Gli arbitri e un balk determinano il pareggio

Inizio di Campionato dolce amaro per il Team bolognese, neo sponsorizzato dalla ORMA SRL con il logo Pranzo Più, nota catena di ristorazione collettiva, una sconfitta ed una vittoria, entrambe per un punto di differenza, ma molto diverse nell’andamento dei nove inning, contro l’Unione Picena di MonteGranaro, formazione di alto livello. Le due partite sono state caratterizzate dall’incompetenza arbitrale, che, nel complesso, è stato per lo meno “imbarazzante”. Equilibrio iniziale assoluto con un ottimo Quattrini sulla sponda degli adriatici a cui ha fatto da contro altare la discreta performance del giovane pitcher bolognese, Ivan Lentini (5,1 RL, 20 AB, 4 P, 5 BVC, 3 BB, 3 SO). Vantaggio ospite (3 a 0) alla fine del quinto inning con una manifesta difficoltà a battere da parte del line-up Athletics, eccezion fatta per Carlini che con due singoli ha dimostrato essere l’unico a “leggere” le curve di Quattrini. Big inning per i marchigiani, al sesto, cinque punti per il parziale 8 a 0, Lentini rilevato da Gianni Dolzani che ci mette un po’ troppo a trovare i fili dell’area di strike. La reazione dei giallo verdi di casa tarda ad arrivare, ma nel corso dell’ottavo e del nono inning si sfiora il sorpasso. I rilievi di Quattrini, Salvatelli prima e Zampaloni poi, non hanno la stessa velocità e la location è molto centrale. Si svegliano le mazze bolognesi e la squadra degna tre punti all’ottavo mettendo il fiato sul collo degli avversari. Il nono inizia alla grande, con un homer da 2 punti di Pozzarini, ma la spinta emotiva finisce con una volata all’esterno sinistro. Un 8 a 7 finale amaro, condito da una decisione arbitrale fortemente discutibile in una situazione di interferenza avvenuta nel corso del terzo inning, interferenza non chiamata che è costata 1 punto a sfavore dei padroni di casa. La partita pomeridiana inizia in perfetto orario. Poppi per i bolognesi e Bassi per i marchigiani sono i partenti di questa gara. Score in bianco per i primi due inning, poi al terzo il tabellone si scuote. Breve momento di amnesia di Poppi che concede due valide consecutive e poi becca lo “stampone” di Biancucci per il parziale di 4 a 0. Questa volta la reazione non si fa attendere e le valide di Ragona ed Avendano dimezzano lo svantaggio. Calma piatta fino al sesto, inning in cui Bologna sorpassa. Le valide di Bergami, Delizia, De Pau e Carlini portano 3 punti allo score degli Athletics (5 a 4). All’ottavo l’Uninone Picena pareggia con un solo homer di Zampaloni, ma gli Athletics si riportano sopra di un punto, nel loro contrattacco, grazie ad un lancio illegale (balk) del rilievo Spadoni, punto che fissa il definitivo 6 a 5. Ottima la prova sul monte di Poppi e Saletti e nel box bene si sono comportati, in particolar modo, Ragona (2 su 4 con un doppio), Carlini, Bergami, Gamberini e De Pau. Purtroppo anche questa partita è stata danneggiata dall’assurdo comportamento arbitrale, a metà gara viene ammonito il Coach Folesani e subito dopo espulso per atteggiamento antisportivo… il fatto: si sa che in situazione di discussione il lanciatore può scaldare il braccio lanciando ad un compagno sulle basi, ma non a casa base, Bassi, invece, stava tirando a casa, Fole ha protestato ed è stato ammonito, ha riprotestato ed è stato espulso… al nono, non essendoci stati fino a quel momento altri motivi di tensione, ci ha pensato l’arbitro di casa base con una cervellotica decisione, ad espellere il ricevitore Ragona, reo di aver chiesto spiegazioni per una presunta girata a vuoto di un avversario su palla in zona di strike. Comincia così senza particolari entusiasmi questo Campionato 2006 di serie B dei Bologna Athletics che comunque, visti i risultati delle altre partite, tutti terminati con salomonica divisione dei punti, lascia tutto immutato, compresa l’ambizione di fare un buon campionato. Certo è che il roster lanciatori corto preoccupa un po’ Paolo Dolzani & C., ma lo stesso coach può contare su un buon numero di rilievi, un po’ improvvisati, ma che non si tirano indietro e danno sempre il massimo, in qualsiasi occasione, anche nelle più difficili e complicate. Domenica prossima (giorno di Pasqua! Ci fanno giocare il giorno di Pasqua!) il tabellone prevede un derby di fuoco. Infatti i prossimi avversari degli Athletics saranno i cugini del Longbridge. Doppio appuntamento in campo esterno, al Leoni di via di Casteldebole, con partite che inizieranno, la prima alle 10,30 e la seconda alle 15,30.

Articoli consigliati