Finali nazionali Winter League, Allievi terzi

Domenica 16 marzo si è conclusa l’attività al coperto anche per la nostra formazione Allievi, impegnata nelle finali nazionali di Winter League. Quattro le formazioni partecipanti, ovvero i novaresi del Porta Mortara, i torinesi dell’Avigliana, il Rimini Riviera ed i nostri Athletics, classificatesi ai primi due posti rispettivamente della Winter League Nord e Centro. Il terzo posto finale conquistato dai gialloverdi rappresenta probabilmente la loro giusta collocazione ed un buon risultato, anche se rimane un pizzico di rammarico per la brutta prestazione nella semifinale contro il Porta Mortara, persa male giocando la peggior partita dell’intera manifestazione sia in difesa che in attacco. Meno male che nella finale per il terzo e quarto posto è arrivato un pronto riscatto con la netta vittoria sull’Avigliana che almeno ci ha evitato l’ultimo posto. Ma vediamo come si è sviluppata questa giornata.

Semifinale Porta Mortara – A’s     6-1

Come già detto in precedenza, la peggior partita dei nostri in tutta la competizione, condita da una serie di errori difensivi tutti con corridori sulle basi che hanno reso la vita difficilissima al nostro partente Davide Ballestri (5 punti subiti di cui 1 solo guadagnato) che ha poche colpe ed hanno portato la gara subito sul binario favorevole ai novaresi mentre i gialloverdi non sono riusciti a reagire, anche perché annullati in attacco dai lanciatori avversari. Dopo un nostro primo attacco improduttivo in cui non siamo riusciti a sfruttare le tre basi ball concesse dal partente novarese Catalano, iniziano subito i problemi per la nostra difesa: con un eliminato Pretti riceve la base ball, ruba la seconda, parte per la terza ma il tiro del nostro catcher è sbagliato e si perde agli esterni (0 a 1). Arriva il secondo out ma Tejada riceve quattro ball, ruba la seconda, arriva in terza sul singolo di Giacobbo e poi a punto su lancio pazzo (0 a 2), poi chiudiamo con un bel colto rubando in terza ma la frittata è fatta. Il nostro unico punto arriva al secondo inning con Monopoli colpito che ruba la seconda ed arriva a punto sul gran doppio sulle tribune di Lorenzo Capelli, ma saranno l’unico punto e l’unica valida della nostra gara perché nel terzo inning lanciato da Catalano e nei due di Tejada arrivano 9 K e una base a Ballestri nel quinto. Così i novaresi al secondo chiudono di fato la partita con la collaborazione della nostra difesa: con due eliminati ed un corridore in prima, la base a Sulpizio ed il singolo interno di Pretti riempiono i cuscini, poi due errori difensivi sulle battute di Catalano e Tejada costano tre punti per il 5 a 1. Il 6 a 1 entra al quarto inning sul rilievo di Lorenzo Capelli con Tejada che riceve quattro ball, ruba la seconda ed arriva a casa su due lanci pazzi. Difesa disattenta, attacco paralizzato, poca o nulla capacità di reazione, quasi rassegnata la nostra squadra dopo quel secondo inning che pareva già chiuso e che solo i nostri errori hanno riaperto. E dire che i piemontesi non sono certo apparsi superiori (2 sole valide) ma hanno sfruttato al meglio le nostre indecisioni e alla fine hanno meritato la finale contro Rimini. Per gli Atjhletics invece solo finale per il 3°-4° posto contro Avigliana, sconfitta in semifinale dai romagnoli.

Successione punteggio
Athletics 0 1 0 0 0 = 1 Bv 1   E 3
Porta Mortara 2 3 0 1 R = 6 Bv 2   E 1
Lanciatori
Ballestri D. (L) 3ip, 5r, 2h, 4bb, 2hp, 7k
Capelli L. (R) 1ip, 1r, 0h, 2bb, 3k

 

 

 

P1050291

Box Score

Errico M 0/2 1bb
Cosattini E. 0/3
Ballestri D. 0/1 2bb
Montanari F. 0/1 1bb Schinoppi A. 0/1
Capponcelli P 0/2
Monopoli L. 0/1 1hp, 1r
Capelli L. 1/2
Migo D. 0/1 Di Nuzzo F. 0/1

 

