Nella giornata che consacra il Mastiff Arezzo al comando del girone C della Serie B nazionale, grazie all’en plein conseguito nel doppio incontro con il Crocetta di Parma, gli Athletics battono due volte (prima volta in questa stagione) il Minerbio (10 a 0 e 9 a 7) e risalgono posizioni, sistemandosi a metà classifica. Roncarati si conferma lanciatore vincente in gara uno mentre i colleghi di reparto devono sudare un bel po’ prima di poter gridare vittoria in gara due. Bene Bucchi in gara due. La Pranzopiù è tornata finalmente a far pace con la battuta valida, 10 hit al mattino e 14 nella gara pomeridiana. Vero che tra gli avversari pesava l’assenza di un lanciatore esperto qule è Gianni Dolzani. In difesa, a parte qualche erroraccio da capogiro, è andata meglio di altre volte. Gli Athletics sono attesi, nei prossimi due weekend, da due impegni relativamente abbordabili, contro Sasso Marconi, in trasferta, ancora a secco, zero punti in 8 partite, e l’Ancona, in casa, che darà il via alla prima giornata di intergirone. Solo quattro vittorie potrebbero rilanciare la squadra bolognese, portandola a ridosso dalle prime due posizioni, le uniche utili per ambire ai playoff.

GARA 1 – Mattinata serena, temperatura ideale. La partita è appena iniziata ed è già finita. Al primo inning i padroni di casa impallinano il partente Zamboni, che viene sostituito nel corso dello stesso inning, non prima di aver fatto girare nel box tutto il line up giallo verde, sostituito da Maselli dopo soli due eliminati. 7 a 0 il parziale con valide di Carrà (2 singoli, uno dei migliori in campo, anche in fase difensiva), Medina, Trentini (un esterno centro a 18 carati!) e Monda Mirco. La gara si trascina , stancamente, inning dopo inning, verso la naturale conclusione. Un ottimo Roncarati sul monte per tutti i 7 inning, non subisce punti, concedendo solo 4 hits agli avversari. Maselli tiene meglio a bada le mazze bolognesi che, per incrementare il bottino, devono attendere il 4° inning, valida di Carrà (3 su 4) e volata di sacrificio di Medina (che comincia a “sbatacchiare” anche se con scarsa continuità). Poi ancora difese sugli scudi per arrivare al settimo inning, Ledesma in terza, autore di un doppio, e Trentini in prima, Calderoni sostituisce nel box Monda Mirko e batte la valida che spinge a casa il punto della manifesta superiorità. Partita archiviata, 10 a 0 senza patimenti.

GARA 2 – Ben di diverso spessore è la gara del pomeriggio. Gerbi partente bolognese, Minerbio schiera Stanghellini. I primi due inning scivolano via sul nulla di fatto. Al terzo Minerbio va in vantaggio. Un errore di Ledesma, in prima base, seguito dalle valide di Giovannini, Cavazza e West. Poppi rileva Gerbi e chiude l’inning. Minerbio è in vantaggio 3 a 0. Alla squadra di casa bastano due attacchi per rimettere le cose a posto, al quarto segna due punti con due doppi consecutivi di Natali e Trentini ed un singolo di Casadei. Poi il pari (3 a 3) al quinto, battuto a casa da Monda Mario (il più costante dall’inizio di campionato). La gara è altalenante. Il Coach del Minerbio insiste troppo su Stanghellini e lo rileva tardi, al sesto, quando la Pranzopiù ha già inanellato quattro valide e messo a segno i punti del 6 a 3. Entra Giovannini e Minerbio chiude l’inning senza ulteriori danni. La partita è emozionante. Minerbio ritrova la parità al settimo, Poppi toccato a mitraglia è sostituito da Bucchi. Ancora un sussulto all’ottavo, Due errori difensivi del Minerbio spianano la strada agli Athletics, con due corridori sulle basi e zero out, Depau azzecca una ottima smorzata/valida e riempie le basi. Carrà batte un punto a casa, ma Casadei non si muove dalla seconda e viene eliminato. E’ un doppio di Monda Mario a battere a casa i punti del 9 a 6. Minerbio ha ancora un sussulto d’orgoglio e al nono trova il punto del 7 a 9. Ma non c’è più tempo.

Con questa doppia vittoria la Pranzopiù si porta a ridosso di Crocetta e Sesto Fiorentino, ma la strada per la redenzione è ancora lunga ed irta di spine! Occorre continuità nel box di battuta ed un po’ di carattere in più. I prossimi impegni, come già detto, sono, almeno sulla carta, alla portata del team di Duarte, poi ci sarà la trasferta a Cupra, squadra che ha sempre messo in difficoltà i giallo verdi. Domenica prossima trasferta breve, a Sasso Marconi, 10,30 e 15,30 gli orari delle due partite.

Seguici anche su Instagram !