La Pavignani Athletics vince il proprio concentramento e passa ai quarti di finale del campionato italiano. Al termine dell’evento, disputatosi sul campo del centro sportivo Pilastro, i gialloverdi hanno nettamente prevalso in una serie che sembrava particolarmente selettiva, con alcune fra le migliori compagini a livello italiano.

Prima partita contro il S.A.T.I. Rimini, l’ennesima sfida fra due squadre che ormai si conoscono molto bene. I romagnoli si presentano privi del lanciatore Seghaier, assenza che sicuramente pagheranno, sopratutto nel resto del concentramento.

I lanciatori partenti sono Giorgi per gli Athletics e Beatrice Ricchi per Rimini. In vantaggio subito il Rimini con Di Fabio, in base per errore, su valido di Ricchi. Reazione devastante dei bolognesi: base ad Accorsi e Zanini, doppia rubata e punto sull’errore di tiro del catcher Babini, valida di Busi, volata di sacrificio di Cavallari, triplo di Baldassarri e 4 a 1 per la Pavignani. Rimini però non demorde, corre molto sulle basi, sacrifica qualche uomo ma alla fine al 3^ impatta su triplo di Babini. Ancora avanti i gialloverdi con Del Priore, in base per valida, ruba la seconda e va a punto sulla puntuale valida di Baldassarri (3 su 3 alla fine per lui). Si prosegue punto a punto, con il rilievo Brolli del Rimini che tirando una marea di curve riesce a contenere l’attacco Athletics, e si arriva all’ultimo attacco Pavignani con il punteggio di 7 a 6: con due strike Norri (subentrato a Brolli) tira l’ennesima curva, che Abbati però spara all’esterno centro. Nel box di battuta Accorsi, tenta il bunt senza riuscirvi, ma la tensione fa vittime su entrambi i fronti e Norri con un lancio pazzo fa arrivare Abbati in seconda base. Con due strike Accorsi piazza la valida all’esterno destro che consente ad Abbati di segnare il punto decisivo.

Nella seconda gara, disputata sabato pomeriggio, netto il divario fra Trieste, priva del suo miglior lanciatore Ludovico Barro, ed i bolognesi. Luca Ainger, mancino friulano, si dimostra assai meno pericoloso sul monte di lancio di quanto lo sia come battitore. Al primo attacco, base ad Accorsi e Busi, valide di Del Priore e Michelini, errore del primabase su violenta battuta di Cavallari, e 5 a 0 per la Pavignani. Secondo inning con i triestini ancora in difficoltà, svariate basi su balls ed una valida di Michelini fruttano altri punti. In difesa Abbati, schierato come lanciatore partente, si disimpegna bene e subisce due punti solo al 3^, grazie ad una valida di Ugrin e successivo errore all’esterno del neoentrato Valli. Ormai a risultato acquisito, Trieste molla gli ormeggi e la partita finisce 19 a 2 per gli Athletics, non dopo aver assistito al perfetto rilievo di Michelini sul monte di lancio.

Si arriva al terzo incontro, domenica mattina contro Grosseto, che aveva dimostrato nei precedenti incontri di avere un attacco pericoloso. Inizia alla grande la formazione bolognese: dopo un out, secca linea di Zanini che induce all’errore il terzabase, valido di Del Priore, doppia rubata dei corridori bolognesi e gran doppio di Michelini a spazzare le basi, imitato subito dopo da Cavallari (3 a 0). Riduce il distacco il Grosseto con il singolo di Chiapponi (3 a 1), replicano subito gli Athletics con un triplo di Busi ed un singolo di Zanini (4 a 1), ma alla fine dell’inning i maremmani prendono le misure su Busi, starting pitcher bolognese, e vanno in vantaggio: valide di Pancellini e Borselli, errore di tiro di Del Priore all’interbase che costa due punti e fuoricampo interno del lead off ospite Guazzini (4 a 5). Pareggio bolognese con Michelini, in base per l’ennesimo doppio, su errore di tiro dell’interbase Billi.

Tutti si aspettavano a quel punto l’ingresso di Del Priore, miglior lanciatore dei bolognesi, fino a quel momento praticamente non utilizzato. E invece sul monte di lancio si presenta Michelini. L’inizio non è dei migliori, viene battezzato da un lungo triplo di Billi e colpisce poi Pancellini, ma da quel momento nessun grossetano per 3 inning andrà in base. Sul 5 a 6 inizia il 4^ attacco bolognese, che si rivela un calvario per i cinghiali. Apre Busi con una secca linea sul terza base che non ferma la palla, poi perfetto bunt a sorpresa di Accorsi che la difesa grossetana non riesce neppure a giocare. Valida di Zanini e pareggio, valida di Del Priore e vantaggio, e le successive battute interne di Michelini e Cavallari portano il punteggio sul 9 a 6. Incrementa ancora al 5^ la Pavignani (triplo di Accorsi, singolo di Zanini, singolo di Venturi, 11 a 6), mentre dall’altra parte Michelini diventa imbattibile per il Grosseto. Il 12^ punto della vittoria matematica arriva sulla base per ball data dal rilievo Sabotti al pinch hitter bolognese Giorgi

Ben 17 valide battute dai bolognesi contro le 5 ospiti, ed 1 solo errore contro 3, dicono chiaramente qual è stata la differenza dei valori in campo.

I bolognesi incontreranno sabato prossimo, 9 settembre, per i quarti di finale, Arezzo, al Centro Sportivo Pilastro (ore 9.30 primo incontro; ore 13 c.ca secondo incontro; eventuale bella a seguire, indicativamente ore 16.00)

PAVIGNANI ATHLETICS BOLOGNA – RIMINI: 7 – 6
ALPINA TERGESTE – PAVIGNANI ATHLETICS BOLOGNA: 2 – 19
GROSSETO – ALPINA TERGESTE: 6 – 12
RIMINI – GROSSETO: 1 – 8
GROSSETO – PAVIGNANI ATHLETICS BOLOGNA: 6 – 12
RIMINI – ALPINA TERGESTE: 5 – 13

Classifica

1. PAVIGNANI ATHLETICS BOLOGNA (accede ai quarti di finale del campionato italiano)
2. ALPINA TERGESTE (TRIESTE) (accede ai quarti di finale del campionato italiano)
3. JUNIOR GROSSETO
4. JUNIOR RIMINI