Pranzo Più non osa e divide la posta con Castenaso

La Pranzo Più Athletics, a due partite dalla fine del campionato, non riesce a fare il salto di qualità tanto ed a lungo atteso, ancora una volta lascia all’avversario, questa volta il beneficiario è stato il Castenaso, la metà della posta in palio e si morde le mani e non solo alla notizia che anche il Fano, diretto contendente per l’accesso ai Play Off, ha perso una partita con il Porto San Elpidio. Ora gli Athletics si trovano nella condizione alquanto stressante di doversi giocare tutto in due partite consapevoli che una arrivo alla pari li penalizzerebbe ugualmente avendo perso tutti gli scontri diretti. Le residue speranze Play Off obbligano i bolognesi a tifare Castenaso, quello stesso Castenaso con cui, questo weekend si è divisa equamente la posta, L’ultimo capitolo di questo interessante ed equilibrato campionato di serie B vedrà infatti contrapposte le formazioni di Fano e Castenaso, e gli Athletics dovranno sì sperare in un passo falso del Fano, ma nel contempo concentrarsi sul proprio avversario, il San Marino, e vincere tutte e due le partite. Nel corso di questa annata non si contano le volte in cui gli Athletics hanno tenuto le carte vincenti in mano, lasciando che fosse l’avversario di turno a comandare il gioco e di conseguenza, vincere. Alla lunga certe scelte si pagano. Sabato scorso, a Castenaso, si sono viste, come da copione, due partite diverse. Castenaso nonostante un’evidente crisi di quantità sul monte di lancio, debilitato dagli infortuni, ha vinto meritatamente gara 1, quella che gli Athletics non dovevano assolutamente perdere. Gianni Dolzani il perdente, ma senza demerito (8,0 rl, 5 punti, 3pgl, 11 bvc, 2 bb, 6 k). Il problema è che, anche in questa occasione, contro i lanci sporchi di Pritoni, il box non ha reso secondo aspettativa. La troppa tensione sulla panchina bolognese, determinata da una deleteria atmosfera da derby, sfociata in alcune esagerate proteste in direzione dell’arbitro di base che comunque, va precisato, non ha fatto nulla per dare qualità al proprio arbitraggio, hanno reso ancor più ardua qualsiasi rimonta. Poi, il pensiero rivolto alla seconda partita ha frenato qualsiasi contromossa possibile dello staff bolognese. Ai lanci lenti di Pritoni, coach Avallone, al primo momento di difficoltà del proprio partente, triplo di Pozzarini all’ottavo, ha alternato le veloci di Tosi che ha chiuso l’incontro, nonostante fosse dolorante al braccio. Partita vinta di misura da Castenaso 5 a 4. Gara due, invece, vista l’impossibilità del Castenaso di presentare sul monte lanciatori in salute, (Maselli, Ratta ed un preciso Parmeggiani i pitcher del Castenaso di questa partita) è stata vinta senza difficoltà dagli ospiti, al settimo inning per 11 a 1. Pozzarini, che ha chiuso il weekend con un ottimo 4 su 6, e Gamberini (3 su 7) in evidenza. Senza sbavature la prestazione sul monte dei bolognesi Ivan Lentini, vincente 6rl, 1pgl, 7k, 4bvc e Saletti. Sottotono, invece, alcuni giocatori “anziani” che avrebbero dovuto fare la differenza. Quindi, come si diceva, tutto rimandato alle ultime due partite di campionato, mentre, al momento, l’unica a godere è la Finproject di Montegranaro che ha ottenuto la matematica certezza del primo posto in classifica e conseguente accesso ai Play Off. Appuntamento a domenica 10 settembre, al campo del Pilastro, via Pirandello, per assistere a due gare caldissime, avversario l’oramai tranquillo San Marino, inizio ore 10,30 e 15,30, obbligatorio vincerle entrambe… poi tutti al telefono per sapere se il Castenaso ha dato una mano.

Articoli consigliati