Ma che bello spettacolo che è il baseball!

Domenica 11 Aprile si è disputata la seconda giornata della “Summer League” di categoria Allievi.
Il torneo nazionale “a franchigie” sta suscitando grande entusiasmo fra gli addetti ai lavori per l’elevato livello tecnico mostrato nelle prime partite da parte di tutte le squadre partecipanti.
Il torneo è diviso in 3 Division: la West Division (Parma, Bollate ed Avigliana), la Central Division (Franchigia Verona, Cervignano ed Athletics Bologna) e la East Division (Franchigia Ponzano, Redipuglia e Ronchi dei Legionari).
Mentre nella West Division la pioggia l’ha fatta da padrone costringendo gli organizzatori a rinviare le partite, si è invece giocato a San Bonifacio (VR) ed a Ronchi dei Legionari; a Ronchi la squadra di casa ha vinto in scioltezza tutte le partite con ampio margine di punti.
Nella Central Division gli Athletics Bologna Officina Danilo si confermano a punteggio pieno vincendo entrambe le partite: con la Franchigia Verona (selezione di San Martino Junior, Dynos Verona e Polisportiva Praissola) per 2 a 1 e con i Tigers di Cervignano per 6 a 1.
La partita fra bolognesi e Franchigia Verona è stata veramente molto bella e ben giocata da entrambe le squadre, molto emozionante e con il risultato sempre in bilico fino alla fine. Sul monte si affrontano Samuel Silvestri per Bologna ed Alberto Perra per Verona. Al secondo inning la prima valida della partita da parte di Samuel Silvestri, che in seguito arriva in seconda su palla mancata e riesce a rubare anche la terza. Ma poi arriva il terzo strike-out e Silvestri non riesce ad arrivare a punto. Sempre Silvestri sul monte non subisce valide ma concede una base ball a Fabio Burato, che guadagna la seconda su rubata ma viene eliminato in terza da Zanini (C) e Vignali (3B) sempre su tentativo di rubata. Nel terzo inning Perra lascia il posto ad Elia Girardi, che concede la base ball a Pietro Grandi ed Andrea Piovani. I due battitori successivi vengono eliminati al piatto, ma la valida di Michele Paganelli sblocca il risultato portando a casa Pietro Grandi. Silvestri invece concede solamente un’altra base-ball ma riesce a chiudere sia il terzo che il quarto inning senza subire valide; Samuel scende dal monte fra gli applausi di tutto il numeroso pubblico presente (nonostante il tempo pessimo ed il freddo pungente), senza subire valide, lasciando al piatto 9 uomini (su 15 affrontati) e concedendo 4 basi ball. Al quinto inning valide in sequenza di Marco Vignali e Fabio Zanini caricano le basi. Ci pensa il solito Paganelli a portare a casa Vignali mentre Zanini viene eliminato a casa base, su perfetta assistenza dell’esterno centro al catcher di Verona (parziale a fine quarto 2 a 0 per i giallo verdi). Sul monte per Bologna sale Michele Paganelli che al quinto inning non concede praticamente nulla ai battitori avversari. Sesto ed ultimo inning, per Bologna tre rapide eliminazioni, mentre si fanno sotto gli atleti di Verona che ottengono la prima ed unica valida da parte di Elia Girardi che poi riesce a segnare grazie ad una battuta di Dario Guarda (parziale 2 a 1 per Bologna). Paganelli concede anche una base ball a Zeno Rampo che poi arriva in terza con due out. La tensione a questo punto è palpabile, Verona ha in terza il punto del possibile pareggio; la guerra dei nervi fra lanciatore e battitore prima del lancio decisivo, quando tutto sembra fermo ma in realtà non lo è, è qualcosa di straordinariamente coinvolgente e appassionante. È proprio questo il bello del baseball, è il momento in cui l’adrenalina sale ed il pubblico ha i brividi lungo la schiena. Il baseball è uno sport complesso e straordinariamente intelligente e non tutti riescono a capirne i 1000 risvolti, ma per chi lo capisce è questo il momento in cui si può dire “Che fantastico sport è il baseball!”
Paganelli lancia, il battitore del Verona batte la palla e indirizza una forte rimbalzante vicino al cuscino di terza base. Federico Monti si tuffa, riesce a prendere la pallina e lancia un missile verso il prima base dove Samuel Silvestri conclude l’ultima eliminazione, quella decisiva.

Nell’altra partita molto meno emozionante contro i Tigers di Cervignano, lanciano Federico Monti e poi Fabio Zanini, nonostante le 6 valide di Cervignano contro le 4 degli Athletics (2 valide di Silvestri ed una ciascuno per Vignali e Paganelli), Bologna controlla agevolmente la partita e vince 6 a 1.

Tutti i tabellini sul sito ufficiale della Summer League.

E domenica prossima si replica questa volta a Bologna al campo di via Pirandello.

Articoli consigliati