Nonostante la domenica di puro stampo autunnale, OM Valpanaro Athletics Bologna e New Black Panthers di Ronchi dei Legionari sono riuscite ugualmente a produrre un buon baseball. Giusta anche la divisione della posta finale (3 a 0 per i gialloverdi al mattino e 6 a 1 per i friulani nel pomeriggio) dove complessivamente i lanciatori e le difese hanno vinto la sfida contro gli attacchi.

Box Score di Gara 1 dal sito FIBS

Contro il Ronchi il miglior Silvestri stagionale
Contro il Ronchi il miglior Silvestri stagionale

 

 

Deligia con 2 su 3 il più positivo nel box in Gara1
Deligia con 2 su 3 il più positivo nel box in Gara1

 

 

 

 

 

 

 

 

Subito molto interessante la prima sfida ed i due partenti ne sono la prova: Silvestri per gli Athletics e l’ex di giornata Nardi per i New Black Panthers. Per 5 riprese complete infatti i due pitchers, supportati in modo altrettanto positivo dalle difese, sono dominanti rispetto ai battitori affrontati, ai quali concedono solo le briciole. E’ al sesto inning che la partita ha il primo sussulto per merito dei gialloverdi e grazie ad un perfetto lavoro di squadra (base su ball per Accorsi, smorzata di sacrificio di Carrà e singolo a destra con conseguente RBI di Agretti). Il secondo e decisivo sussulto è sempre di marca Athletics ed arriva ancora attraverso ottime giocate corali. Infatti dopo i singoli in successione di Monda e Deligia (2 su 3), il bunt di sacrificio di Abbati prima ed il perfetto squeeze play di Adelmi poi, consentono all’OM Valpanaro la segnatura dei punti che portano al 3 a 0 finale. Veramente positiva la prova di Silvestri (ip 7.0 h3 bb2 k6) che dall’ottavo inning lascia il monte a Ghio (ip 2.0 k1) il quale riesce a portare a casa senza problemi il meritato e prestigioso successo.

Box Score di Gara2 dal Sito FIBS

Paganelli nel box sotto la fastidiosa pioggia di Gara2
Paganelli nel box sotto la fastidiosa pioggia di Gara2

 

Contro il Ronchi altre sensazioni positive per Gerbi
Contro il Ronchi altre sensazioni positive per Gerbi

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Considerando le pessime previsioni meteo pomeridiane si decide di anticipare alle ore 15.00 l’inizio del secondo match e la scelta si dimostra sensata, anche se questo non evita ai protagonisti in campo ed agli spettatori sugli spalti di subire una fastidiosa e costante pioggia che però non mette mai in discussione né la sospensione e né la regolarità tecnica della partita. Anche Gara2 promette un buon spettacolo di baseball visto che l’OM Valpanaro schiera per la prima volta da partente Sena mentre i New Black Panthers rispondono con l’ex IBL Pasquali. Seguendo il canovaccio del primo incontro, per le prime 4 riprese lanciatori e difese hanno la meglio. Questa volta però sono i friulani che al quinto sbloccano il risultato e raddoppiano in modo similare, sempre con volata di sacrificio, al sesto. Nonostante lo svantaggio ugualmente positiva la prova di Sena (ip 6.0 h4 bb1 k3) che con tanto mestiere è riuscito a contenere le temibili mazze di Trobec e compagni. La partita prende definitivamente la direzione di Ronchi al settimo con l’ingresso sul monte gialloverde di Draghetti che, aggredito immediatamente dall’attacco friulano e non supportato adeguatamente dalla difesa, consente ai friulani di scappare in modo irrimediabile. Da questo punto si può solo annotare il comunque buon rilievo finale di Gerbi (ip 2.1 bb1 k2) ed il desiderio di combattere fino al termine dei gialloverdi che, dopo essere stati imbrigliati per tutto il match dai forti pitchers dei New Black Panthers, proprio al nono alzano seppur parzialmente la testa con Agretti che, dopo il suo singolo, viene portato a casa da un’altra valida di Venturi.

Il grandissimo livellamento del Girone B di Serie A Federale è testimoniato dal fatto che, nonostante il buon risultato ottenuto dall’OM Valpanaro Athletics Bologna, la classifica anziché allungarsi si è ugualmente accorciata. In virtù di questo sarà fondamentale mantenere lo stesso atteggiamento mentale anche nella prossima trasferta di Imola del 4 Maggio, contro una squadra che ha nella qualità e nell’esperienza, anche a livello IBL in diversi suoi componenti, le sue caratteristiche più importanti.