Finale 3°-4° posto   Avigliana – A’s   5-13

Partita senza storia, totalmente dominata dai nostri ragazzi, anche perché i torinesi hanno schierato alcune seconde linee. Subito vantaggio gialloverde col lunghissimo doppio di Monopoli sul partente Cerbasi che spinge a casa Errico e Ballestri, accorciano i piemontesi con Opferkuch che riceve la base da un Federico Montanari un po’ scontrollato ed arriva a punto su alcuni lanci pazzi ma al secondo il doppio di Migo, le basi a Silver ed Errico, un altro doppio di Capponcelli, un errore e la battuta in diamante di Montanari ci portano sul 6 a 1, poi incrementato al terzo sul rilievo Mezzano con le valide di Monopoli ed Errico, tre basi ball ed una battuta in scelta difesa per il 9 a 1. Solo al terzo “Koala” si innervosisce, forse per qualche chiamata arbitrale poco felice e, con due out ed un corridore in prima, concede ben sei basi ball che portano il punteggio sul 9 a 5 ma al quarto segniamo il decimo punto grazie ad un errore e poi altri tre al quinto con il singolo di Capelli, qualche base ball e due errori per il 13 a 5 definitivo. Ottimo il rilievo di Mirco Errico che elimina tutti e tre i battitori affrontati al quarto. Si chiude dunque con il terzo posto finale.

Successione punteggio
Athletics 2 4 3 1 3 = 13 Bv 6   E 0
Avigliana 1 0 4 0 R = 5 Bv 0   E 4
Lanciatori
Montanari F. (W) 3ip, 5r, 0h, 10bb, 1hp, 8k
Errico M. (R) 1ip, 0r, 0h, 0bb, 1k

 

 

 

P1050484

Box Score

Errico M 1/3 2bb, 2r
Capponcelli P. 1/2 1bb, 1r Schinoppi A. 0/1
Ballestri D. 0/2 1bb, 1r Capelli L. 1/1 1r
Montanari F. 0/3 Cosattini E. 0/1 1r
Monopoli L. 2/2 2bb, 3r
Romagnoli T 0/1 1bb, 1r Di Nuzzo F. 0/2
Migo D. 1/3 1bb, 1r
Silver G. 0/0 2bb, 2r Vignali L. 0/0 1bb, 1hp

Per la cronaca il titolo nazionale è stato vinto nuovamente dal Rimini Riviera che ha battuto il Porta Mortara per 9 a 2 ed ha fatto incetta di titoli individuali con Baggio miglior lanciatore e Quercioli miglior battitore.

Con queste due partite si è dunque conclusa la stagione Indoor con un bilancio complessivamente positivo per i nostri colori: 5 vittorie  su 7 partite, una regular season praticamente perfetta con 3 successi su 3, la bella vittoria contro la Fortitudo nella semifinale del Girone Centro e l’immeritata sconfitta in finale contro il Rimini. L’unica partita davvero sbagliata è stata quella col Porta Mortara ma ci può stare, i nostri ragazzi non sono robot e possono fallire una gara ogni tanto. Sicuramente questa Winter League ha detto che il punto di forza della squadra è il monte di lancio: la coppia Ballestri-Montanari si è rivelata una volta di più un’assoluta eccellenza per la categoria e quest’anno non mancano le alternative, che in questa fase iniziale della stagione hanno però dato risposte a volte contraddittorie. Da rivedere invece la fase difensiva, con ancora troppi errori commessi, e quella offensiva, dove a volte le nostre mazze si addormentano imbrigliate da lanciatori non trascendentali. Comunque non manchiamo certo di talento, la squadra ha tante alternative e tanti giocatori: questo è un vantaggio per gli allenatori che hanno tanta scelta ma anche uno svantaggio perché inevitabilmente qualcuno giocherà meno però ci sarà spazio per tutti e tutti potranno togliersi molte soddisfazioni perché le premesse ci sono tutte. Ora ci aspettano ancora un paio di settimane di lavoro al palazzetto del Copernico poi inizierà la stagione all’aperto a cui la squadra si preparerà in questo periodo di assenza da impegni agonistici. Il campionato dovrebbe iniziare nel primo weekend di aprile (anche se non abbiamo certezze assolute in proposito) e l’appuntamento con i nostri articoli è fissato per quella data.

Articoli consigliati