Un derby, come sempre

Athletics – Fortitudo: una partita che come al solito esula dalla tecnica, e vive di episodi, di emozioni, di paure, di scoramento ed esaltazione.

Parte bene la Pavignani Pratiche Auto, 3 punti al primo inning: errore su battuta di Zanini, valida di Busi, errore difensivo sulla battuta di Venturi (1 a 0), puntuale valido di Del Priore (3 a 0). Quest’ultimo sembra padrone della situazione anche sul monte di lancio, la pallina viaggia veloce, e la Fortitudo segna solo a causa di un brutto errore difensivo di Zanini (4 a 1).

I gialloverdi si rilassano, immotivatamente, visto che al terzo inning Del Priore cala bruscamente: la palla veloce non è più tale, ed arrivano in sequenza il fuoricampo interno di Napoli, il triplo di Zucchelli ed il doppio di Lo Cigno che portano sul 4 a 4 i biancoblu. La volata di sacrificio di Fabbri fa mettere la freccia ai bimbi della F (4 a 5). Subito pareggio con Del Priore, in base per errore, ruba la seconda e va a punto su valida di Abbati. Al quarto inning, complice forse il caldo, cedono i lanciatori partenti: prima Del Priore, che dà due basi per balls e dopo un out subisce il valido di Napoli (5 a 7): entra Venturi e pur con qualche ball di troppo chiude con 2 strike outs su Zucchelli e Lo Cigno. Per la Fortitudo entra a lanciare Luca Turrini, due basi per balls consecutive e viene avvicendato dal fratello Lorenzo, singolo di Busi che fa segnare Lazzari (6 a 7), ma a questo punto gli Athletics fanno harakiri, Busi viene fatto proseguire per la seconda e viene messo out, Venturi va K e Cavallari viene eliminato in prima.

Al 5^ la Fortitudo compie il big inning che sembra decisivo: Venturi comincia malissimo con 3 basi su balls, subisce un fortunoso singolo di Lorenzo Turrini (6 a 8), volata di sacrificio di Chiatto (6 a 9), base a Luca Turrini e singolo di Napoli (6 a 10), errore di tiro del catcher Busi su tentativo di doppia rubata (6 a 11): un inning che sembra un episodio della vita di Giuda Ben-Hur, interrotto dalla presa al volo di Michelini su una lunga battuta di Lo Cigno che chiude l’attacco degli ospiti.

Gli Athletics possono sperare solo di pareggiare ed andare all’overtime, visto che il tempo è già scaduto, ma sembrano crederci: valida di Del Priore, base a Michelini, il pitcher biancoblù crolla psicologicamente, dà la base anche ad Abbati e Baldassarri (7 a 11), entra a lanciare Napoli, Lazzari viene fatto out per infield fly, base a Zanini (8 a 11), valida di Busi (9 a 11), battuta sul pitcher di Venturi, non trattenuta, Venturi è out (10 a 11), base a Cavallari ed a basi cariche e due out Del Priore batte un doppio a destra che vale il pareggio (11 a 11).

E’ un colpo da KO per i biancoblu, che però reagiscono in attacco: base a Fabbri, errore di Del Priore all’interbase, ma con 0 fuori e due uomini in base perfetto pick-off in seconda di Venturi e Fabbri è out. Colpito Bortolotti, su battuta di Lorenzo Turrini la difesa Athletics tenta il doppio gioco che non si fa per pochissimo, ma Venturi chiude ugualmente con lo strike-out su Pischedda.

Attacco Athletics: Michelini nel box che batte valido a destra e nonostante una orribile corsa arriva salvo in seconda, battuta a destra di Abbati che porta il compagno in terza, e con un out Baldassarri batte ancora a destra sul secondabase, sull’azione la Fortitudo tenta ovviamente il gioco a casa, ma Michelini arriva salvo in scivolata per il punto decisivo.

Difficile, in una partita del genere, dare qualche giudizio tecnico. Negli ospiti, ottima la prestazione offensiva di Napoli (3 valide su 4 turni e 5 punti spinti a casa base) e Pischedda, mentre in difesa più di una sbavatura del diamante ha penalizzato sicuramente la Fortitudo. Negli Athletics, continua il buon momento di Busi nel box (3 su 4 e 2 pbc), ottimo Del Priore (3 u 4 e 3 pbc) e positivi anche Abbati e Michelini. In difesa invece molta tensione, con una squadra che alternava giocate di grande difficoltà alla mancata esecuzione di schemi difensivi anche elementari.

Adesso per i gialloverdi vi saranno parecchi impegni: prima il torneo internazionale due torri di Parma, da venerdi a domenica prossima, poi per Del Priore e Venturi, convocati per la selezione regionale emilia romagna, il trofeo Topolino, in programma a Roma dal 29 giugno al 2 luglio.

Infine l’8 ed il 9 luglio la Pavignani partecipa al torneo Città di Verona, meglio conosciuto come il torneo delle mazze di legno. Fra tutti questi impegni si dovrà poi trovare il tempo per l’ultima partita di campionato, contro Castenaso, decisiva per il campionato: la vittoria garantirebbe agli Athletics la vittoria nel girone ed il passaggio alle finali nazionali.

Seguici anche su Instagram !