Saletti’s eleven… 11 strike out e avanti in Coppa

Tra sabato 22 e domenica 23 settembre si sono giocati i primi concentramenti di Coppa Italia. Gli Athletics di Bologna erano impegnati nel concentramento di Imola e faceva parte del trittico, oltre ai Redskins, padroni di casa, la compagine del Modena, fresca di salvezza. Motivazioni e stimoli diversi, l’assenza, per regola, di oriundi, naturalizzati eccetera, ovvero la partecipazione di soli giocatori di nascita e scuola italiana rimettono in gioco la squadra bolognese. Coach Spisni e la società di via Pirandello, non nascondono le loro ambizioni. La loro squadra ha vissuto, in Regular Season, due vite diverse, la prima, di grande concentrazione e posizione di classifica da vertice, la seconda, di apnea totale e con rischio di disputare i play out. Ora che il Campionato è finito, e non c’è nessuna voglia di guardarsi indietro, la Coppa Italia diventa l’obiettivo primario da perseguire. Sarà comunque dura in quanto, al secondo turno, rientreranno le squadre eliminate dai playoff, tra le quali il Castenaso e, probabilmente, il San Marino. Già qualificate l’ARES di Milano, la squadra di Elio & Faso, i Grizzlies di Torino, il Crocetta Parma, il Padule Fiorentino ed il Fano. Ad Imola si è vista la miglior Pranzopiù della stagione. Qualche maligno sussurra che, quando non conta nulla… la squadra dà il meglio di se. Malelingue. La Coppa Italia, vinta dalla Società bolognese nel 2004, è importante, estremamente importante, soprattutto per i giovani che sono e saranno l’ossatura portante, il futuro della squadra.

GARA 1 – ATHLETICS – IMOLA 10 – 0 (8° inning) – La Pranzopiù mette subito alle corde la squadra Imolese. Garagnani, partente rosso blu, incappa in un primo inning da incubo; incassa cinque pesantissimi punti toccato duro ed a ripetizione, da D’Andrea (doppio) Gamberini, Bondioli, Depau e Pontini. Imola accusa il colpo e Bologna non deve far altro che amministrare il prosieguo della gara con Roncarati (vincente) e Gerbi a concedere, complessivamente, solo due valide, Carrà a ricevere. Garagnani, prima di lasciare il monte a Maccaferri, subisce altri due punti al quinto inning per un errore di assistenza ed un singolo di Saletti. Anche Maccaferri non riesce ad arginare la potenza offensiva degli Athletics (11 valide) e subisce ancora, due punti al sesto, battuti a casa da uno scatenato D’Andrea (3 su 5) e Deligia, ed uno, l’ultimo, per il definitivo ed anticipato 10 a 0, al settimo, con valida di Gamberini (4 su 5) che manda a casa Carrà.

GARA 2 – IMOLA – MODENA 9 – 5

GARA 3 – MODENA – ATHLETICS 8 – 14 – Il risultato di gara 2 mette al sicuro la squadra bolognese da brutte sorprese poiché, per essere eliminata, avrebbe dovuto perdere subendo almeno dieci punti e non segnandone nessuno. Ma la Pranzopiù, oggi, non ha più voglia di fare calcoli. Piccola rivoluzione nel roster e batteria iniziale composta da Poppi a lanciare e Lentini catcher. Subito in vantaggio Bologna. Pozzarini, in base per ball, ruba due basi e arriva a casa su lancio pazzo di Cremaschi, partente di Modena. Il secondo inning vola via velocissimo ed al terzo la Pranzopiù allunga segnando 4 punti, ma. Modena ne recupera tre. Al quarto inning ancora quattro punti per Bologna con Calotti che ne batte a casa 2 e valide di Deligia, il migliore in battuta con un perentorio 4 su 6, e Minarini (2 su 4). Ma ancora una volta i modenesi recuperano tre punti (9 a 6 Bologna) che suggeriscono l’avvicendamento di Poppi con il mancino Saletti che chiude l’inning con personalità. Saletti, in giornata di grazia, subirà un paio di punti, ma chiuderà con ben 11 eliminazioni al piatto in 5 inning lanciati! Gli Athletics, non appena avvertito l’avvicinarsi dell’avversario, accelera repentinamente e, prima all’ottavo, con due punti, singolo di Minarini ed errore di lancio su battuta di Pontini, segna gli ultimi tre punti dello score, al nono, sugli ultimi rilievi giallo-blu, con un triplo fenomenale di Deligia.

Secondo turno di Coppa che, salvo ripensamenti federali dell’ultima ora, dovrebbe disputarsi il 7 ottobre, diamante probabile quello di Castenaso ed avversari degli Athletics, oltre al citato Castenaso potrebbero essere San Marino e Fano, ovvero un Revival del Girone di Campionato. Concentramento a quattro con scontro diretto e finale di qualificazione tra le due vincenti.

Seguici anche su Instagram !