Manca solo la vittoria

E’ purtroppo ciò che è mancato agli Athletics nel doppio incontro casalingo contro il Codogno.

Infatti questa soddisfazione sarebbe stata ampiamente meritata dai giallo-verdi anche se, parlando in

termini meno “calcistici” e che quindi vanno oltre il semplice risultato finale, ci piace evidenziare

gli aspetti positivi che oltre a produrre migliori prestazioni tecniche, hanno dato la percezione di una

crescita importante sotto l’aspetto dell’atteggiamento mentale e del carattere.

Partendo già da Gara 1 infatti, gli Athletics hanno portato la partita praticamente in equilibrio

per 6 riprese complete (punteggio 7 a 6 per il Codogno) nonostante un ampio impiego di rookies

in campo (Accorsi, Adelmi e Abbati) che pur essendo già pienamente padroni del ruolo in fase

difensiva comprensibilmente pagano in fatto di esperienza in attacco, soprattutto contro un monte

come quello lombardo che si può permettere il lusso di schierare nella partita ASI dei pitchers del

valore di Bruera (Nazionale Argentino) e Schiavoni (ex IBL con Parma e San Marino). Nonostante

ciò, grazie alle buone prove nel box di Rumenos (2/5) Monda (2/5 con doppio) e Briones (3/5 con

doppio ma purtroppo ancora troppo impreciso in difesa) la squadra è riuscita a produrre un buon

bottino offensivo, e che forse, sfruttando meglio alcune situazioni, poteva essere anche maggiore,

risultando alla fine troppo penalizzata dall’ultimo inning (Risultato Finale: 15-6).

Addirittura combattuta fino al termine Gara 2, terminata 6 a 4 per il Codogno, dove si è avuta una

bellissima sfida a colpi di K tra il nostro Guanchez (14 in 8 riprese complete) e Linares (16 in 6

riprese complete). La partita pareva avere una leggera inerzia in favore del Codogno (3 a 0 dopo

5 inning) ma poi un bellissimo sesto attacco degli Athletics fatto tutto di grinta ed aggressività

portava il punteggio di parità costringendo l’uscita dal campo di Linares stesso, rilevato poi

ottimamente da Cufre. Sul punteggio di 4 a 4 a fine settimo alcune scelte d’attacco tendenti a

forzare il gioco hanno premiato solo la compagine lombarda. Gli Athletics possono tuttavia

recriminare per ben 3 out subiti a casa base in situazioni diverse una dall’altra (Rumenos, chiamato

out nonostante la netta impressione di palla a terra, Briones su errata esecuzione di squeeze play e

Natali in una scelta di forzare il gioco che è risultata meno fortunata di quanto fatto dal Codogno) e

sulla rivedibile gestione degli ultimi turni offensivi di Bruera che alla fine si sono dimostrati quelli

decisivi (3/5 con doppio e triplo e 2 RBI). Per parte giallo-verde segnaliamo la bellissima partita

offensiva di Rumenos (3/5 con 3 RBI e 2 hits a basi piene) ed il doppio di Angiolillo su Linares.

Ora occorre solo tenersi quanto di buono fatto per poter avere ancor più maggior consapevolezza

che con un’ulteriore sforzo anche i risultati finali (cioè le vittorie) possono arrivare, già da

domenica prossima nella seppur difficile trasferta di Rovigo.

Articoli consigliati