Pranzo Più affonda Cupra

Questa trasferta non inizia nel migliore dei modi. Il serio infortunio sul lavoro patito dal lanciatore Gianni Dolzani ed il riacutizzarsi dei problemi alla spalla del giovane Poppi mettono in forte imbarazzo l’apparato difensivo degli Athletics. Il Cupra, fanalino di coda del girone, non rappresentava un problema insormontabile, però, l’assenza di due validi lanciatori, poneva ragionevoli interrogativi. Dal cilindro di Paolo Dolzani, in una partita votata alla sconfitta, dopo l’inizio incerto di Poppi, ecco saltar fuori il “Coniglio” Cantelli, fin qui utilizzato pochissime volte sul monte. Cantelli (5,1rl – 0 punti subiti – 5 bvc – 4 k) sfodera una partita perfetta, assistito alla perfezione da tutta la difesa. La partita in notturna, per contro, ovvero quella che si sarebbe dovuta vincere agevolmente, viene contrastata in modo efficace dai coriacei battitori del Cupra. Solo il carattere dei soliti Gamberini, Bondioli, D’Andrea e sopra tutti Pozzarini riescono a dare il colpo di reni decisivo, nell’ultimo attacco, ed a regalare i due punti decisivi che assegnano la vittoria a Bologna.
GARA 1: Gli Athletics vengono messi subito in difficoltà, Poppi subisce un punto, ed è costretto, per problemi fisici, a cedere il monte a Cantelli. Da questo momento per il Cupra c’è solo nebbia. Gli Athletics vivono il loro momento migliore con un big inning di cinque punti al quarto. Pozzarini batte due punti a casa imitato dai singoli di D’Andrea ed Avendano. Per tutti gli inning a seguire, fino al settimo, momento in cui la partita ha termini per manifesta superiorità (11 a 1) gli Athletics hanno modo di rimpinguare il loro bottino. Carlini e D’Andrea chiudono a 2 su 4, Bondioli 3 su 5, Bergami 1 su 2. Ottima la prestazione difensiva della squadra.
GARA 2: Si ritorna in campo, il caldo pomeridiano lascia spazio ad una fresca brezza. Vantaggio immediato Athletics che segna anche al terzo inning per il parziale 2 a 0. Il quarto tempo ha un sussulto (4 a 2) prima la Pranzo Più segna due punti, il primo battuto a casa da Carlini, il secondo su volata di sacrificio di Gamberini. Il Cupra risponde con il doppio di Dolciotti (2 pbc). Cupra ha sostituito il partente Garofano con Gigli. Quest’ultimo addormenta a dovere le mazze bolognesi e nel box il Cupra comincia a macinare gioco. Lentini, dal canto suo, tiene bene fino al settimo e, quando scende, la sua squadra è in vantaggio 4 a 3. Saletti ha il compito di chiudere, ma è toccato a freddo dal doppio di Pierangeli che poi raggiunge casa base su singolo di Pigini. L’ultimo attacco Athletics inizia con l’eliminazione di Deligia poi Gamberini batte una rimbalzante interna, il terza base pasticcia un po’ troppo, e Gambero arriva salvo. Cantelli strike out! Ma per la regola “è con due out che si fanno i punti”: Bondioli colpito, singolo di Pozzarini (sempre decisivo nelle ultime partite) per il vantaggio di Bologna. Il gap viene portato a 2 punti dal successivo valido di D’Andrea che spinge a punto Bondioli. Il contrattacco del Cupra è perfettamente tenuto al guinzaglio da Saletti che così trasforma una Salvezza in una Vittoria. 6 a 4 il risultato finale per la Pranzo Più Athletics che in classifica avvicina la capolista Montegranaro, uscita con un pareggio dal confronto con la terza, il Fano. Quello stesso Fano che, dopo la sosta di domenica prossima, sosta dedicata allo svolgimento degli incontri di Coppa Italia, sarà ospite a Bologna, domenica 16 luglio. In questo scontro diretto il pareggio non serve a nessuno e sarà interessante vedere se il parco lanciatori riuscirà ancora una volta a superare le difficoltà.

Recommended Articles