Under 12 e Esordienti: il dado è tratto

Il dado è tratto, almeno per gli Athletics Bologna, che questa domenica, 25 novembre, sono scesi in palestra per onorare l’incontro del Bologna Baseball Indoor, al Copernico di Bologna, celebre torneo, usualmente organizzato dal nostro manager Massimo, con lo scopo di impegnare in un’attività ludico – competitiva, i ragazzi della categoria “Senior” (nati dopo il 1.1.2007) e “Junior” (più piccolini, nati dopo 1.1.2009), che altrimenti starebbero nelle varie palestre ad allenarsi, aspettando la primaverile competizione regolare, con l’incombente rischio di annoiarsi e abbandonare questa bellissima disciplina sportiva. Una competizione, il cui regolamento è leggermente differente rispetto a quello canonico delle più note categorie superiori dagli U15 alla Senior effettiva con la serie A, A2, B e C. Giocando in una palestra, la cui progettazione originale non contemplava evidentemente la pratica del baseball, seppure giovanile, costituita da un perimetro rettangolare che differisce dal diamante classico del batti e corri che assume la forma di un rombo. Ne deriva che la parte dell’esterno destro misura molto di meno rispetto al suo collega dell’esterno sinistro. Ciò richiede un adattamento delle regole: un fuoricampo sul lato corto determina il guadagno di 2 basi contro le canoniche 4 del fuoricampo sul lato lungo.

A beneficio dei genitori, per una maggiore comprensione degli accadimenti di gioco, si riportano di seguito sommariamente alcune delle norme modificate per rendere più agevole la pratica del gioco.

Le partite hanno una durata di 6 innings o 1 ora di gioco per la cat. Senior, di 5 innings o 1 ora per la cat. Junior. Ogni cambio campo sarà determinato dal raggiungimento di 3 eliminazioni o 4 punti. Non è prevista la “rubata” e non si può effettuare la “smorzata” o “bunt”. Vi è davanti a casa base una fascia di gioco, con raggio di 5 mt. contrassegnata da una linea tratteggiata, dove se la pallina si ferma, il lancio è “no pitch” (nullo), ma se il “ricevitore” decide di propria sponte di giocare la palla, allora l’azione è valida. Si possono schierare da 6 a 9 giocatori, senza posizionare il lanciatore, il cui posto è occupato dal proprio allenatore che lancerà verso il proprio battitore, con lo scopo di agevolarne la battuta. Con 4 balls si è eliminati. Nella cat. Senior si determina lo “strike out” (eliminazione) con 3 strikes, mentre nella cat. dei più piccolini ottenuti 3 strikes, il tecnico decide shakesperianamente se utilizzare il “batting tee” (composto da una base in gomma rigida con al centro un tubo fisso dove posizionare la pallina in modo statico pronta per essere colpita) o optare per altri 2 lanci e rischiare l’eliminazione con ulteriori 2 strikes. Se il lanciatore/allenatore viene colpito dalla battuta la palla è morta e l’azione nulla.

Questa edizione prevede la partecipazione di addirittura 24 compagini della categoria senior e junior. Occorre quindi un caloroso applauso per gli allenatori e i genitori, senza i quali non sarebbe possibile offrire tanto divertimento a questi meravigliosi e volenterosi ragazzi.

L’ultima gara della serata ha visto schierare l’ottima formazione del Tozzona Imola, ben attrezzata e ben preparata, contro la nostra squadra Senior composta dal più piccolino Bryan (2011), Achille (2009), Alessandro, Flavio, Alex, Tommaso, Camillo, Matteo (2007) e Rafael (2008).

Gli A’s, che da calendario, figurano quale squadra ospite, iniziano in attacco maturando subito 3 eliminazioni su 4 battitori. In difesa continuano con l’atteggiamento sornione precedentemente mostrato, consentendo il massimo bottino di 4 punti agli avversari. Ahi! Ahi! Che inizio meditano i tecnici! Probabilmente, non erano proprio queste le parole, ma sufficienti a scuotere l’ego dei giallo-verdi. Infatti, era solo questione di rompere il ghiaccio. Nei successivi innings, in un crescendo Rossiniano, con una prestazione, finalmente, sopra le righe, hanno incamerato ben 10 punti, con ottime battute, concedendone solo 1 con una difesa cinica, puntuale e attenta. Una partita molto veloce e ottimamente giocata da entrambi i teams, sotto lo sguardo attento, divertito e compiaciuto dei numerosi genitori presenti, che si sono prodotti nei numerosi applausi, sottolineando le susseguenti azioni di livello dei giovani contendenti. Nelle nostre file occorre segnalare le performances al limite della perfezione di Flavio, Alex e Tommaso; dell’ottimo apporto del giovane Bryan, la cui grinta, costituisce un imprescindibile e inesauribile motore. Sottolineiamo, inoltre, la positiva partita del nuovo arrivato Matteo, che non si è fatto intimorire dall’esordio, ma ha solcato il campo con la dovuta determinazione. Tutta la squadra A’s e i propri tecnici, a coronamento della festosa serata, dedicano questa bellissima vittoria a Gabriele (2007), assente per una fastidiosa riacutizzazione di un problemino al piede e a Marco (2007), altra new entry, impegnato nel ricevere il Sacramento della Cresima. Vi aspettiamo per la prossima partita per gioire tutti insieme, nella vittoria o nella sconfitta, perché l’aspetto prevalente, a cui i tecnici e gli organizzatori mirano, non è l’insana ambizione di adire al successo ad ogni costo, ma creare un momento di partecipazione, di condivisione, di divertimento, di sana attività motoria, di amicizia e solidarietà fra i ragazzi di Bologna, di Imola, di Castelmaggiore, di Godo, di Ozzano, di Castenaso, di Minerbio, di Pianoro, di San Lazzaro e di tutti quelli che avranno la fortuna e l’occasione di giocare in questo bellissimo torneo al meraviglioso gioco del baseball.

Forza A’s!!!

Athletics Bologna   = 0 + 2 + 4 + 0 + 0 + 4 = 10

Tozzona Imola         = 4 + 0 + 1 + 0 + 0 + 0 = 5

Seguici anche su Instagram !