Ennesima delusione in casa Athletics

Dopo l’imprevedibile sconfitta interna con lo Junior Matino la Pranzo Più Athletics delude ancora una volta il suo pubblico e scivola anche con la Comcor di Modena, riuscendo a far resuscitare anche loro, cedendo gara uno in maniera quasi irritante. Gli Athletics sbagliano completamente l’approccio mentale alla partita dimostrandosi una squadra che pare giocare in difesa (ognuno per sé stesso) anche quando gioca in attacco. Poche valide e mai al momento giusto, troppi corridori lasciati sulle basi, 10 in gara uno e 9 in gara due. Quelli che più hanno deluso, in questo weekend sono stati quei giocatori da cui si pretende che facciano la differenza, quelli che, in altre occasioni, hanno trascinato il resto della squadra ad una reazione, indipendentemente dal risultato finale che poi si è conseguito. Nessuna idea, nessuna iniziativa, nessun atto di coraggio, sopraffatti da un palpabile atteggiamento di chiara rassegnazione. Il caldo ha influito sicuramente sulla reattività di alcuni giocatori, ma bisogna ammettere che il caldo incombeva anche sugli avversari. Gerbi, preferito come partente di gara 1, tiene bene un inning poi incappa, al secondo attacco modenese, in un doppio che si infila tra terza ed interbase ed un singolo a seguire, che mandano a casa i punti del vantaggio (3 a 0) del Modena. Una volata di sacrificio di Nava porta il punteggio a 4 a 0, nell’inning successivo. Sempre abulici nel box di battuta i ragazzi di Spisni che non riescono a portarsi mai sul cuscino di terza base se non al quinto attacco e solo grazie ad un paio di incertezze difensive con Depau (2 su 2) che segna il punto della bandiera. E’ poi un errore difensivo di Roda che fa arrotondare lo score sul definitivo 5 a 1. Saletti chiude la partita lanciando gli ultimi due inning e senza subire segnature. Gara due, in sessione notturna, ha il primo acuto al secondo inning, in cui Bologna si porta in vantaggio con il punto battuto a casa da Saletti, poi la partita rimane saldamente in mano ai lanciatori, 1 a 0 fino al completamento del sesto inning. Roncarati ( vincente, 6rl, 3bvc, 0pgl, 7k) e Poppi (salvezza, 3rl, 4k) lasciano a bocca asciutta Modena. Al settimo inning la Pranzo Più si porta sul 2 a 0 per due errori difensivi ed un singolo di Angiolillo che spinge Calotti a punto. L’ultimo inning bolognese vede la segnatura di altri due punti (finale 4 a 0), errore del seconda base, in apertura, su debole rimbalzante di Calotti, Lentini che batte valido in controcampo, base gratis ad Angiolillo, con basi piene volata di sacrificio, al centro, di D’Andrea ed ultimo punto che entra, segnato da Lentini, per scelta della difesa. Modena chiude con un doppio gioco grazie all’abilità del proprio interbase che artiglia una linea di Bergami. Ancora un pareggio per gli Athletics, ancora una sconfortante sconfitta in un confronto che, sulla carta, li vedeva nettamente favoriti. Ora, in testa alla classifica, in considerazione dei risultati negativi inanellati dal Pesaro, ancora battuto in entrambe le gare dal Fano, approdano, non tanto a sorpresa, i Redskins di Imola seguiti dai Bulldogs di San Marino che devono rigiocare una partita a Matino, causa riserva scritta di questi ultimi, accettata, per errore arbitrale. Al terzo posto, solitario, il Fano, poi Pesaro, Bologna e Castenaso a braccetto, a formare il trio del quarto posto. Proprio Castenaso sarà il prossimo avversario degli Athletics. La dirigenza bolognese si aspetta una pronta reazione, reazione che spesso si è concretizzata nelle grandi occasioni, e quella di sabato, a Castenaso, ore 15,30 e 20,30, lo è!

Articoli consigliati