Gli Athletics battono la cabala: ottimo pareggio a Fano

Con il pareggio di Fano, gli Athletics di Bologna, interrompono la cabala avversa che li vedeva sempre sconfitti nelle otto gare precedentemente disputate contro la squadra marchigiana. Le cose non si erano messe al meglio, quando, in una fredda mattinata dominata dal vento e dalla foschia, la squadra di casa aveva fatto un sol boccone delle ambizioni felsinee dominando gara uno e vincendo prima del limite, al settimo inning, per 14 a 4, rimettendo in discussione le potenzialità della squadra bolognese e ridimensionando i due pitcher, dominatori della partita con Castenaso, ovvero Roncarati ed Angiolillo. Gara 2, altresì, è stata avvincente e palpitante, fino all’ultimo out. Il Coach Sandro Spisni rimescola la formazione dando spazio e fiducia ai giovani, che ripagheranno con moneta sonante. Il Rookie Giacomo Gerbi lancia per ben sette inning contenendo al massimo la foga dei padroni di casa, mettendo a segno 8 strikeout e subendo solo due punti, uno per un errore di tiro di Roda ed il secondo su coraggiosa rubata a casa base. Il settimo inning è fatale al Fano in quanto gli Athletics non mollano e sentono di poter fare il colpaccio. Enrico Barbaresi, dopo aver concesso la base a Depau, lascia il monte al fratello Mattia. Il nuovo pitcher concede anche a Pozzarini la base gratis ed è un bunt di sacrificio di Angiolillo a far avanzare i corridori in posizione punto. Minarini out. Terza base gratis a Lentini, e , a basi piene e due eliminati, Roda, 3 su 8 il suo bottino complessivo, batte un singolo che passa radente la seconda base mandando a casa i punti del pareggio. Il rilievo del Fano appare frastornato, ma gli viene concessa fiducia, peccato che nel box sia il turno di Deligia che, in piena trance agonistica (3 su 7 nel weekend) , fionda un doppio a sinistra portando la propria squadra in vantaggio, 4 a 2. Risultato che non cambierà più grazie alla perfetta chiusura di Saletti che manda in base un solo avversario in due inning (salvezza) e ad un’ottima presa del prima base Minarini che salva il risultato. La coppia Imola – Cupra comanda il girone dopo due giornate complete di gioco, mentre il Modena rimane l’unica squadra a non aver ancora vinto almeno una partita, tutti le altre a far gruppo al centro classifica. Troppo presto per avere una visione corretta delle possibilità di play off delle varie formazioni, certo è che, al momento, gli Athletics, avendo tenuto testa a due valide concorrenti, possono guardare ai prossimi impegni, San Marino in casa e trasferta a Pesaro, con rinnovata fiducia nei propri mezzi. Spetta ora all’esperienza del nuovo Coach, Sandro Spisni, saper gestire al meglio la giusta euforia prodotta da questa vittoria, attesa per anni. Appuntamento sul diamante di Via Pirandello, domenica 29 aprile, ore 10,30 e 15,30.

Seguici anche su Instagram !