Ragazzi, finita la Winter League 2016

Come ogni anno è la Finale Nazionale della Winter League Ragazzi, a cui la nostra società partecipa sempre come organizzatore nazionale, a chiudere la lunga stagione del baseball indoor. Quest’anno, dopo l’ottimo secondo posto nel girone regionale, ci presentavamo con ottime chance di giocare per la vittoria, ma l’andamento non è stato esattamente quello sperato.

DSC_0102Nel primo incontro del mattino i nostri ragazzi hanno incontrato il Rovigo, vincitore del relativo girone, nella rivincita della finale nazionale dello scorso anno dove la squadra veneta aveva prevalso aggiudicandosi il titolo. Putroppo, di fronte ad una formazione sicuramente non irresistibile per quanto sempre molto quadrata e con alcuni elementi di spicco (miglior lanciatore e miglior battitore del torneo alla fine vestiranno maglia rosso blu), la nostra squadra ha dimostrato un approccio davvero poco incisivo, sopratutto nel box di battuta. Così se anche i nostri lanciatori non sembrano ancora del tutto svegli facile per il Rovigo passare a condurre, prima con 3 punti sul partente Montanari e poi con altri 2 su Mattia Caprini. Inutili di tre punti finali dei nostri, buoni solo per ridurre lo scarto finale, 3-5.

Nel secondo incontro della giornata, di fronte il Chianti Baseball Impruneta, secondo nel girone toscano, pronta è stata la reazione dei nostri che, come sempre è capitato quest’anno, è partita dalla difesa. Buona la prestazione dei lanciatori che, per ragioni di limiti di inning lanciati nel corso del torneo, sono due esordi stagionali dal monte, Bonetti e Thomas Caprini. In quattro inning zero punti subiti, con il fattivo supporto della difesa, come detto. Da segnalare un’ottima presa al volo di Montanari dall’interbase, una buona eliminazione in terza sulla via Bonetti-Monari e l’ennesimo (della stagione) doppio gioco difesivo, questa volta 5-4-3 (Monari-Montanari-Monda, in pratica M&M&Ms) a chiudere il quarto inning. Finale 7-0 che non lascia dubbi sull’andamento della partita.

DSC_0112Così, dopo il consueto pranzo al Dragon Pub a base di primi alla salsiccia e fritti misti, nel primo pomeriggio è andato in onda il terzo scontro stagionale tra la nostra squadra e il San Marino, vincitore del girone bolognese e grandi favoriti per la vittoria finale. Una partita che, se vinta, avrebbe dato ancora possibilità ai nostri di qualificazione per la finale, visto che in precedenza lo stesso San Marino aveva regolato il Rovigo. E, come già nei precedenti incontri con i romagnoli, ne è venuta fuori una buonissima partita, equilibrata e, alla fine, vinta grazie più ad episodi che ad una reale superiorità. Nel box di battuta San Marino può contare su un paio di elementi di caratura regionale (Beccari ed Ercolani, autori entrambi di fuoricampi decisivi nelle partite contro Chianti e Rovigo), ma la differenza vera questa volta l’hanno fatta un paio di errori difensivi e la mancanza assoluta di incisività in battuta. Il risultato (4-2) ci condanna così al 5° posto complessivo del torneo ed ad assistere da spettatori alla finale 1°/2° posto, vinta da San Marino sugli Staranzano Ducks.

Si conclude così anche questa stagione al coperto, complessivamente ottima (vinto imbattuti il Città di Bologna e secondi nel girone regionale di Winter League) anche se le ultime sconfitte lasciano un po’ di amaro in bocca. Ora qualche settimana di riposo prima dell’inizio della stagione outdoor, con il campionato che quest’anno presenta la grossa novità dell’adozione della palla regolare (quella con cui giocano i senior, per intenderci) anche per la categoria Ragazzi: un cambiamento contrastato da molte società, ma che, come spesso accade, chi prende le decisioni ha portato avanti senza tenere troppo in conto le possibili contro-indicazioni. Vedremo chi avrà avuto ragione.

Forza As!

Seguici anche su Instagram !