Una normale partita di prima…vera

Nonostante il nubifragio della notte precedente, il campo Spada di Casteldebole ha tenuto e si riesce a giocare. Fortitudo contro Althetics è sicuramente una partita con qualche rivalità in più rispetto al solito, specialmante considerandoil buon rendimento espresso dalle due squadre nel settore giovanile negli ultimi anni. Il seguito di pubblico infatti ne conferma la fama.

Parto dalla fine, dal risultato, che vede la Fortitudo prevalere per 9 a 7 in una partita di baseball ben giocato da entrambe le parti, ma con qualche errore, qualche sbabatura che rendono la partita sempre in bilico per entrambe le squadre.

Gli Athletics si portano in vantaggio al 2^ inning, con i punti di Silvestri e Draghetti sponti a casa da un doppio di Bollini. La Fortitudo insegue, ed al 3^ inning dà uno scossone alla partita, 5 punti con un fuori campo al centro e zero eliminati. Gli Atheltics reagiscono e continuano a colpire il lanciatore partente avversario con buon profitto. Al 5^ inning il punteggio si attesta sul 6 a 5 per i padroni di casa e molti, troppi, uomini rimasti in base per gli Atheltics. Alla fine il divario rimarrà incolmabile, complice un ultimo attacco da 3 punti della Fortitudo che gli Athletics non riesconoa colmare nell’ultimo attacco.

Come note positive, la squadra reagisce, gioca con lucidità, e alcuni elementi rendono positivamente nelle difficoltà. Per i meno esperti ancora emotivi ci sarà tempo e modo. In attacco si sono distini Silvestri, Drago,Vignali e Bollini. Senza verve polemica, peccato per la bellissima valida di Monti che, in un campo “da grandi”, sarebbe stato come minimo un doppio e invece l’esterno, giocando d’esperienza e di sponda, ha magicamente trasformato in un banale singolo. Idem per l’homer subito che sarebbe “col senno di poi” stato un possibile fly.

Complimenti ai nostri avversari e …alla prossima.

Seguici anche su Instagram !