Torneo Internazionale Due Torri di Parma: Vincere? Che schifo…

La Pavignani Athletics si era recata a Parma, il 23 giugno, al prestigioso torneo internazionale “Due Torri”, con l’ambizione di provare a vincere una competizione che da 16 anni vede la formazione bolognese, sempre partecipante, collezionare ogni volta complimenti per il bel gioco espresso e per il comportamento esemplare dentro e fuori dal campo, ma anche e soprattutto innumerevoli secondi posti.

E l’assenza del Nettuno sembrava legittimare queste ambizioni. Livorno e S.Marino (rinforzato da elementi del Rimini baseball), oltre ai padroni di casa dell’Oltretorrente Parma, sono i concorrenti più forti, l’idea è che si può fare. Gli Athletics ricorrono ad un solo prestito, Alessio Angelini di S.Giovanni in persiceto, che già altre volte ha giocato con i nostri ragazzi.

L’inizio è pirotecnico: i gialloverdi al venerdi mattina surclassano S.Marino 14 a 7, con una serie impressionante di legnate, mentre al pomeriggio, dopo qualche iniziale sofferenza, determinata dalla consueta sufficienza, hanno ragione della resistenza del Langhirano (rinforzato per l’occasione da elementi del Collecchio) per 10 a 4.

La semifinale incrociata con l’Oltretorrente dura due riprese, dopo di che anche in quest’occasione l’attacco dilaga (13 a 3).

E si va alla finalissima, domenica contro un S.Marino ancora avvelenato per il “battedo” di venerdi.

Sembra andare tutto per il meglio: gli Athletics si portano subito in vantaggio per 4 a 0, mettendo in crisi il monte di lancio del Titano, costringendoli ad anticipare l’entrata del loro uomo migliore, Morri, che deve affrontare, a basi piene e 0 outs, i tre uomini centrali del line-up, fino a quel momento devastanti: Del Priore, Cavallari ed Angelini

Del Priore out con un pop in diamante, Cavallari va a sedere ed Angelini batte sull’interbase per una comoda eliminazione in prima.

Da li in poi la partita cambia: mancato il colpo del KO, la Pavignani va inspiegabilmente in affanno. Al terzo inning, con due outs, tre gravi errori consecutivi di Del Priore, Baldassarri e Michelini regalano due punti al S.Marino che rientra in partita.

Angelini, appiedato dalla sua difesa, va in tilt e lascia il posto a Venturi che chiude con uno strikeout.. Ma mentre fra gli ospiti Morri domina la situazione, sono ancora i pitcher di Bologna a dare qualche base di troppo e con l’aiuto di un paio di smanicate S.Marino passa in vantaggio (5 a 4). L’innesto di Del Priore a lanciare sembra fermare l’attacco avversario, l’attacco comincia a produrre ma non riesce a concretizzare. Si arriva così all’ultima ripresa: singolo di Angelini e doppio di Michelini, due uomini in posizione punto. Battuta di Baldassarri sul terza base, nonostante le raccomandazioni dei coaches bolognesi Angelini corre a casa e viene eliminato. A Lazzari, che si presenta nel box, sul conto di 1 ball ed 1 strike viene chiamato lo squeeze: l’esecuzione è pessima, la palla va in foul ball e successivamente il battitore bolognese va K. Poi è la volta di Busi, che batte una facile rimbalzante sull’interbase per un comodo out che decreta la fine.

Unica, invero magra consolazione, il premio a Jacopo Michelini quale miglior battitore del torneo, per il resto la consapevolezza di aver buttato via una bella occasione – l’ennesima – per aver avuto paura di vincere.

Risultati

Girone A:
S.MARINO – PAVIGNANI A’S: 7 – 14
LANGHIRANO – S.MARINO: 2 – 23
PAVIGNANI A’S – LANGHIRANO: 10 – 4

Girone B
PESARO – OLTRETORRENTE: 6 – 13
OLTRETORRENTE – LIVORNO: 4 – 5
LIVORNO – PESARO: 12 – 9

Semifinali
PAVIGNANI A’S – OLTRETORRENTE: 13 – 3
LIVORNO – S.MARINO: 5 – 13

Finale 5^ e 6^ posto
PESARO – LANGHIRANO: 9 – 10

Finale 3^ e 4^ posto
LIVORNO – OLTRETORRENTE: 4 – 6

Finale 1^ e 2^ posto
PAVIGNANI A’S – S.MARINO: 4 – 5

Classifica
1. S.MARINO
2. PAVIGNANI ATHLETICS BOLOGNA
3. OLTRETORRENTE PARMA
4. SAILORS LIVORNO
5. LANGHIRANO
6. PESARO

Articoli consigliati