L’ex Baccelli fa soffrire gli Athletics che con grinta strappano un prezioso pari

 

Inno e Minuto di Silenzio per le vittime del Covid 19
Prima del Play Ball Inno Nazionale e Minuto di Silenzio per le vittime del Covid 19

Gli Athletics Bologna ottengono un successo nella serie contro la Fiorentina nell’Opening Day di Serie A2. Mentre al mattino gli uomini di Dimes Gamberini restano ampiamente in partita per 8 riprese su 9 lasciando la posta a quelli condotti da Marco Duimovich, nel pomeriggio i gialloverdi si aggiudicano l’incontro all’ultimo tuffo per 8-7 al termine di un combattutissimo incontro.

Box Score di Gara1 da CNC di Fibs

In Gara1 il duello sul monte è tra Francesco Giorgi per parte bolognese ed Euridis Martinez per quella fiorentina. Nonostante la lunghissima sosta che evidentemente ha condizionato in modo importante le squadre soprattutto a livello difensivo, il match è comunque per lunga parte equilibrato e giocato con impegno. I gialloverdi prima al terzo reagiscono immediatamente alle tre segnature ospiti con due punti grazie a Mirco Monda (2/5 con ben RBI) che spinge a casa sia Fabio Del Priore che Jesus Baro (2/4) , poi al sesto tentano l’allungo con altri tre arrivi a casa base frutto di 3 singoli di Luca Accorsi, Alessandro Bellucci e Fabio Del Priore ed un lungo triplo al centro di Mirko Errico (2/4). Purtroppo le indisponibilità di Lorenzo Capelli e Davide Ballestri hanno fortemente ridotto le rotazioni dei pitchers di casa che, nonostante le comunque ottime prove dell’esordiente sedicenne Riccardo Nepoti (Nazionale all’ultimo Europeo di categoria), di Mirko Errico e Michael Corradin nulla hanno potuto contro la potenza e l’esperienza di Marco Baccelli che, nonostante l’amicizia con tutti fuori dal campo, ha vestito in pieno i panni del killer come il più classico degli ex, punendo i giovani lanciatori degli Athletics con un decisivo Homer da 2 punti, bissato nella ripresa successiva da un solohomer di uno scatenato Gabriele Vincenti. Come testimoniano i due punti realizzati nel nono attacco i ragazzi del Pilastro sono restati a testa altissima fino al termine con risultato finale che è stato di 12-7 a favore della Fiorentina.

Il Capitano Luca Accorsi con 2 su 5 uno dei più positivi nel box in Gara2
Il Capitano Luca Accorsi con 2 su 5 uno dei più positivi nel box in Gara2

Il Box Score di Gara2 da CNC di Fibs

In Gara2 invece si sfidano l’ex Pesaro Lazaro Hernandez, all’esordio in casacca gialloverde per lo spagnolo di Gran Canaria, e l’ex Castenaso e Pianoro Francesco Dall’Olio. Gli Athletics partono subito determinati con 3 punti nei primi due inning sfruttando sia una difesa toscana particolarmente fallosa (8 errori finali) che nello specifico le valide di Mirko Errico e Fabio Del Priore, quest’ultimo indubbiamente il migliore nel box con 2 su 3 e ben 3 punti realizzati. Però quello che disfa in difesa la Fiorentina lo produce in modo sempre positivo nel box rintuzzando sempre i tentativi di fuga dei padroni di casa che producono segnature anche al quarto, con i singoli di Del Priore e Michele Venturi (RBI), ed al settimo con il doppio di Pablo Suarez ed un singolo interno di Accorsi. Dopo che entrambi i partenti avevano già lasciato il monte dopo sei riprese complete di gioco, sostituiti dai rilievi Alessio Napoli per i bolognesi e dal cubano Perez Oregsis per gli ospiti, si arriva all’inizio del nono inning sul punteggio di 6-6, quindi ancora in perfetta parità. Anche in questo frangente la Fiorentina si affida a Marco Baccelli che spara un altro solohomer a sinistra che a molti dei presenti (porte chiuse sugli spalti del Centro Sportivo ma tantissimo pubblico presente fuori in tutta la recinzione agli esterni) fa pensare che possa essere nuovamente decisivo. Invece proprio nel momento più complicato viene fuori il carattere dei giocatori di Dimes Gamberini che con le basi ball ad Alessandro Montanari e Marco Vignali, il singolo di Luca Accorsi e soprattutto la bellissima e decisiva valida agli esterni da 2 RBI di Alessio Napoli che in un sol colpo si prende la palma di MVP di giornata ottenendo la vittoria sia sul monte che nel box, trascinando quindi la squadra al meritato successo finale per 8-7.