Avanti ma a corrente alternata

SAN LAZZARO “B” – ATHLETICS: 4 – 15

 

Prova non esaltante della nostra squadra ragazzi, opposta alla più giovane delle due compagini di San Lazzaro.

Troppo attendista e conservativo l’atteggiamento in attacco; l’altalenante vena dei lanciatori del San Lazzaro incoraggia i nostri battitori ad attendere la base su ball, col risultato di subire un numero di strike out guardati o quasi, non consono alla qualità dei lanciatori avversari.

Anche la corsa sulle basi è dominata dalla costante insicurezza, accade troppo spesso, su palla mancata o lancio pazzo, di non vedere partire il corridore anche da parte di giocatori più grandi o più esperti.

Come sempre non si vede applicazione in quello che si fa, tanto che il gesto tecnico è sempre improvvisato e mai derivante dal lavoro fatto in settimana.

Stesso discorso vale per la difesa, dove le rare palle colpite in diamante dai piccoli avversari, sommate a qualche uomo messo in base per ball, creano situazioni incredibili dove i nostri difensori gareggiano a chi la fa più grossa.

Non credo di dire una follia dicendo che, in questa specifica partita, se avessimo giocato solo con la batteria, avremmo subìto lo stesso numero di punti. Da questo se ne deduce che sono state proprio le batterie a dare le poche soddisfazioni.

Discretamente precisi i lanciatori, i primi due inning il rientrante Ballestri, il terzo e il quarto Capelli e gli ultimi due Riccardo Tassoni.

Molto applicati i tre ricevitori Tassoni, Montanari e Mennuti, che meritano il plauso per il loro lavoro.

Articoli consigliati