Vamos a golpear la pelotilla

Ehi ragazzi, è tempo di imparare a parlare spagnolo, non per niente è la lingua più parlata al mondo (dopo il mandarino, no, non quello siciliano). Nella trascorsa travagliatissima stagione, i fans degli Athletics hanno potuto “godere” delle prestazioni del dominicano Ledesma Santana, terza base, media battuta 313 e ben 29 punti battuti a casa, e di Rumenos, italo venezuelano, short stop di lusso, 397 di media . Nel 2009 vedremo all’opera, non più a mezzo servizio, il nuovo Coach cubano Donald Duarte, subentrato a Sandro Spisni, passato al neo promosso Sasso Marconi e il “nuovissimo” venezuelano, con passaporto iberico, Ivan Mendez Ogando, classe ’82, ricevitore con un passato nelle giovanili del suo paese e nella Lega Indipendente Venezuelana di Barquisimeto, ma con nessuna esperienza oltre oceano, buon guanto e “mazza” cattiva. Il roster della squadra bolognese, che sarà impegnata non più nel girone del triveneto bensì nel girone B, quello adriatico, ha subito diversi avvicendamenti. Partiti Andrian, Saletti e Roda per motivi di lavoro, Pontini per “cessata attività”, Tambone, Tavolazzi e Calderoni rientrati alla Virtus Ozzano e senza il lungo degente Deligia (operazione complessa al ginocchio) ecco approdare a rinforzo della corte di Duarte i nuovi Valerio Bucchi (lanciatore) e Lorenzo Bagattini (ricevitore), nonché i giovani Natali e Monda, prospetto classe ’91. Il roster completo Roncarati, Poppi, Gerbi e Bucchi lanciatori; Carrà, e Mendez ricevitori, Ledesma, Minarini, Depau, Deligia e Casadei, interni, Guidoni, Trentini e Monda esterni e l’utility Natali. E’ un roster un po’ corto (17 giocatori), ma con la possibilità, nel caso, di poter attingere a quello della Virtus Ozzano (serie C1) in virtù del doppio tesseramento.

Il campionato 2008, caratterizzato da una serie infinita di infortuni più o meno gravi (che pare non avere ancora fine), ha concesso pochissime soddisfazioni al team bolognese, ma l’essersi salvato ai playoff contro il Lodi ha ridato fiducia all’ambiente, nonostante tutto. Nella nuova avventura in serie B, girone ad otto squadre, che inizierà domenica prossima, 26 aprile, gli Athletics affronteranno vecchie conoscenze come il Cupra, in casa all’esordio, il Fano, in trasferta alla seconda giornata, Matino, Pesaro, Macerata ed i cugini dell’Imola ed una assoluta novità quale è Chieti. Obiettivo primario della formazione giallo-verde rimane quello di una salvezza con meno patemi, oltre a ciò vale il discorso da sempre perseguito dal sodalizio bolognese ovvero la valorizzazione dei giovani con graduali inserimenti nel roster seniores.

Le non buone condizioni di alcuni giocatori, già fin dalla prima giornata, sono problemi che il nuovo Coach avrebbe volentieri evitato, ma tant’è, quindi, in queste prime battute, sarà importante mettere in campo tutte le energie fisiche e mentali per portare a casa almeno un risultato di pareggio, senza però mettere limiti alla provvidenza. I partenti di domenica (via Pirandello, ore 10,30 e 15,30) dovrebbero essere Poppi, per la partita del mattino, e Gerbi per quella pomeridiana, ma potrebbero esserci delle sorprese, la prima riguarda la situazione metereologica che potrebbe correre in aiuto degli Athletics, ma per una squadra che di fortuna, negli ultimi anni, non ne ha avuta molta, vedrete che splenderà il sole.

Seguici anche su Instagram !