Una vittoria sul Modena fa salire definitivamente l’OM Valpanaro sul treno Play-Off

L’OM Valpanaro Athletics Bologna divide la posta contro la Comcor Engineering Modena (1-6 e 8-0) e stacca il biglietto per la prima storica partecipazione ai Play-Off di Serie A Federale. In pieno stile del gruppo gialloverde, il pass è stato ottenuto solo nell’ultimo incontro di regular season, in un vero e proprio scontro diretto.

Positiva chiusura in Gara1 per Draghetti
Positiva chiusura in Gara1 per Draghetti

Tenendo conto dell’assenza di Silvestri, già a Praga con la Nazionale Juniores per l’Europeo di categoria, e del fatto che il Modena è obbligato a vincere per continuare a sperare, il manager dei bolognesi Duarte preferisce tenere per il secondo incontro il pitcher più esperto ed attualmente più in forma, cioè Nardi, affidando la partenza di Gara1 ad Angelini. Il giovane lanciatore gialloverde si disimpegna egregiamente per le prime 3 riprese ma alla quarta, complice un triplo di Orlandini e ben 3 errori difensivi, non può evitare il vantaggio degli ospiti e la segnatura di ben 3 punti. Angelini (5.0 ip 5h 3bb 4k) poi si riprende anche se dopo 5 inning cede il testimone al rilievo Giorgi. Il giovane pitcher degli Athletics forse sente un pò troppa tensione dovuta all’importanza della posta in palio e, per i soli problemi di controllo dal momento che non subisce valide, al settimo consente al Modena con altri 2 punti di consolidare il proprio vantaggio. All’ottavo, uno dei troppi 5 errori commessi dalla difesa bolognese, costringe Duarte a ricorrere al giovanissimo Draghetti il quale, pur non potendo sottrarsi al sesto punto dei canarini, produce una prestazione positiva. Per l’OM Valpanaro le noti dolenti arrivano anche dall’attacco, visto che il line-up gialloverde viene dominato dal lanciatore modenese Soto che disputa una gran partita, realizza 13 k e subisce sole 3 valide, di cui un triplo a buoi ampiamente scappati di Robert che porta unicamente alla segnatura del punto della bandiera per il 6 a 1 finale. In ottica del successivo e decisivo incontro pomeridiano, l’unico obiettivo importante raggiunto dai bolognesi è l’aver contribuito a far lanciare a Soto l’intero match e per un numero di lanci che di fatto lo rende inutilizzabile per Gara2.

Box Score di Gara1 dal sito FIBS

La perfetta combinazione Carrà Accorsi Robert si chiude con l'out a casa
La perfetta combinazione Carrà Accorsi Robert si chiude con l'out a casa

In una seconda gara senza più domani l’OM Valpanaro gioca con ben altra determinazione e concretezza in attacco. Sul partente modenese Paltrinieri infatti già al secondo inning gli Athletics vanno in vantaggio con 2 punti grazie alle basi su ball ottenute da Cavallari e da capitan Depau spinti a casa dalla valida da 2RBI di Accorsi (2/4). Nonostante il manager del Modena Marchi provvede ad inserire immediatamente Cremaschi, al terzo i gialloverdi mettono già una grossa ipoteca sul risultato. Ben 4 valide complessive di Carrà (2/4), Rumenos, Venturi (2/4) e Depau, una base gratuita ad Adelmi ed un errore difensivo portano altre 4 segnature ed è a questo punto inevitabile vedere sul monte di lancio gialloblu anche Cipriano Ventura. Ed è altrettanto inevitabile che un attacco così aggressivo porta benefici sia al partente bolognese Nardi che a tutta la difesa. Infatti, nell’unico vero tentativo di recupero del Modena arrivato alla quarta ripresa per un singolo di Vecchi ed un doppio di Gibertini, uno stupendo out a casa base con combinazione Carrà – Accorsi – Robert impedisce a Nardi (8.0 ip 5h 3bb 11k) di veder anche solo minimamente macchiato il proprio score e il proprio gran match, concedendo poi l’onore a Ghio di difendere da par suo la meritata shutout di squadra. Il mestiere di Ventura riesce a contenere le mazze gialloverdi anche se all’ottavo, sul rilievo finale del Comcor Marchesini, gli Athletics ottengono altri 2 punti che fissano il punteggio sull’otto a zero finale.

Box Score di Gara2 dal sito FIBS

Il Saluto della squadra
Il saluto della squadra
al "Loggione"
al "Loggione"
ed alla Tribuna
ed alla Tribuna

Insomma una gran bella soddisfazione per tutto l’ambiente dell’OM Valpanaro Athletics Bologna (tecnici, giocatori, dirigenti, volontari e sostenitori), che cancella la forse eccessiva sofferenza per l’ottenimento di un obiettivo che, pur considerando gli infortuni di troppo ma soprattutto ricordando i rimpianti per alcune vittorie che sono sfuggite veramente di un nonnulla per piccoli ma importanti dettagli, poteva probabilmente anche essere raggiunto con maggior anticipo, se si valuta il reale potenziale tecnico complessivo della squadra nonostante la giovane età media. In attesa di sapere se sarà confermata la data del primo turno dei playoff  (schedulato per il 27 e 28 luglio ad Ozzano Emilia) visto i numerosi recuperi ancora da disputare negli altri gironi, la truppa di Duarte sarà sottoposta ad un importante ciclo di allenamenti perchè, dal momento che sosterrà questo primo turno appunto in casa, c’è tutta l’intenzione di voler fare una bellissima figura e, perchè no, esser pronta a raccogliere ogni opportunità che le corazzate del campionato dovessero proporre. Per poter effettuare in tempo i recuperi la FIBS ha già provveduto a spostare ad altra data il concentramento di qualificazione per la finale di Coppa Italia originariamente previsto per sabato 20 luglio a Bollate (MI) con in campo, oltre alla squadra di casa, il Sala Baganza (PR) ed appunto l’OM Valpanaro Athletics Bologna.

Recommended Articles