U15 Athletics: Esordio felice!

Mattinata del 14 aprile, una domenica all’insegna del piove o non piove. Se non sapete cosa fare; se non volete trovarvi bloccati in autostrada adriatica alla ricerca di uno spiraglio di sole; se vi siete alzati presto e non avete idee su come impiegare il vostro tempo….. venite al Pilastro!!!

Che giochi l’U12, l’U15, l’U18 o la prima squadra, quest’anno gli Athletics Bologna sono in grado di offrirvi un baseball di buon livello, di farvi divertire e darvi la possibilità di scambiare due chiacchere in piacevole compagnia, senza l’ansia di percepire in quale zona della tribuna alberghi il tifo avversario. Nessun avversario, tutti amanti del meraviglioso gioco del baseball.

Domenica mattina è andata in scena la compagine gialloverde del Under 15, che ha incrociato le mazze con i coetani del Modena.

Primo inning, partente in pedana di lancio Riccardo Nepoti che, come usualmente ci ha abituato, non è avaro di strikeout e ne dispensa in dose elefantiache. Infatti, primi quattro battitori affrontati, primi tre K.

“il lanciatore deve scoprire se il battitore è timido; e se il battitore è timido, deve ricordare al battitore che è timido.” Detto da Donald Scott “Don” Drysdale (1936-1993) è stato un lanciatore dei Brooklyn / Los Angeles Dodgers della MLB statunitense, entrato nella “Hall of Fame” nel 1984.

In attacco la temperatura estremamente rigida per il periodo primaverile inoltrato, comporta un inizio timido dei battitori bolognesi che con tre valide di Luca, Attila e Axel riescono a incamerare i primi due punti.

Secondo inning: l’implacabile Riccardo si migliora e sentenzia altri tre K su altrettanti battitori.

In attacco paghiamo la buona performance del lanciatore modenese nr. 99 Roero che dopo aver provocato due debolissime rimbalzanti di Leo e Thomas, raccoglie la pallina per due agevoli eliminazioni in prima base. Un pop di Matteo preso la volo dall’interbase completa la ripresa.

Terzo inning: Ancora Riccardo a lanciare ancora tre K su tre avversari. Successivamente essersi spellati le mani nell’applaudire, un quesito curioso accomuna tutti gli accorsi in tribuna: cos’avrà mangiato oggi Riccardo a colazione?

In attacco, approfittiamo di un momento di rilassamento del lanciatore avversario e mettiamo a segno una serie di valide complementari a diverse basi rubate: Luca (singolo); Attila (singolo); Riccardo Nepoti (singolo) segna Luca; Manuel con una lunghissima linea abilmente presa al volo dall’esterno centro modenese, segna Attila; valida di Axel (singolo), segna Riccardo; base su balls di Riccardo Carolingi e successivo e conclusivo K di Matteo.

Quattro punti da aggiungere ai primi due. Il punteggio comincia a pendere dalla nostra parte.

Quarto e conclusivo inning per Riccardo in qualità di lanciatore come recita perentoriamente il regolamento di categoria che pone come alternativa il raggiungimento dei 75 lanci. Primo battitore a cui viene concessa la prima base su balls, il corridore abile a rubare repentinamente le basi, approfittando di alcuni lanci fuori misura, riusciva a segnare il primo punto giallo blu. Evento che deve aver irretito Riccardo al punto che successivamente aver contribuito all’eliminazione del secondo modenese assistendo la prima base, ha prodotto altri due K consecutivi. Una prestazione di 11 Strikeouts contro 14 avversari affrontati. Ogni relativo commento ne sminuirebbe la maestosità.

In attacco, prosegue il momento felice dei bastoni gialloverdi: valida di Thomas, basi su balls di Luca, Attila e Nepoti. Poi ci pensa il mancino Manuel, che esplode una linea che trova ampio spazio oltre gli esterni e concretizza un meraviglioso fuoricampo interno da 4 punti. Un grande slam appunto. 5 punti portati a casa, il massimo consentito! Pubblico in delirio, ovazione assicurata e punteggio praticamente in cassaforte.

Doppio, triplo, quadruplo Chapeau!!!

Quinto inning: sale sul monte di lancio il pilastrino Manuel che inizia bene effettuando due eliminazioni al piatto, poi concede una base su balls e viene incontrato dalla prima valida subita. La decisiva combinazione Attila (interbase) e Nepoti (primabase) determina la terza eliminazione.

In attacco, eventualmente sazi del precedente riusciamo a mettere solamente un elemento in prima base, grazie alla valida del nostro Christian, subentrato a Leo.

Sesto e conclusivo inning a causa dello scoccare delle due ore e mezza di tempo come termine ultimo per il completamento del match. In Difesa lancia Manuel, subiamo subito una base su balls, poi una valida con successiva eliminazione in seconda base e infine due K.

In attacco successivamente lo strikeout di Thomas, si scatenano cronologicamente Luca (singolo), Attila (singolo), Nepoti (singolo), segna Luca. Manuel si ripete con un bellissimo doppio che consente il raggiungimento di casa base di Attila e Nepoti. La successiva valida di Axel, l’eliminazione di Christian sull’asse lanciatore-prima base e la definitiva eliminazione di Carolingi con un pop agguantato dal prima base, mettono i sigilli ad una partita divertente e ben giocata.

Nella prima giornata un risultato che ci interessa è la vittoria della Fortitudo in casa del Modena per 16 a 8. Nella seconda sempre la Fortitudo ha dominato in casa del San Lazzaro per 21 a 1. Noi la prima non l’abbiamo giocata per maltempo.

La classifica dopo 2 partite vede al primo posto la Fortitudo 2V, 0P (1000), Athletics 1V 0P (1000), Modena 0V 2P (0) e San Lazzaro 0V 1P (0).

Forza A’s!!!

 

Modena = 0 + 0 + 0 + 1 + 0 + 0 = 1                     Athletics =  2 + 0 + 4 + 5+ 0 + 3 = 14

Articoli consigliati