Ragazzi U12: Divertimento puro!

Cos’è cambiato dai tempi che questi ragazzi non giravano la mazza neanche se la pallina si fosse fermata a mezza altezza sul piatto di casa base? Quando i tecnici e gli accompagnatori operavano riti magici per esorcizzare l’impassibilità di fronte agli strikes. Quando si contavano una o due valide in giornate propizie. Anni di austerità nel box di battuta valutata a rischio crescita anche dalla Commissione Economica Europea.

Una rigidità dei battitori da fare invidia alla celebre guardia reale britannica imperturbabile nella propria garitta, mostrata anche nella recente Winter League, terminata non più tardi di un mese fa.

Qual’ è stata la scintilla che ha innescato finalmente i mortai giallo-verdi?

Il merito dei nostri tecnici, Muso, Angelo e Massimo, coadiuvati di Ronald e Alex è innegabile, ma il vero cambiamento è celato e custodito nell’imperscrutabile encefalo dei nostri meravigliosi e giovani Athletics. Essi sono sbocciati finalmente, onorando la primavera e hanno maturato oramai la tanto agognata convinzione nei propri mezzi che aveva già emesso i primi natali nella partita precedente. Con tanto divertimento e gioia di cimentarsi nel meraviglioso gioco del baseball da esprimere insieme e insieme raggiungere la meta, senza nulla togliere alla preparata e ben allenata squadra avversaria che tanto ci aveva fatto trepidare nella conosciuta competizione invernale indoor della Winter League e vicecampioni del Bologna Baseball Indoor.

Un gruppo meraviglioso, il nostro, dove vince il sorriso e la pacca sulla spalla, dove si tranquillizza e si incita anche l’ultimo arrivato (in ordine temporale), dove si gioisce del bel gesto del compagno e si partecipa contenti anche se si ha commesso degli errori; dove il baseball viene inteso come una festa da celebrare insieme.

Queste sono le sensazioni enfatiche che il pubblico ha avvertito oggi.

Questo sono oggi gli A’s U12!

Il gesto più bello, personalmente ritengo sia stato il raggruppamento assolutamente spontaneo sul monte di lancio di tutti gli interni, unitamente al ricevitore, per concertare con il lanciatore il da farsi successivo, nei momenti morti, ad esempio quando il coach avversario parlava con il battitore; ed è successo per ben tre volte, sintomo di voglia di stare insieme, di condividere momenti belli e meno belli (quando arriveranno).

Passiamo alla cronaca della partita:

Primo inning i Dustbins Baricella sono in attacco a fronteggiare il nostro lanciatore partente Alessandro che apre con due strikeouts (K). Il terzo battitore del line-up (ordine di battuta) approfitta di un’assistenza non precisissima dell’interbase Alex e raggiunge la prima base. Lo stesso viene colto in fallo da una precisissima quanto potente assistenza del lanciatore gialloverde Pablo verso l’interbase Alex che prontamente ne determina l’eliminazione.

In attacco il piccolo Matteo viene gentilmente invitato a raggiungere la prima base per raggiunto limite di balls. Alex produce una bella linea presa al volo dall’interbase avversario. Alessandro esplode un poderoso triplo convertito in segnatura grazie ad un fraitendimento del ricevitore e terza base. Matteo segna il punto indotto dalla valida di Alessandro. Pablo raggiunge la terza base in seguito ad un colpito (HP) e ad alcune incertezze della difesa. La presa al volo in foul di un pop (palombella) di Tommaso e lo strikeout di Rafael chiudono la ripresa.

In difesa, ancora l’eliminazione sull’asse 2-6 (ricevitore-interbase, Pablo-Alex) che eliminano il corridore dei Dustbins, unitamente a due strikeouts di Alessandro, tengono a zero la squadra avversaria.

In attacco inizia la strepitosa kermesse pilastrina che darà vita al massimo bottino iscrivibile per ripresa per quattro inning consecutivi, nei quali spiccano con piacere un fuoricampo interno (IHR) di Alex al 2° inning; un doppio di Matteino al 3°; un triplo di Alessandro, fuoricampo interno di Pablo da 2 punti, triplo di Tommaso, triplo di Rafael e doppio di Matteo nel quarto inning, da tripudio continuato del nostro pubblico.

Gli avversari per contro mettono assegno 4 punti e nel terzo e nel conclusivo inning.

Durante il quinto inning il prima base Alessandro e il lanciatore Tommaso nel tentativo maldestro di agguantare al volo un pop del battitore avversario sono pervenuti a un violentissimo scontro fisico. Tommaso riverso a terra dolorante richiedeva l’intervento dell’allenatore Muso che sollevatolo da terra lo portava nel dugout per verificarne l’integrità. Un’aurea di suspence invadeva le tribune. La temporanea invalidità del nostro giocatore e la possibile fuoriuscita dalla gara avrebbe determinato l’infrazione alla regola di cui all’art. 7.03-b del Regolamento Tecnico di Giustizia per “mancanza del numero legale dei giocatori”, essendo noi in nove contati. Fortunatamente per Tommaso e per gli A’s, si trattava di un forte colpo al polpaccio (c.d. “lopez”) e lo stesso poteva rientrare nel diamante per il ripristino della regolarità del gioco.

Nel corso del match si sottolinea alla quinta ripresa uno splendido gioco difensivo del ricevitore Alex, ormai pienamente calato in questo delicato ruolo e la terza base Achille che hanno portato ad una preziosa eliminazione del corridore in maglia blu.

I nostri lanciatori Alessandro e Tommaso come nella precedente partita hanno ben figurato, ma la nota più positiva merita il secondo debutto sul monte del nostro Camillo che sebbene con qualche emozione ha effettuato una performance di rispetto coadiuvato ottimamente da Rafael anch’egli debuttante nel ruolo di ricevitore.

In definitiva una bella giornata di sport, che dedichiamo volentieri ai nostri tre assenti per impegni e per sopraggiunta indisposizione che sono Flavio, Marco e Giacomo.

Gli altri risultati del girone D che ci interessano sono:

1° giornata: Yankees – Modena 5-7; Dustbins – San Lazzaro ’90 6-17; A’s – Minerbio 6-0

2° giornata: Minerbio – Fortitudo 0-6; A’s – Dustbins 18-11; Modena – San Lazzaro ’90 8-14;

Classifica (2° giornata): A’s 2V 0P (1000), S.Lazzaro ’90 2V 0P (1000), Fortitudo 1V 0P (1000), Modena 1V 1P (500), Dustbins 0V 2P (0), Minerbio 0V 2P (0), Yankees 0V 1P (0).

 

Forza A’s!!!

 

Dustbins = 0 + 0 + 4 + 1 + 2 + 4 = 11                              Athletics = 2 + 4 + 4 + 4 + 4 + x = 18

Recommended Articles