Torneo di Rimini, ragazzi solo sesti

Non ancora smaltita la delusione per quanto accaduto il mercoledì precedente in campionato, i ragazzi hanno disputato un Torneo di Rimini piuttosto altalenante, in cui solo a sprazzi si è vista la squadra che tutti conosciamo (o conoscevamo).

A parziale scusante è doveroso segnalare il nubifragio abbattutosi sul “Mondiale” di Rimini giovedì sera, con il totale allagamento della struttura che ospitava le squadre, costrette a passare la notte quasi in bianco.

La gara di esordio contro i padroni di casa del Rimini ha visto gli Athletics convinti e determinati mettere sotto i più quotati avversari fino all’ultimo inning quando, sul 5 a 3 per noi, i romagnoli hanno prima pareggiato e poi ottenuto il successo su “walk off grand slam”che ha fissato il punteggio sul 9 a 5 finale che non rende giustizia ai nostri.

Nella seconda gara i giovani gialloverdi avevano esaurito le energie fisiche e nervose, dopo una notte “agitata”, ed hanno nettamente ceduto al Sala Baganza con il punteggio di 14 a 7, per poi rilassarsi con un benefico bagno nell’Adriatico.

Nella prima gara di sabato, i nostri si sono presi la rivincita sui Parmensi, sconfitti 6 a 4 nonostante lo svantaggio iniziale per un paio di valide fortunose subite da Davide Ballestri, ma poi le nostre mazze hanno toccato regolarmente i lanciatori avversari rendendo vano il tentativo di rimonta finale del Sala.

Purtroppo nella gara decisiva è arrivata un’altra sconfitta contro il Rimini con il punteggio di 8 a 4, con gli Athletics sempre sotto nel punteggio ma in partita fino alla fine. Con questi risultati è maturato il terzo ed ultimo posto nel girone per peggiore differenza punti con il Sala Baganza, quindi siamo stati inseriti nel girone che ha definito quinto, sesto e settimo posto.

Nella gara del sabato pomeriggio contro il Ravenna, il coach Max Scuderi si è giustamente proiettato verso la prossima stagione schierando sul monte due pitcher quasi inediti come Giovanni Mennuti ed Edoardo Cosattini: i risultati non sono stati brillanti, vista la netta sconfitta per 12 a 3.

Domenica mattina però la squadra si è ampiamente rifatta battendo i Piranhas Valmarecchia per 12 a 1 con una prova pressoché perfetta di Davide Ballestri sul monte nelle prime due riprese e quella di grande carattere di Lorenzo Capelli al quarto, in cui è riuscito ad uscire da una situazione di basi piene senza out con un solo punto subito.

La vittoria serve però solo ad evitare l’ultimo posto nel torneo vinto dal Rimini in finale contro i Tigers Cervignano.

Dal 19 al 22 luglio i nostri saranno impegnati a Grosseto nelle “Tuscany Series” sperando di vederli ancora più convinti.

Classifica finale

1° Rimini

2° Tigers Cervignano

3° Sala Baganza

4° Oltretorrente Parma

5° Ravenna

6° Athletics

7° Piranhas Valmarecchia