Esordio vincente anche per la Under 14

Una splendida giornata di sole, una ventina di ragazzi che giocano insieme, anche se vestono due divise diverse. Una giallo verde per i casalinghi Athletics Bologna e l’altra bianco blu per la Fortitudo Bologna.

Unico scopo divertirsi e gioire insieme.

Tutti appassionati del meraviglioso gioco del baseball, unico avversario l’incedere delle minacciose nuvole che potrebbero interrompere lo spettacolo.

Ma non oggi!

Primo inning, in attacco la “F” che fronteggia il nostro lanciatore Riccardo, autore di una buona complessiva prova nell’arco delle tre riprese.

Subito incontrato da una potente smazzata che si eleva in altezza per essere poi agguantata da Alex in posizione di seconda base, al suo esordio nella categoria, per niente timido.

Successivamente uno strikeout, perdeva il controllo del lancio colpendo il battitore, terzo del line-up.

Lo stesso veniva indotto alla terza base da una valida del nr. 55 avversario, Varignana.

Il fortitudino Pani, esplodeva una potente battuta che metteva alla prova la nostra difesa, raggiungendo così comodamente la seconda base e consentendo le segnature di Varignana e Gamberini. Lo stesso Pani, nella medesima azione, nello slancio adrenalinico di conquistare anche la terza base, veniva colto in fallo dall’assistenza 8-6-5 (esterno centro-interbase-terza base), cioè da Tommaso (anch’egli al suo esordio) verso Axel verso Giacomo.

In attacco inizia bene Thomas con un doppio potente. Questo ragazzo nel proseguo del match, realizzerà un doppio, una base su balls, un triplo e un fuoricampo interno su quattro turni di battuta per il completamento di un meraviglioso quasi “cycle”; termine tecnico del batti e corri che si attribuisce a chi riesce in attacco in grado a battere un singolo, un doppio, un triplo e un fuoricampo nella stessa giornata.

Qualsiasi ulteriore commento ne sminuirebbe la maestosità di codesto gesto tecnico.

Successivamente Lorenzo guadagnava la prima base per raggiunto limite di balls. Axel spingeva in terza Lorenzo e a casabase Thomas, con un bellissimo doppio. K di Riccardo. Un altro doppio di Giacomo a sottolineare lo stato positivo dei nostri battitori, che porta a casa sia Lorenzo che Axel. Dopo il K su Alex e la base su balls di Tommaso, entra nel box di battuta Christian che incontra rabbiosamente la pallina, producendo una strepitosa linea a un metro e settanta circa da terra, senza traiettoria, dritta, dritta nel guanto del prima base, cogliendo il classico “birillo”. Ahimè! Sigh!

Ottima esecuzione con un pizzico di sfortuna.

Secondo inning, Alex in seconda base effettua un’altra eliminazione raccogliendo una rimbalzante di Bellelli per donarla con successo al prima base Lorenzo. Base su balls al piccolo Muccinelli, che con sapienza, velocità e furbizia approffittava di alcune rilassatezze della nostra difesa e andava a conquistare un meritatissimo punto. 2 K di Riccardo chiudevano l’inning.

In attacco, l’ennesimo esordiente Flavio veniva eliminato al piatto. Thomas, riusciva a valutare nel giusto modo quattro lanci e trovava la prima base. Poi, sfruttando la propria velocità, “rubava” la seconda e la terza e giungeva a meta in seguito a una “battuta di sacrificio” di Lorenzo che veniva eliminato in prima base. Definitivo K su Axel.

Terzo inning, valida di Baccolini. Valida di Surico, raccolta abilmente da Axel che velocemente calpesta il cuscino di seconda per eliminare Baccolini. Lo stesso Surico sarà poi colto da una magia difensiva del nostro ricevitore Thomas che assisterà con successo Gabriele in prima base. L’ultimo K (il quarto) di Riccardo decreterà il cambio campo.

In attacco una bella valida di Riccardo. Giacomo mostra i muscoli proiettando la pallina molto lontano sull’esterno centro. Ingolositosi dalla giocata non ascolta le indicazioni del suggeritore che consigliava un agevole arresto in seconda e proseguiva per la terza dove vi era ad aspettarlo giocatore, guanto e pallina avversari. Nel frattempo Riccardo segnava agevolmente il punto. Doppio di Gabriele subentrato ad Alex, spinto a casa dalla valida di Christian.

Quarto inning: sale sul monte di lancio il mancino Lorenzo, che incamera i primi e unici due punti dell’end dai primi due battitori incontrati. Poi la difesa con qualche affanno riesce ad arginare le velleità belliche avversarie.

In attacco produciamo il massimo sforzo  incamerando 5 punti. Inizia Thomas con un triplo, poi Lorenzo base su balls; doppio di Axel, segnano Thomas e Lorenzo; K di Riccardo; Base su balls di Giacomo; interferenza del ricevitore su Gabriele che viene obbligato ad andare in prima base; Axel segna sfruttando una imprecisione del ricevitore; Luca subentrato a Tommaso, base su balls; K di Crhistian; base su balls di Flavio, segna Giacomo. E ora la standing ovation del pubblico a sottolineare il fuori campo interno da quattro punti di Thomas, per il secondo turno di battuta nella stessa ripresa. Segnano tutti e tre i compagni presenti sulle basi. E’ un “grande slam”!!!!

E mi fermo qui, purtroppo ho terminato i superlativi, dovrò provvedere a farne una scorta maggiore per la prossima partita.

Quinto inning, sale sul monte Axel. L’attacco fortitudino nel tentativo di recuperare il punteggio  riesce a segnare tre punti alimentando delle speranze poi rese vane da tre K consecutivi di Axel.

In attacco Axel, memore di preziosi insegnamenti in allenamento, esplode una linea sull’esterno centro che gli vale un bellissimo triplo. Verrà indotto a casa da una valida di Riccardo, a sua volta vincente grazie ad una battuta di sacrificio di Alex.

Nel sesto inning solo un punto per la Fortitudo dal subentrato nr. 18 che porta il punteggio finale sul 13 a 8 per gli A’s.

Questa squadra nata come un cantiere aperto all’inizio della Winter lLague, ha finalmente superato l’esame di maturità effettuando un’esibizione di tutto rispetto.

Forza A’s!!!

Fortitudo = 2 + 0 + 0 + 2 + 3 + 1 = 8                               A’s = 3 + 1 + 2 + 5 + 2 + x = 13

Articoli consigliati