Città di Bologna compromesso per i Ragazzi

Saiani in battuta
Saiani in battuta

Se il nostro sport fosse il calcio qualcuno se ne potrebbe uscire con il classico luogo comune de “la palla è rotonda” per significare che nulla nello sport è deciso in partenza. E così è stato per questo sfortunato turno del Città di Bologna per la nostra squadra Ragazzi.

Partiti per trovare quei due punti che avrebbero significato la quasi matematica prima posizione nel girone e quindi la partecipazione alla finale per il primo posto del torneo, i nostri cinni si sono ritrovati a guadagnarne soltanto uno in due partite e tra l’altro ottenuto soltanto nel sesto e ultimo inning della seconda partita contro S.Lazzaro.

L’inizio contro la più forte delle due squadre schierate nel torneo dal Castenaso (quella Blu) era stato promettente, non stellare, visti i soli due striminziti punti segnati nei primi 5 inning, ma buono visto che l’atteggiamento difensivo dei primi quattro inning era stato quello che ha contraddistinto la nostra squadra ultimamente: aggressivi, precisi, sicuri. Ma sono bastati due errori in fila (uno di tiro e uno di scelta), più una carambola difensiva e l’unica battuta profonda dei biancoblu per regalare 3 punti ed il sorpasso decisivo al Castenaso nel quinto attacco. Nulla di buono infatti hanno fatto i nostri nell’ultimo attacco, facendo così segnare la prima sconfitta del torneo.

Montanari verso la prima base
Montanari verso la prima base

Eppure ci sarebbe stato spazio per recuperare nella partita successiva contro il S.Lazzaro, ma i nostri ragazzi hanno accusato molto psicologicamente quanto successo nella prima partita e si sono ritrovati all’inizio del sesto inning sotto per 5 a 2. Soltanto nell’ultimo inning hanno fatto vedere quello di cui sono veramente capaci, segnando 3 punti e mancando di pochissimo la quarta decisiva segnatura subendo il terzo out a basi piene. Nell’ultima difesa nulla è stato concesso ai sanlazzaresi chiudendo così la partita con un inutile pareggio.

Inutile perchè ora il Minerbio (che ha giocato e passeggiato contro gli inesperti ragazzini di Ferrara) ha lo stesso numero di partite, ma un punto in più in classifica. Basterà loro vincere contro la non irresistibile Tozzona Imola per mantenere il primo posto, dando per scontato che anche i nostri vincano sempre con i romagnoli nella partita in programma domenica 1 febbraio, proprio ad Imola. Se le cose andranno come logica dice, gli Athletics si ritroveranno relegati alla finale per il terzo e quarto posto, pur avendo perso una sola partita e battuto nello scontro diretto proprio il Minerbio. Ma chissà, la palla è rotonda….

Ora se avete avuto la pazienza di leggere il resoconto che ho appena fatto avrete avuto l’impressione che gli Athletics hanno giocato male e hanno perso in maniera meritata. Eppure se aveste avuto la possibilità di essere al Copernico domenica scorsa avreste visto come i nostri ragazzi hanno battuto sicuramente non come nelle migliori occasioni, ma in almeno una mezza dozzina di occasioni hanno preso il c.d. “birillo” ossia la loro battuta è finita direttamente nel guanto dei difensori mentre per i nostri avversari nello stesso numero di occasioni la battuta si è trasformata nella c.d. “smanicata”, battuta sporca e perfida che cade appena al di là dei difensori.

OLYMPUS DIGITAL CAMERAInfine un’ultima considerazione sulla diversità di approccio da parte dei coach-lanciatori: quelli di Castenaso e S.Lazzaro, così come del resto quelli di Minerbio e di tante altre squadre, utilizzano il lancio “da sotto”, imprescindibile per i ragazzi alle prime armi e piccoli di età, ma che inutilmente agevola quelli più grandi e più esperti. I nostri tecnici invece da sempre lanciano in maniera tradizionale, rendendo più vero il gesto tecnico della battuta, ma più difficile anche per l’utilizzo delle mazze di spugna. Cosa voglio dire con questo? Magari mi sbaglierò, ma quando in primavera incontreremo le stesse squadre di ieri nel campionato outdoor (nessun limite di tempo, lanciatore vero e mazze di alluminio) i valori tra noi e loro saranno diversi da quelli espressi ieri. Scommettiamo?

Forza A’s!

Recommended Articles