Solo il Quality Team Balance riesce a fermare (ma non certo ad intaccare) la stupenda stagione degli Athletics

Alla fin fine è stata appunto la famigerata regola del Quality Team Balance (punti segnati/inning offensivi – punti subiti/inning difensivi negli scontri diretti disputati contro il Grosseto) a chiudere una delle più belle e soddisfacenti stagioni dell’OM Valpanaro Athletics Bologna. Annata che si è conclusa con altre due vittorie (21 in totale) contro i Redskins Imola. Al contrario di quello che forse qualcuno poteva pensare, queste due ultime partite non sono state per nulla platoniche ed anzi molto combattute (5-4 e 5-1 i punteggi finali) e sempre molto interessanti da assistere per il buon pubblico accorso al Centro Sportivo Pilastro.

Box Score di Gara1 dal Sito FIBS

Per Gerbi contro Imola vittoria in Gara1 e 5.2 di qualità
Per Gerbi contro Imola vittoria in Gara1 e 5.2 di qualità (da PhotoBass di Lauro Bassani)

Nel primo incontro della domenica mattina i rispettivi manager si affidano in partenza a due giovani pitchers: Freddi per i Redskins e Pizzurro per gli Athletics. I due ragazzi però riescono a contenere solo parzialmente i rispettivi attacchi visto che gli imolesi già alla prima ripresa si portano in vantaggio con 2 punti ed i bolognesi rispondono al secondo con un punto, singoli di Abbati (2 su 3) e Cavallari, ed al terzo con 2 segnature con ben 4 valide di Baccelli, Venturi (2 su 4), Del Priore ed ancora Abbati. Causa problemi fisici, già dal secondo inning il manager gialloverde Duarte ricorre al più esperto Gerbi il quale, nonostante l’ingresso completamente a freddo, è immediatamente riuscito a a contenere in modo molto positivo le mazze ospiti che solo alla quarta ripresa si sono messe nuovamente in mostra costruendo il nuovo vantaggio. E’ però tra quinta e sesta ripresa che l’OM Valpanaro realizza i punti che decretano il 5 a 4 finale: al quinto con i singoli di Venturi e Deligia (RBI) ed al sesto con il potente triplo di Capitan Accorsi che spinge a punto Desideri (base su ball). Dall’ottava ripresa la buonissima prestazione di Gerbi viene salvata dal successivo rilievo di Giorgi che trae grande beneficio anche dall’ultima azione della partita che si conclude con un a dir poco rocambolesco doppio gioco difensivo (e contestatissimo dai Redskins nei confronti della coppia arbitrale).

Box Score di Gara2 dal Sito FIBS

Per Abbati una domenica da 4 su 6 contro l'Imola
Per Abbati una domenica da 4 su 6 contro l’Imola (da PhotoBass di Lauro Bassani)

Al pomeriggio sono invece opposti Ivan Lentini per l’Imola e Salas per gli Athletics. Questa volta invece la partita si decide nelle prime 3 riprese quando i gialloverdi dimostrano di leggere molto bene i lanci del pitcher dei Redskins producendo ben 8 valide (di cui un doppio di Desideri ed il secondo homer stagionale di Cavallari) e 5 punti. Dall’altra parte invece Salas gestisce con tranquillità il lineup ospite il quale solo alla sesta ripresa riesce a farsi vivo realizzando un punto con l’ex Agretti (2 su 2), indubbiamente il miglior imolese nel box nel secondo incontro. L’arrivo di un potente temporale nel corso della settima ripresa pone il definitivo epilogo anticipato del match, dando così l’inizio alla festa di fine stagione, corsa sulle basi e scivolata nel fango dei rookies delle due squadre comprese.

Per Cavallari solo-homer in Gara2 (secondo stagionale)
Per Cavallari solo-homer in Gara2, secondo stagionale (da PhotoBass di Lauro Bassani)

 

 

 

Evidente soddisfazione nelle impressioni e nei volti di tutto l’ambiente dell’OM Valpanaro Athletics Bologna nei brindisi per la stagione appena conclusa. Considerando tutte le varie difficoltà affrontate e le previsioni della vigilia, soprattutto riguardando la forza del girone (che il nome delle semifinaliste ed il numero dei successi dei gialloverdi nella postseason certificano come il migliore tecnicamente) e l’impegno ed i costi per le lunghissime trasferte da affrontare, non facevano assolutamente presagire il buonissimo risultato ottenuto.

Ancora Grazie a Tutti !!!