto positivi, nonostante i sacrifici a cui le medesime si sono sottoposte, visto che contestualmente vi era l’obbligo di partecipare alla Little league regionale.

Nella categoria ragazzi il concentramento disputato il 3 giugno aveva visto la conferma della Fortitudo. Una prima sudata vittoria contro i concittadini degli Athletics (2 a 0 al 4^, 5 a 3 al 5^, finale 9 a 3 per i biancoblu) ed un’altra, molto più tranquilla, contro S.Marino (16 a 1), già pago del 16 a 15 con cui avevano battuto gli Athletics, ormai alla frutta con i lanciatori. Un bel concentramento, allietato anche dalla esibizione di un gruppo di giovanissime cheerleaders che hanno immediatamente attirato l’attenzione degli atleti in campo.

Il 10 giugno si è replicato a Villa Verucchio. Un S.Marino con troppe assenze rende la vita dura alla Fortitudo fino al 4^ (3 a 1), poi crolla ed i biancoblu dilagano fino al 16 a 1 finale. Nella seconda gara vi è la prima sconfitta per la Fortitudo nel torneo, 4 a 3 contro gli Athletics. Dopo un primo vantaggio biancoblù per un errore difensivo i gialloverdi passano al 4^, con una valida in controcampo a basi piene che dà il 3 a 1. Al 5^ la Fortitudo impatta forzando il gioco sulle basi (3 pari), ma al 6^, con un out, una valida, due rubate in sequenza ed una palla mancata danno la vittoria agli Athletics. Senza storia invece il successivo match fra un S.Marino a corto di lanciatori e gli Athletics (22 a 2 il finale)

Ultimo concentramento per la categoria allievi al centro sportivo Pilastro il 10 giugno. Gli Athletics, già ampiamente vincenti il girone, hanno concluso il raggruppamento imbattuti, pur non giocando certo al meglio. Ma il protagonista della giornata è stato il Bolzano, che ha confermato i miglioramenti evidenziati nelle giornate precedenti. Prima una partita testa a testa con S.Marino, terminata con il minimo scarto a favore dei romagnoli (8 a 7), e poi un tentativo di golpe contro gli Athletics, troppo rilassati e deconcentrati per l’occasione: fatto sta che dal 15 a 7 gli altoatesini si sono portati sul 15 a 14, mettendo un uomo in terza base. Una volata sull’esterno centro consente però alla difesa bolognese un doppio gioco difensivo che chiude la partita. Nel primo incontro gli Athletics avevano vinto con S.Marino per 8 a 5, al termine di una gara equilibrata, ma non certo eccelsa dal punto di vista tecnico
Classifica Ragazzi:
Squadra G V P Media
Fortitudo Bologna 12 11 1 .917
Bologna Athletics 12 5 7 .417
S. Marino 12 2 10 .167

Classifica Allievi:
Squadra G V P Media
Athletics Bologna 10 10 0 1.000
S. Marino 10 5 5 .500
Dynos Merlini Verona 12 5 7 .417
Pool ’77 Bolzano 10 1 9 .100

Articoli consigliati