Pranzo Più Athletics: assoluta superiorità

La Pranzo Più Athletics risolve ed archivia la pratica Cupra Montana con due nette vittorie prima del limite (10-0 e 14-2). Mentre Castenaso cede il passo, dividendo la posta con l’ostico Macerata, il Team giallo verde si porta al comando della classifica del girone C della serie B di baseball (5 vinte ed 1 persa) e già si prospetta di enorme importanza ed estremo interesse lo scontro di domenica prossima, 30 aprile, che vedrà la formazione felsinea affrontare la diretta inseguitrice sul diamante di Fano. Gli Athletics si sono dimostrati una gradevole realtà, già accreditata come una delle favorite, alla vigilia del campionato, sta dimostrando, partita dopo partita, la sua forza. Un roster temibile e compatto (solo oggi 21 valide) ed una “panchina” sempre pronta a dare il massimo nel momento stesso in cui lo si richiede. La speranza, ovviamente, è quella di allungare la striscia positiva. Per ora lo Staff bolognese gode appieno di quanto oggi la squadra ha offerto, ovvero, una netta dimostrazione di forza e compattezza. Gara 1 – Lentini, sul monte nonostante una fastidiosa sciatalgia, si salva in due occasioni (6 rimasti in base in due inning per gli ospiti), ma lancia chiari segnali di essere in difficoltà. Scende dal monte, avvicendato da Poppi, al quarto, senza aver subito punti e con gli Athletics in vantaggio 2 a 0. Al primo inning Carlini (doppio) a casa su singolo sornione di Bergami. Raddoppio al terzo, Deligia, colpito, spinto a casa dal doppio di Bondioli. Poppi concede solo in tre occasioni, ai battitori del Cupra, di toccare la prima base, chiude con una performance di tutto rispetto: 0 pgl, 8 k, 3bvc. Al settimo i bolognesi picchiano duro il partente Gigli e segnano ancora tre punti, squeeze di Carlini, punto di D’Andrea (2 su 2, 1 base ball ed un bunt di sacrificio), poi a casa su triplone di Deligia spinto a sua volte sul piatto di casa base dal “solito” Bergami (3 su 4, 3pbc) Il doppio cambio sul monte del Cupra (perdente Gigli, 7rl, 5 punti subiti, 8bvc, 2bb, 5k) non giova alla causa marchigiana che incassa, all’ottavo il big inning che sancisce la fine anticipata dell’incontro (10 – 0). Gara 2 – Pigini il partente per Cupra, Saletti per gli Athletics. Parte subito forte Bologna con un perentorio 3 a 0, Carlini fotocopia il doppio di gara 1, Gamberini triplo devastante (chiuderà l’incontro a 1000 con 3 su 3, due tripli ed 1 doppio, 4pbc) e doppio di “Dave” Pozzarini. Solo al quarto il Cupra, sotto 5 a 0, riesce a produrre il suo acuto: sulla curva, maliziosamente interna, Pigini manda la palla oltre la recinzione. Nel contrattacco la Pranzo Più mette in ginocchio l’avversario segnando cinque punti e facendo girare nel box tutto il line up (singoli di Deligia e Fabio Lentini, doppio di Gamberini). Al quinto, un singolo ed una palla mancata, tengono in vita un flebile lumicino di speranza per il Cupra (2 a 10). Al sesto Gianni Dolzani subentra al “vincente” Saletti (5rl, 1 pgl, 3bvc, 2bb, 5k), e chiude i suoi due inning con grande mestiere. Nel contrattacco è ancora la squadra di casa ad alzare la voce e segnare i quattro punti necessari a chiudere l’incontro, che, in estremis registra le prime valide di stagione di Minghetti e Minarini. Ottima prova di Minghetti, a difesa della seconda base, e di un generosissimo Pozzarini, schierato oltre la linea degli interni. Un plauso, va, comunque, a tutta la squadra, compreso Pontini, che, non potendo ancora giocare perché recentemente operato ad una spalla, è sempre presente, e carica ed esorta i compagni, soffrendo e gioendo con loro… inning dopo inning.

Articoli consigliati